Lezione 6

Wallet VS Exchange

Adesso cambiamo totalmente argomento e parliamo di Wallet. Questo argomento lo troverete anche nella sezione dedicata agli strumenti operativi, perché i wallet sono dei portafogli digitali e quindi sarà uno degli argomenti che andremo a affrontare per cercare di comprendere in quali situazioni ci possiamo trovare nel momento che acquistiamo un Bitcoin piuttosto che un Ethereum e dove andiamo a posizionarli all'interno del nostro dossier. Quindi adesso lo accenniamo perché è una di quelle cose che dovete conoscere. Poi la rivedremo e la riproporremo in quelle slide dove parleremo degli strumenti operativi.

Definizione e funzionamento di un wallet

Intanto un wallet abbiamo detto che è un portafoglio digitale utilizzato per memorizzare, inviare e ricevere delle criptovalute, come possono essere Bitcoin, Ethereum o Altcoin. La maggior parte delle monete digitali ha un portafoglio ufficiale e alcuni portafogli di terze parti, raccomandati. Utilizzare un portafoglio è piuttosto semplice, come un normale portafoglio tradizionale di valute Fiat. Una volta aperto si potrà decidere se fare delle operazioni di invio ricezione di denaro, come un normalissimo conto, diciamo. All'interno del proprio wallet avrete due tipologie di chiavi, una pubblica e l'altra privata, perché saranno associate alle diverse tipologie di operazioni. Nel momento in cui voi ricevete denaro, andrete ad utilizzare quella che è la chiave pubblica. Quindi, durante la transazione questa chiave viene inviata al mittente. Nel momento in cui invece voi andate a inviare denaro o avrete una chiave privata e quella vi servirà per provare l'identità dell'utente che ha inviato la transazione, in questo caso voi. Quindi avrete una chiave privata che vi permetterà di convalidare l'operazione e comprovare la vostra identità e una chiave pubblica che vi permetterà di ricevere questo denaro. Quindi, nel caso voi siate coloro che trasferiscono denaro piuttosto che voi ricevete denaro, utilizzate due chiavi differenti. E ovvio, che dovreste criptare l'accesso alla chiave privata, perché è l'impronta sostanzialmente che permette la transazione, quindi è importante mantenerla piuttosto riservata.

Pagamenti con wallet

Per ricevere la valuta digitale bisogna richiedere un indirizzo di ricezione dal wallet da fornire al mittente. Per quanto riguarda i pagamenti, poi, è necessario conoscere un indirizzo di ricezione del destinatario. Questo meccanismo avviene per la maggior parte delle criptovalute e ogni transazione una volta effettuata (come abbiamo detto nelle slide precedenti, quando abbiamo parlato delle varie caratteristiche delle operazioni che avvengono con le criptovalute) le transazioni sono irreversibili. Quindi una volta che voi avete avviato una transazione e terminato la transazione, questa irrevocabile. Quindi attenzione a controllare che tutte le caratteristiche, gli elementi e gli aspetti di questa transazione siano corretti, perché altrimenti non è più possibile fare alcuna modifica.

Wallet raccomandati

I wallet raccomandati si trovano sul sito ufficiale di ogni criptovaluta. Vi ricordo sempre che il discorso del sito ufficiale, ad esempio, può essere abbastanza aleatorio per quanto riguarda alcune criptovalute, perché alcune criptovalute hanno dei cosiddetti siti principali, ma che non sono ufficiali. Per esempio parliamo di Bitcoin, è pubblica quindi non ha un sito ufficiale, non essendo una criptovaluta privata. Quindi sostanzialmente quello che voi ottenete non è altro che un sito web gestito da un gruppo, quindi da una sorta di community.

Perché affidarsi solo a broker autorizzati?

Quindi quando parliamo di siti ufficiali, mi raccomando, prendetelo con le dovute cautele e cercate di ottenere il maggior numero di informazioni da diverse fonti, in modo tale da avere sempre conferma di quelle che sono le informazioni relative al mondo delle valute digitali. Ricordo che il mondo delle criptovalute è un mondo che può essere soggetto alla truffa e quindi, mi raccomando, cercate sempre di avere tutte le informazioni necessarie e affidarvi a dei broker che sono autorizzati e affidabili per poter fare le vostre operazioni perché è un mondo non regolamentato e quindi è importante la scelta dell'intermediario.

Tipologie di wallet

Vediamo adesso quali sono le tipologie di wallet. Abbiamo dei wallet di tipo online che sono pratici perché sono accessibili sostanzialmente da ogni tipologia di device. Ovviamente hanno una minore sicurezza e quindi bisogna scegliere attentamente la piattaforma perché essendo wallet online hanno tutte quelle problematiche che sono collegate a quelli che sono i dossier online. Poi abbiamo i mobile wallet, quindi app per mobile. Si tratta di wallet stati studiati proprio solo per la parte mobile. Poi abbiamo hardware wallet, ovvero sono hardware per la conservazione al di fuori della rete e quindi hanno il vantaggio della sicurezza, ma possono ovviamente essere persi o rubati in quanto hardware e quindi asset fisici. Infine abbiamo i cosiddetti paper wallet.

Scambiare Bitcoin fisicamente

Per chi decide di scambiare Bitcoin dal punto di vista fisico, quindi, sostanzialmente ha anche l'intenzione magari di comprare Bitcoin e tenerli e non di fare trading sul Bitcoin, è importante conoscere il Wallet ed è per questo che l'abbiamo inserito nelle slide dedicati agli strumenti operativi in quanto è fondamentale conoscere i funzionamenti e i meccanismi in modo tale che voi sappiate esattamente quando comprate un Bitcoin, come fare a comprarlo, dove metterlo e dove potete andare a trovare tutte le informazioni collegate alla vostra posizione.

Definizione di Exchange

Adesso vediamo appunto dove comprarlo, quindi parliamo di caratteristiche e dettagli di Exchange. L’Exchange è anch’esso un argomento di cui parleremo negli strumenti operativi, ma ne diamo una definizione già da subito. Gli exchange sono delle piattaforme online che permettono di acquistare o vendere le principali criptovalute che sono sul mercato, quindi permettono le transazioni. Si possono comprare o vendere sia contro valute Fiat, quindi sia contro moneta tradizionale, per esempio Bitcoin contro dollaro piuttosto che Bitcoin contro euro, oppure contro un'altra criptovaluta. Quindi potremmo avere per esempio Bitcoin contro Ethereum.

Exchange eToro

Tra alcuni exchange, per esempio, abbiamo eToro, sul quale abbiamo fatto diverse slide all'interno di questo video corso per farvi vedere quali sono, per esempio, le criptovalute scambiate. Abbiamo anche Coinbase, Bitfinex, Binance. Dovreste cercare di comprenderne l'affidabilità andando a controllare tutte le informazioni, le autorizzazioni, tutto ciò che riguarda l'infrastruttura che sta dietro al mondo degli exchange che non sono particolarmente conosciuti per i non addetti ai lavori. Perché per quanto riguarda per esempio eToro che scambia anche azioni, che scambia Etf, che scambia CFD, che scambia un po' di tutto, abbiamo un una storia, cioè sappiamo che cosa c'è dietro e quindi diciamo che sappiamo più o meno di che cosa si tratta. Conosciamo il broker e se vogliamo anche delle informazioni aggiuntive, sappiamo dove andarle a cercare.

Attenzione alle fonti di informazione

Per quanto riguarda per esempio Coinbase, piuttosto che Binance se non si è addetti del settore, quindi se non siamo degli esperti di criptovalute, non sappiamo se Binance sia un exchange affidabile e quindi bisogna prendere delle informazioni e queste informazioni devono essere prese da fonti attendibili.

Quindi gli exchange sono degli intermediari con delle piattaforme di negoziazione dove effettuare le operazioni di compravendita sulle criptovalute. che abbiamo detto possono essere criptovalute contro altre criptovalute piuttosto che monete digitali contro monete Fiat. È fondamentale quindi scegliere una piattaforma affidabile, seria e degli intermediari autorizzati.

Dettagli da conoscere sulle criptovalute

Poi bisogna fare attenzione anche ad altri dettagli, che magari vengono in secondo piano rispetto a quello che è l'affidabilità e piuttosto che all'autorizzazione degli intermediari, che sono gli aspetti dominanti. Però ci sono comunque dei dettagli che bisogna studiare, perché nel momento in cui trovate magari due intermediari che sono affidabili nello stesso modo, a questo punto potrete entrare magari più in profondità e cercare di comprendere quali sono le commissioni, i volumi di scambio e tutto ciò che non riguarda tanto l'affidabilità, la sicurezza o la reputazione, ma piuttosto quello che riguarda le caratteristiche della transazione.

Quante criptovalute ci sono su eToro?

Adesso che abbiamo visto il mondo degli exchange possiamo andare avanti. Qui ci sono alcune slide informative e vi fanno vedere l'offerta per esempio dell'intermediario eToro, che presenta sia il wallet per scambiare 120 e più criptovalute, quindi sono supportate oltre 120 criptovalute. Ha il mercato di Exchange, quindi il mercato di scambio e la piattaforma di trading. In questo caso una slide statica, quindi, l'abbiamo creata nel momento in cui stiamo registrando. Se vi interessa poi avere delle informazioni in più su questo intermediario, potete andare direttamente sul sito.

Andiamo avanti. Anche questa sembra una slide statica che parla sempre di wallet ed Exchange di eToro, quindi che scambia Crypto su Crypto, quindi scambia una qualsiasi delle oltre 500 copie di criptovalute con altri cripto asset. Qui abbiamo delle caratteristiche, la chiave privata e tutta una serie di informazioni. Sempre per quanto riguarda il broker di eToro. Queste sono slide statiche, quindi se volete informazioni aggiuntive in merito all'intermediario andate direttamente sul portale.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro