Come Investire nel 2024: Previsioni e Analisi dei Mercati Finanziari

Paolo Ferrari
February 19th, 2024
Come investire nel 2024.

Investire nel 2024 richiede una comprensione attenta delle tendenze di mercato e delle opzioni disponibili. In questa sezione, troverai idee e spunti aggiornati mensilmente per guidarti nelle tue decisioni di investimento. Queste informazioni sono pensate per aiutarti a riflettere e valutare le opportunità in base ai tuoi obiettivi personali e alle tue preferenze in termini di trading e investimento.

È importante sottolineare che il contenuto di questo articolo ha lo scopo di offrire spunti per una valutazione individuale e non deve essere interpretato come una raccomandazione diretta all'acquisto o all'investimento. Consideralo piuttosto come una panoramica delle dinamiche di mercato nel periodo in esame, per arricchire la tua strategia di investimento con informazioni aggiornate e pertinenti.

Come investire nel 2024

Nel 2024, l'ambito degli investimenti si trova in un momento cruciale di transizione. Dopo un periodo caratterizzato da tassi di interesse molto bassi e una crescita costante dei mercati azionari, si assiste a un cambiamento significativo nel panorama finanziario. Questa evoluzione richiede agli investitori di ripensare le loro strategie, puntando sulla diversificazione del portafoglio e su un approccio dinamico per adattarsi ai nuovi scenari.

L'instabilità geopolitica crescente e le tensioni tra le principali potenze mondiali hanno introdotto un fattore di incertezza nei mercati globali. Unitamente a un aumento dell'inflazione, questi elementi rendono il contesto degli investimenti nel 2024 particolarmente complesso. Ti indichiamo subito che un interessante strumento per investire è sicuramente il conto titoli Moneyfarm, flessibile e in regime amministrato.

L'analisi di mercato di Goldman Sachs

Secondo le analisi di Goldman Sachs Asset Management, il 2024 richiederà strategie di investimento più dinamiche e proattive. La tradizionale affidabilità sulle sole azioni potrebbe non essere più adeguata per assicurare rendimenti ottimali. Si prevede che la capacità di generare "alpha", cioè rendimenti superiori ai benchmark di mercato, diventi essenziale. Ciò implicherà una maggiore enfasi sugli investimenti alternativi e una gestione attiva del portafoglio, considerando fattori chiave come la sostenibilità e le innovazioni tecnologiche, in particolare nel campo dell'intelligenza artificiale.

Strategie d'investimento per il 2024

Per il 2024, sono identificabili alcune strategie di investimento particolarmente pertinenti. Nel settore del reddito fisso, si prevede una ripresa del mercato obbligazionario. Gli investitori farebbero bene a focalizzarsi su emittenti di alta qualità, capaci di gestire costi di finanziamento in aumento. Inoltre, il private credit emerge come un'area con potenziali rendimenti superiori rispetto alle obbligazioni tradizionali.

Sul fronte geopolitico, l'importanza crescente delle dinamiche internazionali suggerisce la necessità di un approccio più raffinato negli investimenti. Settori come i semiconduttori, l'automazione industriale e le attrezzature industriali si delineano come aree promettenti, specialmente in relazione alla diversificazione delle catene di approvvigionamento e alla sicurezza nazionale.

Le tecnologie disruptive, come l'intelligenza artificiale, il software, l'healthcare e la biotecnologia, rappresentano ambiti di significativo potenziale di crescita. Le aziende all'avanguardia in questi settori offrono l'opportunità di investire in quelle che potrebbero essere le imprese leader del futuro. Queste strategie sottolineano l'importanza di un approccio proattivo e informato agli investimenti nel dinamico scenario del 2024.

È il momento di investire in Cyber Security?

Nel 2024, l'attenzione agli investimenti nei mercati emergenti e nei settori in crescita sarà decisiva. Tra questi, la cybersecurity e l'intelligenza artificiale assumeranno un'importanza sempre maggiore, essendo tecnologie fondamentali in diverse industrie. Parallelamente, il settore dei data center e dei servizi cloud vedrà un'espansione significativa, trainata da una domanda crescente di servizi di elaborazione e archiviazione dati.

Un settore che si prevede conoscerà una forte crescita di investimenti è quello della cybersecurity, incentivato dall'aumento degli attacchi informatici. Si stima che la spesa globale per la sicurezza informatica possa raggiungere cifre tra 1,5 e 2 trilioni di dollari entro il 2025. Questo trend interessa tanto le aziende quanto gli stati, con un focus crescente sulla necessità di investire in sicurezza informatica.

Le strategie di cybersecurity si stanno evolvendo per includere soluzioni basate sull'intelligence e sull'automazione, nonché investimenti in cloud e intelligenza artificiale, per aumentare efficacia ed efficienza. Anche la formazione e la certificazione del personale IT stanno diventando fondamentali, per rispondere alla crescente carenza di competenze specifiche. Gli attacchi di tipo ransomware stanno spingendo governi e aziende a prendere misure d'emergenza in risposta a gravi violazioni di dati. Paesi come gli Stati Uniti, il Canada, la Francia e il Regno Unito stanno incrementando i loro investimenti in questo settore per potenziare le proprie capacità di cybersecurity.

Investire nel 2024: sempre con piattaforme regolamentate

Nel mondo del trading online, è cruciale selezionare piattaforme affidabili e regolamentate. Una piattaforma degna di nota offre non solo un'elevata protezione dei dati e dei fondi dei clienti, ma anche accesso a previsioni gratuite da parte di analisti qualificati, provenienti dalle più prestigiose agenzie di rating e banche d'investimento.

Qui di seguito vediamo una tabella con alcune delle migliori piattaforme di trading autorizzate in Italia per investire sui mercati azionari, Forex, cripto e tanto altro.

  • Deposito Min: 250

    Licenza: HCMC 2/11/24.5.1994

    Segnali di Trading Gratuiti

    Corso di Trading Gratuito

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Spread Stretti

    Formazione Gratuita

    Il 79% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 0

    Licenza: Regolamentazione knf

    Piano di Accumulo

    5800+ Strumenti disponibili

    78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore

Importante sottolineare che queste piattaforme sono regolamentate a livello europeo, assicurando un alto standard di sicurezza e affidabilità. Questa caratteristica è condivisa da tutte le piattaforme menzionate sul nostro portale, indicando un impegno verso la trasparenza e la protezione degli investitori.

Un'altra opzione da considerare è una piattaforma che offre l'accesso gratuito a MetaTrader, una scelta ideale per chi è interessato al trading automatico, sistematico e algoritmico, anche se presenta una complessità maggiore.

Fattori di rischio da considerare nel 2024

Nel valutare le opportunità di investimento nel 2024, è fondamentale tenere in considerazione i rischi associati. Un aumento della volatilità dei mercati è possibile, influenzato da fattori quali instabilità geopolitica e incertezze nell'economia globale. Inoltre, bisogna considerare che il settore delle tecnologie disruptive, sebbene promettente in termini di potenziali rendimenti, comporta anche rischi e incertezze più elevati. È importante per gli investitori essere pronti a gestire le fluttuazioni di breve termine e adottare un approccio di investimento che sia equilibrato e ben ponderato, per navigare con sicurezza in un ambiente di mercato così dinamico.

BRICS e BRICS Plus: Nuovi Orizzonti di Investimento nel 2024

I mercati emergenti, rappresentati in particolare dai paesi del BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) e di recente ampliati, offrono un potenziale di crescita significativo. Nazioni come l'India e alcuni mercati in America Latina stanno riscuotendo maggiore interesse grazie alla diversificazione delle catene di approvvigionamento. Gli investimenti in queste aree promettono un equilibrio tra rischio e rendimento, tenendo conto della stabilità politica e delle prospettive economiche.

Il 2024 segna un momento decisivo con l'espansione del gruppo BRICS, che include ora sei nuove nazioni: Argentina, Egitto, Etiopia, Iran, Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti. Questo allargamento, annunciato dal presidente sudafricano Cyril Ramaphosa, rappresenta una svolta nel panorama economico e politico globale.

Con questi nuovi membri, il BRICS ora rappresenta una porzione ancora più rilevante dell'economia mondiale e della popolazione globale. Si stima che i paesi BRICS rappresentino il 36% del PIL mondiale e il 47% della popolazione mondiale. Questo ampliamento, descritto dal presidente cinese Xi Jinping come un "nuovo capitolo nella collaborazione dei Paesi emergenti e in via di sviluppo", segna un'evoluzione significativa nell'ordine economico globale.

Per gli investitori, questa espansione del BRICS offre nuove prospettive. La diversificazione geografica e economica del gruppo allargato potrebbe offrire opportunità uniche, soprattutto considerando l'impatto di questa evoluzione sulle dinamiche economiche globali. Sarà fondamentale valutare gli strumenti finanziari correlati al benessere economico di questi paesi, in quanto potrebbero equilibrare il tradizionale predominio occidentale nel panorama degli investimenti globali.

L'Ascesa degli Investimenti ESG: Un Nuovo Paradigma nel 2024

Gli investimenti incentrati sugli aspetti ambientali, sociali e di governance, noti come ESG (Environmental, Social, and Governance), stanno guadagnando una popolarità crescente. Sempre più investitori sono alla ricerca di aziende che offrano non solo rendimenti solidi, ma che agiscano anche in modo responsabile e sostenibile. I fondi ESG rappresentano un veicolo per entrare in questo trend, permettendo agli investitori di allineare i loro valori personali con le loro decisioni di investimento.

L'approccio ESG non si limita a valutare le aziende e gli stati solo dal punto di vista del rendimento finanziario, ma considera anche il loro impatto ambientale, sociale e la qualità della governance. Gli investimenti responsabili si concentrano su come le aziende gestiscono la propria impronta ecologica, come emissioni di gas serra e uso delle risorse, oltre a valutare le politiche aziendali relative al benessere dei dipendenti, diritti umani e sviluppo comunitario.

La governance gioca un ruolo chiave, con un'enfasi sulla trasparenza, politiche anticorruzione e sistemi retributivi equi. Gli investimenti ESG non solo rispondono a criteri etici, ma offrono anche vantaggi strategici, proteggendo la redditività futura e riducendo i rischi reputazionali. In rapida crescita, gli investimenti ESG hanno raggiunto circa 35.000 miliardi di dollari nel 2020, rappresentando un terzo degli asset globali. Le strategie di investimento ESG variano ampiamente, dalle esclusioni settoriali agli approcci “best in class”, fino all'impact investing, che mira a generare un impatto sociale o ambientale misurabile e significativo.

La Rivoluzione Tecnologica nella Gestione degli Investimenti

La tecnologia sta trasformando radicalmente il modo in cui gli investitori interagiscono e gestiscono i loro portafogli. Con l'avvento delle piattaforme di trading online e dei robot advisor, l'investimento sta diventando sempre più accessibile e personalizzato. Questi strumenti digitali offrono agli investitori la possibilità di ottimizzare le loro strategie di investimento in modi prima impensabili.

Il nostro sito offre una serie di risorse utili per navigare in questo ambiente tecnologicamente avanzato. Tra queste, si trovano guide dettagliate sulle piattaforme di trading, che forniscono un'analisi approfondita delle funzionalità e dei vantaggi di ciascuna piattaforma. Inoltre, offriamo l'accesso a MetaTrader, una delle piattaforme di trading professionale più riconosciute a livello mondiale. Questa piattaforma è particolarmente apprezzata per i suoi robusti strumenti di analisi tecnica, oltre alla possibilità di effettuare trading algoritmico e automatizzato.

Queste risorse sono pensate per aiutare gli investitori a sfruttare al meglio le potenzialità offerte dalla tecnologia moderna, rendendo la gestione degli investimenti più efficiente, efficace e adattabile alle mutevoli condizioni di mercato.

Come investire nel 2024: le soluzioni

Esploriamo le diverse opzioni di investimento disponibili oggi, fornendo una guida completa su ciascuna di esse. Questa analisi copre sia le soluzioni di investimento ben note che quelle meno conosciute, offrendo un ampio spettro di scelte per chi è alla ricerca del giusto canale di investimento. Tra queste opzioni, alcune sono facilmente accessibili a tutti, indipendentemente dal budget, mentre altre possono richiedere un investimento finanziario più consistente.

È importante sottolineare che la tecnologia ha semplificato notevolmente l'accesso agli investimenti. Oggi, per molti tipi di investimento, è sufficiente disporre di un computer o anche solo di uno smartphone per poter operare tramite piattaforme di trading affidabili. Questa facilità d'accesso apre nuove possibilità per una vasta gamma di investitori, dai principianti ai più esperti, consentendo loro di esplorare e sfruttare le opportunità di mercato in modo più efficiente e conveniente.

Azioni

Investire in azioni rappresenta una delle scelte più comuni per chi desidera valorizzare i propri risparmi. Questo tipo di investimento consiste nell'acquisto di titoli azionari emessi da aziende che intendono aumentare il proprio capitale da reinvestire nelle proprie attività. Di solito, le azioni vengono acquistate sul mercato secondario, da soggetti che le possedevano precedentemente.

Il valore delle azioni è influenzato dalla domanda e dall'offerta sul mercato azionario: se la domanda di un'azione aumenta, il suo valore sale; se diminuisce, il suo valore scende.

Per acquistare azioni, si può procedere tramite le banche o attraverso piattaforme di broker online. Mentre la maggior parte conosce le opzioni bancarie, è importante sapere che non tutti i broker online sono uguali. Alcuni offrono la possibilità di acquistare vere azioni, mentre altri propongono Contratti per Differenza (CFD) azionari, che sono strumenti di speculazione sui prezzi, ma non rappresentano un possesso effettivo delle azioni. Per investimenti a lungo termine, è preferibile acquistare azioni reali.

Tra le piattaforme popolari per l'acquisto di azioni, eToro si distingue per la sua offerta competitiva e la vasta gamma di azioni delle principali borse internazionali. Un aspetto unico di eToro è la sua funzione di social trading, che permette di connettersi con altri utenti e copiare i portafogli di investitori esperti. La piattaforma è intuitiva e sicura, consentendo l'acquisto di azioni in modo rapido e semplice. Per ulteriori informazioni si consulti la nostra guida eToro o la nostra recensione di eToro.

Trading Online: Investimenti a Breve Termine nel 2024

Il trading online nel 2024 si configura principalmente come un'attività di investimento speculativo a breve termine. Questa forma di investimento comprende prevalentemente il Forex trading e, in modo particolare, il trading con i Contratti per Differenza (CFD). La peculiarità del trading online è proprio quella di concentrarsi su investimenti di durata molto limitata, spesso anche intraday.

Un investimento nel trading online può variare in termini di durata: può estendersi per un solo giorno, poche ore o addirittura minuti. Grazie alle piattaforme dei broker Forex e CFD, è possibile aprire e chiudere posizioni in tempi brevissimi, con estrema facilità e senza la necessità di procedure burocratiche complesse, ma semplicemente con pochi clic.

I CFD sono strumenti finanziari che replicano il prezzo di un bene sottostante, come per esempio le azioni di Google nel caso dei CFD Google. Un altro aspetto distintivo dei CFD è la leva finanziaria: per fare trading sul valore di un’azione, ad esempio, potrebbe essere necessario solo un quinto del suo valore totale. Considerando che è possibile fare trading anche su frazioni di azioni, diventa chiaro che con i CFD si può iniziare a fare trading con investimenti relativamente piccoli, anche di pochi euro. Questa flessibilità rende il trading online un'opzione attraente per coloro che cercano opportunità di investimento a breve termine nel 2024.

In questa tabella vediamo le differenze tra i CFD e le azioni.

Caratteristica

Azioni

CFD (Contract for Difference)

Definizione

Titoli che rappresentano una quota di proprietà in una società.

Contratti finanziari che riflettono le variazioni di prezzo dell’asset sottostante, senza possedere l’asset stesso.

Possesso

Si diventa azionisti della società.

Non si detiene l’asset sottostante.

Leverage (Leva finanziaria)

Non è generalmente disponibile quando si acquistano azioni direttamente.

Di solito offrono la possibilità di utilizzare la leva, permettendo di controllare una posizione di dimensioni maggiori con un capitale iniziale più piccolo.

Dividendi

Gli azionisti possono ricevere dividendi.

I detentori di CFD possono ricevere un ajuste per dividendi, ma non ricevono i dividendi direttamente.

Durata

Le azioni possono essere detenute a tempo indeterminato.

I CFD hanno una scadenza determinata.

Commissioni

Le commissioni sono di solito basate sul numero di azioni acquistate/vendute.

Di solito ci sono spread e overnight fees (commissioni per mantenere una posizione aperta oltre la chiusura del mercato).

Rischi Principali

Fluttuazioni del mercato, salute finanziaria dell’azienda, fattori macroeconomici.

Leva finanziaria (può amplificare sia i profitti sia le perdite), fluttuazioni del mercato, liquidità.

ETF

Gli Exchange-Traded Funds (ETF) sono un'opzione di investimento sempre più popolare, che combina la diversificazione dei fondi d'investimento con la praticità delle azioni. Questi fondi, le cui quote sono negoziate in borsa, offrono vantaggi significativi come liquidità, bassi costi di gestione e trasparenza informativa.

