Come investire in oro. I migliori strumenti sul mercato

November 22nd, 2022

Investire in oro è considerato "ricerca del bene rifugio" per antonomasia, ovvero un investimento relativamente sicuro quando il mercato attraversa fasi di incertezza e non si desidera esporre il proprio portafoglio a un rischio eccessivo. Nell’anno della pandemia da Coronavirus, le quotazioni dell’oro sono salite del 20%, con una lenta inversione di tendenza all’inizio del 2021 e una risalita contenuta nei primi mesi del 2022, dopo lo scoppio del conflitto in Ucraina. Al fine di investire in oro al momento giusto, ovvero quando il prezzo è più vantaggioso, è importante comprendere i motivi per cui si verificano le oscillazioni di prezzo. Il calo del prezzo di questo bene rifugio, infatti, costituisce una delle migliori opportunità di investimento nel settore della materia prima.

La ripresa economica post pandemica ha favorito, per esempio, l’investimento in azioni, spingendo gli investitori ad abbandonare il metallo aureo per rivolgersi a settori con più margine di guadagno. Anche l’aumento dell’inflazione verificatosi nel 2021 e nel 2022 non favorisce gli investimenti in oro i quali, solitamente, non forniscono protezione dal rialzo dei prezzi.

rendimento investire in oroPer quanto l’oro costituisca un bene allettante per tutti gli investitori che desiderino mettere al sicuro una parte del loro patrimonio, l’investimento nel bene fisico può presentare diversi svantaggi che, in caso di capitali contenuti, rendono l’operazione meno sostenibile. Esistono diversi strumenti per investire nell’oro che sono capaci di soddisfare le diverse esigenze degli investitori in merito alle conoscenze del mercato, al grado di rischio e all’orizzonte temporale dell’operazione che si intende effettuare.

Tipologie di oro e uso nell'industria

L'oro è un metallo versatile che ha un'ampia gamma di impieghi nell'industria, dai gioielli ai componenti elettronici. Esistono diversi tipi di oro, ciascuno con una serie di proprietà che lo rendono adatto a diverse applicazioni. Ad esempio, l'oro a 24 carati è la forma più pura del metallo e viene spesso utilizzato nella gioielleria perché è molto morbido e malleabile.

L'oro è una risorsa preziosa con una lunga storia di utilizzo nei gioielli, nelle monete e nell'arte, ma più recentemente, è diventato anche un importante metallo industriale, utilizzato nell'elettronica e in altre applicazioni high-tech.

Investire in oro conviene?

Parliamo dei pro e dei contro dell’investire nell’oro per comprendere al meglio i pregi e i difetti del tema. Tra i vantaggi dell’investire nel bene rifugio per antonomasia si possono elencare:

  • L’oro offre protezione del portafoglio nel lungo termine, con un valore che storicamente è stabile nel tempo.

  • L’oro è prezioso e raro, ed essendo disponibile in quantità limitata, non corre rischio di default.

  • È la protezione per eccellenza nei periodi di forte correzione dei mercati azionari.

  • È facile da vendere in qualsiasi modo lo si acquisti.

  • Protegge dall' aumento dell'inflazione.

Tra gli svantaggi dell’oro, troviamo invece:

  • L’oro è un bene rifugio destinato a fornire protezione e margini di guadagno interessanti, ma contenuti rispetto a investimenti dal profilo di rischio più alto. Non è dunque adatto a chi intende effettuare un’esposizione sul breve periodo.

  • L’acquisto dell’oro fisico presenta alcuni costi collaterali che vanno a intaccare i margini di guadagno.

  • Le oscillazioni del prezzo dell’oro sono molto lente.

    investire in oro

Market Mover dell'investire in oro

Quando parliamo di un investimento e di un settore in particolare non possiamo dimenticare di evidenziare anche i market mover, ovvero i fattori che movimentano il mercato in questione. In questo caso tra gli aspetti dominanti bisogna prestare attenzione a:

  • Rischio di cambio. Il prezzo dell’oro è legato al dollaro e nel caso in cui esso perda valore rispetto all’euro, cala anche il valore dell’oro.

  • L’oro è un bene rifugio, il che significa che nei periodi di espansione economica il suo prezzo tenderà a calare in favore di investimenti più redditizi, e ad aumentare nei periodi di recessione.

Adesso che conoscete i principali pro e contro e gli elementi che potrebbero influenzare l’andamento dei prezzi passiamo a valutare alcuni broker sul mercato e gli strumenti con i quali prendere una posizione.

Come investire in oro

Investire nell’oro significa affidarsi a quello che storicamente è considerato il bene rifugio per eccellenza. Grazie alle sue caratteristiche di inalterabilità nel tempo, questo materiale è considerato valuta da circa 2600 anni ed è riconosciuto in oltre 194 Paesi del mondo come tale.

In linea di massima, esistono due metodi per investire nell’oro: fisico (o diretto) e finanziario (indiretto). Nel primo caso si acquistano fisicamente i lingotti o le monete d’oro, o altri gioielli preziosi. Nella modalità indiretta, invece, l’oro viene acquistato “indirettamente”, cioè attraverso azioni minerarie aurifere di aziende che operano nell’estrazione o nella raffinazione del metallo, in un paniere di queste o nei prodotti finanziari legali agli indici del prezzo dell’oro e nei certificati.

Investire in monete d’oro

Una delle possibilità di chi sceglie di investire in oro fisico è l’acquisto di monete d’oro, le quali possono essere monete d’investimento o monete rare. Minimo comune denominatore di queste monete, è che siano facili da vendere qualora si desideri svincolare il capitale. Per comprendere il valore di una moneta occorre essere versati nella misura dei carati.

Tra le opzioni più diffuse di acquisto di monete d’oro troviamo il classico marengo d’oro, il Krügerrand sudafricano, l’American Eagle, il Maple Leaf canadese, l’Australian Nugget e la sterlina d’oro Elisabetta II. Si tratta di monete molto facili da riconoscere e molto famose, dunque dotate di ampio mercato.

Investire in lingotti d’oro

lingotti d’oro costituiscono uno degli investimenti più semplici e diretti poiché si possono acquistare direttamente in banca o tramite rivenditori appositi. L’investitore sceglie se lasciarli in un caveau o custodirli in casa: entrambe le opzioni presentano costi di custodia, assicurazione o trasporto.

I lingotti possono essere di tagli differenti, dalle placchette da 1 grammo fino a lingotti del peso di 12,5 chilogrammi. Fattore essenziale quando si investe nel lingotto è assicurarsi che siano dotati di certificazione per facilitarne l’eventuale rivendita. Il certificato garantisce inoltre la loro compatibilità ambientale e sociale, e anche la tracciabilità del prodotto. Acquistare in oro fisico ha qualche svantaggio diretto legato soprattutto ai costi aggiuntivi che devono essere sostenuti per custodire e proteggere il bene. È necessario infatti:

  • Scegliere dove custodire l’oro, se in casa o nel caveau, andando in entrambi i casi a sostenere delle spese che vanno ad intaccare il margine di guadagno.

  • Chi sceglie di custodire l’oro in casa decide di assumersi tutti i rischi di un eventuale furto domestico.

Investire nell’oro finanziario

Parliamo degli investimenti indiretti nell’oro.

È il caso per esempio delle azioni minerarie aurifere, ovvero di quelle società che consentono di partecipare in modo indiretto all’andamento del prezzo dell’oro. I titoli minerari tendono ad essere più volatili rispetto al prezzo dell’oro e sono soggetti ai rischi derivati dal fatto che la maggior parte dei giacimenti si trovano in Paesi in via di sviluppo o emergenti.

Un’alternativa all’azione diretta, dedicata a chi possiede capitali più ridotti, si può optare per alcuni strumenti derivati, come i CFD, i quali permettono di prendere posizione su un paniere di aziende o su indici che replicano il valore specifico dell’andamento dell’oro.

Un altro modo per prendere posizione nell’oro sono gli ETC, gli Exchange Traded Commodities, materie prime negoziate sulla bosa valore che permettono di investire, a differenza degli ETF, sulla singola materia prima. Gli ETF sul prezzo dell’oro riproducono il valore della materia prima in un rapporto 1 a 1, su cui si possono applicare eventuali leve. In termini di convenienza, è importante che gli ETF sull’oro siano coperti dall’oro fisico.

In ultima istanza è possibile investire sull’andamento dell’oro con i certificati, ovvero titoli che replicano l’andamento del prezzo del metallo prezioso in maniera precisa e dipendono dal prezzo del sottostante. Investire in certificati significa scegliere di beneficiare sull’incremento o sulla diminuzione del prezzo dell’oro, effettuando decisioni sulla base della conoscenza del mercato. Si tratta di strumenti molto flessibili – e molto specializzati. A differenza degli ETF, con i certificati l’investitore non diventa proprietario del metallo prezioso.

Per scegliere lo strumento più adatto alle singole esigenze è necessario valutare alcuni aspetti tra cui:

  • Conoscenze dello strumento e dei mercati

  • Profilo di rischio e tolleranza

  • Orizzonte temporale

  • Capitale operativo a disposizione

Azioni sull'oro di società minerarie

Esistono due tipi principali di società legate al settore dell'oro: le società minerarie e le società di streaming. Le società minerarie sono responsabili dell'estrazione dell'oro, mentre le società di streaming forniscono finanziamenti alle società minerarie in cambio di alcuni diritti particolari. Entrambi i tipi di società svolgono un ruolo importante nel mercato di settore e ciascuno di essi presenta rischi e vantaggi unici. Per gli investitori che cercano di trarre profitto dal settore dell'oro, è importante capire le differenze.

Le società minerarie sono direttamente coinvolte nel processo di estrazione. Questo è ad alta intensità di capitale e richiede competenze ed esperienze significative. Di conseguenza, le società minerarie tendono ad essere molto più grandi e consolidate delle società di streaming. Tuttavia, essendo direttamente esposte sono anche più rischiose. Un calo del prezzo dell'oro può avere un impatto diretto e negativo sui profitti e altre variabili di settore devono essere sempre considerate.

Le società di streaming, invece, forniscono finanziamenti alle società minerarie in cambio di alcuni diritti particolari. Questo tipo di accordo offre alle società di streaming un certo grado di isolamento dalle fluttuazioni del mercato dell'oro.

Per gli investitori che cercano un'esposizione al settore dell'oro, questi due tipologie di aziende offrono rischi e ricompense diversi, che devono essere considerati prima di prendere qualsiasi decisione di investimento.

Migliori azioni ed ETF Oro per il 2023

Le azioni legate all'oro da tenere monitorate:

  • Newmont Corp

  • Barrick Gold Corporation

  • Franco Nevada

  • Agnico Eagle Mines

  • Wheaton Precious Metals

Leggi anche quali sono le migliori azioni sull'oro.

Alcuni ETF sotto i riflettori per il 2023:

  • L&G GOLD MINING UCITS ETF

  • VANECK GOLD MINERS UCITS ETF

  • iShares Gold Trust

Leggi anche quali sono i migliori ETF sull'oro.

Dove investire nell'oro

Prima di poter avviare le attività di negoziazione online, è necessario individuare un intermediario che eseguirà le operazioni. Riportiamo alcuni aspetti che dovreste conoscere mentre cercate un broker.

  • Il capitale operativo di investimento

  • Con quale frequenza si prevede di effettuare operazioni di trading

  • Il vostro livello di esperienza di trading

  • Sicurezza ed affidabilità

Per questo motivo, abbiamo pensato di selezionare una lista con alcuni broker sul mercato.

Qui sotto, trovate alcune delle migliori piattaforme di trading, regolamentate, sicure e legali, selezionate tra le più conosciute e maggiormente apprezzate.

  • Deposito Min: 1

    Licenza: 275/15

    Compra azioni al prezzo IPO

    Conto di riusparmio al 3%

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 204/13

    Copia i Migliori Trader

    1000 asset negoziabili

    I derivati sono strumenti complessi e implicano un alto livello di rischio

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Spread Stretti

    Formazione Gratuita

    Il 87.41% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    77% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

Conclusioni

Quando si tratta di investire, ci sono molte strategie e asset diversi che possono essere considerato. L'oro è stato a lungo ritenuto un investimento rifugio, e per una buona ragione. L'oro è una risorsa limitata, quindi non è soggetto alle stesse forze economiche di altri beni. Inoltre, in genere l'oro mantiene il suo valore in tempi di inflazione o di turbolenze economiche. Di conseguenza, investire in società legate all'oro può essere un modo per proteggere il portafoglio durante i periodi di volatilità del mercato e diversificarlo. Le aziende minerarie, ad esempio, tendono a sovra-performare il mercato complessivo nei periodi di stress economico. E anche se il prezzo dell'oro può fluttuare nel breve termine, ha una storia di stabilità di valore nel lungo periodo. Quindi, se state prendendo in considerazione questo investimento, approfondite il tema!

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro