1. Corso sui CFD: cosa sono? from tradingonline.it on Vimeo.

Lezione 1

CFD, Cosa Sono? Corso Completo sui Contratti per Differenza

I CFD consentono di investire sui mercati finanziari impiegando piccoli capitali. Presenti da oltre 20 anni sui mercati di tutto il mondo, in Italia sono disponibili sulle piattaforme regolamentate. In questo mini corso, troverai tutte le informazioni che ti occorrono per imparare a fare trading con CFD, ma anche a conoscerli meglio per poter sfruttare al meglio le loro potenzialità.

In questa prima lezione vedremo cosa sono i CFD, quali sono le loro caratteristiche e in che modo consentono di investire sui mercati finanziari. Ecco come si struttura il corso completo:

  1. Cosa sono i CFD (questa pagina)

  2. Come funzionano i CFD

  3. Come fare trading CFD

Cosa sono i CFD?

I CFD sono strumenti finanziari a leva, che replicano passivamente la performance di un asset sottostante. Infatti, consentono di negoziare al rialzo e al ribasso su un asset finanziario, senza acquistarlo fisicamente.

Il nome CFD è l'acronimo di Contratti per Differenza (in inglese Contracts for Difference) e infatti si tratta di contratti standardizzati, perciò negoziabili velocemente con un semplice clic.

Caratteristiche dei CFD

Le principali caratteristiche dei CFD sono:

  • La possibilità di negoziare sul rialzo e sul ribasso dei prezzi

  • La leva finanziaria

  • La possibilità di chiudere posizioni anche dopo pochi minuti o addirittura secondi

Partiamo dalla possibilità di negoziare al rialzo e al ribasso sui mercati. Ciò vuol dire ad esempio che se volessi investire sul rialzo delle azioni Amazon, mi basterebbe negoziare al rialzo con CFD amazon, senza acquistare azioni Amazon.

Passiamo alla leva finanziaria. La leva è un meccanismo per il quale i CFD consentono di negoziare su un valore molto più alto rispetto a quello effettivamente investito. Si potrebbe pensare alla leva come a un moltiplicatore. Se ad esempio la leva è di 1:10 (o 10x), ciò vuol dire che puoi negoziare su un capitale di 1.000€ investendo effettivamente solo 100€. In pratica, le variazioni sul tuo capitale saranno come se investissi 1000€ ma in realtà investirai solo 100€. La leva massima per i clienti base è di 30x, perciò ad esempio potresti negoziare su un valore di 1500€ investendo solo 50€.

Infine, vediamo il terzo punto: con i CFD puoi chiudere la posizione quando desideri, anche pochi istanti dopo averla aperta. Nel caso in cui il broker lo richiedesse, dovresti solo aspettare almeno due minuti dall'apertura, poiché altrimenti potrebbe essere considerato "scalping" ed essere richiamato. Ma in generale, puoi chiudere la posizione anche pochi minuti dopo averla aperta, oppure tenerla aperta per ore, giorni, mesi se lo desideri. Decidi tu quando entrare e quando uscire dal mercato.

Costi dei CFD

Parliamo subito dei costi. I CFD come hai potuto vedere sono strumenti che offrono delle potenzialità di investimento anche con piccoli capitali. La cosa interessante è data anche dai costi, che sebbene i CFD siano più convenienti rispetto ai canali di investimento tradizionali (es. banche), presentano delle differenze che evidenziamo qui di seguito.

I costi dei CFD comprendono:

  • Spread: si tratta di una quota che viene trattenuta dal broker nel momento in cui una posizione viene aperta. Nota bene, quindi, che quando apri una posizione questa risulterà sempre in perdita. Non si tratta di una perdita, in realtà, ma di un costo che viene applicato e conteggiato nel conto profitti/perdite dell'operazione. Lo spread è generalmente più basso delle commissioni bancarie, soprattutto per ciò che riguarda il Forex.

  • Commissioni di overnight: sono delle piccole commissioni ma che vengono applicate ogni giorno. Si chiamano così perché vengono applicate al momento del passaggio al giorno di contrattazione successivo. Ad esempio, se la giornata di contrattazione di martedì finisce e hai una posizione aperta, questa verrà portata automaticamente al mercoledì, con lo scatto della commissione di overnight. Nota bene che durante il weekend, anche se il mercato è chiuso, vengono conteggiate tre commissioni di overnight (passaggio al sabato, alla domenica, al lunedì). Considerando che è molto più basso dello spread, non conviene chiudere una posizione per riaprirla il giorno successivo al fine di evitare la commissione di overnight.

Su cosa investire con i CFD

Il CFD è un contratto estremamente flessibile infatti, grazie ad esso, è possibile negoziare con qualsiasi tipo di attività sottostante quotata sui mercati finanziari. I CFD consentono generalmente di operare in:

  • Forex: ovvero sulle coppie di valute. Si pensi ad esempio il cambio Euro/Dollaro o EURUSD;

  • Azioni: ad esempio, si può negoziare al rialzo o al ribasso sulle azioni Amazon;

  • Indici: comprendono gli indici di borsa ma non solo. Ad esempio, puoi fare trading anche sul VIX (l'indice della paura);

  • ETF: puoi fare trading con CFD sugli Exchange Traded Funds, dei fondi le cui quote sono negoziate sul mercato come le azioni;

  • Materie prime: dette in inglese "Commodities", includono asset importanti come oro, petrolio e gas naturale;

  • Opzioni: sono degli strumenti che offrono la possibilità di ottenere il diritto ma non l'obbligo di acquistare o vendere un determinato titolo, ad una determinata data, ad un certo prezzo. I CFD su opzioni consentono di negoziare al rialzo e al ribasso sia sulle opzioni CALL che sulle opzioni PUT;

  • Obbligazioni: sono dei titoli che consentono di ottenere ad una scadenza l'ammontare prestato più gli interessi. I CFD consentono di negoziare sulle obbligazioni più famose, anche se tale possibilità viene offerta solo da pochissime piattaforme al mondo;

  • Criptovalute: puoi fare trading al rialzo ma anche al ribasso sulle criptovalute. Ciò significa ad esempio che potresti investire sul ribasso del bitcoin o di un'altra criptovaluta, oltre che sul suo rialzo.

I fornitori di CFD

Abbiamo visto cosa sono i CFD. Ma chi li offre? Ovvero, da chi possiamo prenderli per negoziare al rialzo e al ribasso sui mercati finanziari?

I CFD vengono forniti dai cosiddetti "broker CFD", che altro non sono che degli intermediari tra l'utente e i mercati finanziari. Non puoi chiamare i mercati e dire "compra, vendi, compra", ma puoi effettuare gli ordini comodamente su una piattaforma di trading, ovvero un software che ti consente di piazzare gli ordini.

Qui sotto trovi una lista di quelli che riteniamo essere i migliori fornitori di CFD attualmente operanti in Italia. Si tratta di broker regolamentati a livello europeo e gestiti da società autorizzate in Italia (con iscrizione al registro Consob). Puoi provarli con un conto demo gratuito che ti consente di fare pratica con un budget virtuale senza rischi.

  • Deposito Min: 0

    Licenza:

    La banca più votata su trustpilot

    Tra le banche più solide in Europa

  • Deposito Min: 0

    Licenza: Regolamentazione knf

    Piano di Accumulo

    5800+ Strumenti disponibili

    78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 250

    Licenza: HCMC 2/11/24.5.1994

    Segnali di Trading Gratuiti

    Corso di Trading Gratuito

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Spread Stretti

    Formazione Gratuita

    Il 79% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

CFD, pro e contro

Qui di seguito facciamo una panoramica di alcuni dei principali vantaggi e svantaggi del trading con CFD.

Pro

  • Offrono un'ampia varietà di sottostanti nei mercati di tutto il mondo;

  • Consentono di investire al rialzo od al ribasso, aprendo posizioni long (Acquista) e short (Vendi);

  • Permettono di sviluppare diverse strategie: investimenti, speculazione, copertura del portafoglio;

  • Presentano dei costi molto bassi rispetto all'investimento tradizionale;

  • È possibile fare pratica tramite un conto demo gratuito.

Contro

  • A meno che non si faccia copy trading, si opera in autonomia, perciò senza l'aiuto di consulenti.

  • I CFD sono strumenti associati ad un alto rischio. Tra il 74% e l'89% degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading con i CFD. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se p puoi permetterti di correre un alto rischio.

Conclusione

I CFD sono uno strumento potenzialmente utile se si desidera investire sui mercati finanziari poiché consente di investire con piccoli capitali e di scegliere se investire sul rialzo o sul ribasso del prezzo di un asset. La convenienza dei CFD sta nei costi complessivamente inferiori rispetto all'investimento con canali tradizionali. Le caratteristiche dei CFD includono la presenza della leva finanziaria, che in pratica velocizza i risultati, sia positivi che negativi e perciò presentano il rischio di profitto ma anche perdita in tempi più ristretti.

Passa alla seconda lezione: CFD, come funzionano

I CFD sono strumenti complessi e comportano un rischio elevato di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Dovete valutare se avete capito come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre il rischio elevato di perdere il vostro denaro.