Gli ETF si distinguono per alcuni vantaggi cruciali: offrono la diversificazione tipica dei fondi, unita alla facilità di negoziazione delle azioni e a costi di gestione contenuti. Questi aspetti rendono gli ETF particolarmente attraenti per gli investitori che cercano sicurezza, flessibilità e praticità.

Per quanto riguarda gli investimenti in ETF, ci sono fondamentalmente due approcci: il trading di CFD su ETF o l'acquisto diretto di quote ETF. Il trading di CFD consente di speculare sulle variazioni di prezzo degli ETF, sia al rialzo che al ribasso, e può essere effettuato attraverso piattaforme di broker regolamentati. È importante però tenere conto dei costi associati, come gli spread e le commissioni overnight. Per una comprensione più approfondita delle differenze tra CFD e ETF, si consiglia di consultare guide specializzate.

L'approccio più tradizionale è l'acquisto diretto di quote ETF. Esistono numerose tipologie di ETF disponibili sul mercato, che possono essere selezionate in base a diversi criteri come tipo di commissione, borsa di quotazione, offerente, regione, benchmark, asset allocation e costo. Piattaforme come Degiro permettono di filtrare e scegliere gli ETF in base a questi criteri, facilitando la selezione dell'investimento più adatto alle proprie esigenze.

In sintesi, gli ETF rappresentano una delle opzioni di investimento più interessanti e versatili del 2024, adatti sia per investitori esperti sia per quelli alle prime armi.

Nella seguente tabella vediamo le caratteristiche delle principali tipologie di ETF:

Tipologia di ETF

Descrizione

Esempi di Asset Sottostanti

Pro e Contro

ETF su Azioni

Tracciano indici azionari.

Azioni di società, indici come S&P 500 o NASDAQ.

Accesso diversificato al mercato azionario, variazione con il mercato.

ETF su Obbligazioni

Tracciano indici obbligazionari.

Obbligazioni governative, corporate, municipal.

Potenziale stabilità, meno volatili delle azioni, interessi.

ETF su Materie Prime

Tracciano il prezzo delle materie prime.

Oro, petrolio, argento, grano.

Protezione dall’inflazione, diversificazione, potenziale volatilità.

ETF Settoriali

Tracciano indici di specifici settori industriali.

Tecnologia, salute, finanza, energia.

Accesso a specifici settori, maggiore rischio specifico di settore.

ETF Internazionali/Geografici

Tracciano indici di mercati esteri o regioni specifiche.

Mercati emergenti, Europa, Asia-Pacifico.

Diversificazione geografica, potenziale rischio valutario.

ETF a Leva

Offrono rendimenti moltiplicati rispetto all’indice di riferimento.

Qualsiasi asset, ma con effetto leva.

Potenziale per rendimenti elevati, maggiore rischio di perdite.

ETF Inversi

Cercano di tracciare l’opposto del rendimento di un indice.

Indici azionari, ma con rendimenti inversi.

Potenziale protezione in mercati ribassisti, alto rischio in mercati rialzisti.

Obbligazioni

Le obbligazioni, note anche come bond, sono strumenti finanziari emessi sia da entità governative sia da aziende private. Nel caso di emissioni da parte di aziende, si parla di obbligazioni societarie o corporate bond, utilizzate per ottenere finanziamenti a debito. A differenza delle azioni, con le obbligazioni l'azienda emittente si impegna a restituire il capitale preso in prestito, più gli interessi.

Investire in obbligazioni rappresenta una scelta meno rischiosa rispetto all'investimento azionario, offrendo il vantaggio di percepire interessi alla scadenza del prestito. Tuttavia, questo tipo di investimento non offre le stesse possibilità di plusvalenza di un investimento in azioni di successo.

Trovare broker online specializzati in obbligazioni può essere più complesso rispetto a quelli per azioni e generalmente richiedono un'esperienza più avanzata.

Per approfondire la conoscenza sulle obbligazioni e su come investire in esse, è consigliabile consultare guide specifiche sull'argomento, come quella disponibile sul nostro sito. Queste guide possono fornire una visione più dettagliata sulle dinamiche del mercato obbligazionario e su come massimizzare i propri investimenti in questo ambito nel 2024.

Forex

Il Forex, o Foreign Exchange Market, è il mercato in cui si scambiano le valute internazionali. Attraverso le piattaforme di Forex trading, è possibile negoziare su coppie di valute come Euro/Dollaro (EURUSD), Euro/Sterlina (EURGBP), Dollaro/Sterlina (USDGBP), e molte altre. Una delle piattaforme più rinomate per il trading sul Forex è eToro, che offre accesso diretto a questo mercato.

Il fascino del Forex deriva dalla sua natura dinamica: il cambio tra le valute è influenzato dalle forze economiche dei paesi che le emettono. Ad esempio, un rafforzamento dell'economia statunitense a discapito di quella europea porta generalmente a un calo del cambio EURUSD. Viceversa, un rafforzamento dell'Eurozona si traduce in un aumento dell'EURUSD.

Questi meccanismi sono approfonditi nel nostro corso Forex, dove vengono esplorati tutti i fattori che influenzano l'andamento delle valute, sia in generale sia in relazione reciproca. Viene data particolare attenzione agli indicatori macroeconomici e alle correlazioni tra valute, aspetti fondamentali per chi sta valutando dove investire oggi.

Per operare sul Forex, è possibile ricorrere ai broker Forex, che offrono l'accesso a questo mercato prevalentemente tramite CFD (Contratti per Differenza). In pratica, invece di acquistare fisicamente euro o dollari, si negozia sul loro valore relativo, sfruttando la possibilità di speculare sia al rialzo che al ribasso.

Il trading sul Forex tramite i broker CFD è caratterizzato da operazioni semplici, una leva finanziaria che può arrivare fino a 30x e spread molto contenuti. Il Forex si distingue come uno dei mercati migliori per il trading online, offrendo condizioni ottimali e un'ampia liquidità. Essendo il più grande mercato finanziario al mondo, il Forex è troppo vasto per essere influenzato da singoli grandi investitori, rendendo il valore del cambio tra due valute dipendente esclusivamente da fattori macroeconomici e dall'equilibrio tra domanda e offerta.

Certificates

I Certificates rappresentano una classe di "derivati cartolarizzati", generalmente emessi da banche d'investimento. L'obiettivo di questi strumenti è offrire agli investitori soluzioni flessibili, adatte a diverse necessità e scenari di mercato.

Questi strumenti possono essere basati su una varietà di sottostanti, come indici azionari, valute o materie prime, un aspetto che li rende simili ai CFD (Contratti per Differenza). Tuttavia, i Certificates si differenziano significativamente dai CFD per la loro struttura e le modalità con cui espongono l'investitore all'andamento del sottostante. Ad esempio, possono limitarsi a replicare solo le performance positive del sottostante, o offrire un payoff massimo, un minimo garantito, premi periodici o possibilità di rimborso anticipato in specifiche condizioni.

I Certificates possono essere classificati in diverse categorie, in base al livello di protezione del capitale:

  • A Capitale Garantito/Protetto: garantiscono il rimborso completo dell'investimento a scadenza.

  • A Capitale Parzialmente Garantito/Protetto: offrono un rimborso parziale del capitale a scadenza.

  • A Capitale Condizionatamente Protetto: assicurano il rimborso del capitale solo al verificarsi di determinate condizioni.

Una volta emessi, i Certificates vengono quotati principalmente su due mercati: il Sedex di Borsa Italiana e il segmento Cert-X di EuroTLX. Per garantirne la liquidità, l'emittente del Certificate agisce spesso come Market Maker o Liquidity Provider.

Grazie alla loro complessità e flessibilità, i Certificates rappresentano un'interessante opzione di investimento nel 2024, specialmente per coloro che cercano strumenti finanziari sofisticati che si adattano a diversi profili di rischio e strategie di investimento.

Futures

I futures sono contratti attraverso i quali l'acquirente si impegna ad acquistare un certo quantitativo di un asset a una data futura e a un prezzo predeterminato. Il profitto o la perdita derivante da questi contratti diventa evidente alla scadenza del contratto. Se il prezzo di mercato dell'asset al momento della scadenza è inferiore al prezzo fissato nel contratto, si realizza una plusvalenza; al contrario, se il prezzo di mercato è superiore, si verifica una minusvalenza.

I futures possono essere stipulati su una varietà di asset. Ad esempio, i futures sull'oro e sul petrolio sono molto richiesti, così come quelli sulle altre materie prime. Esistono inoltre futures valutari e sugli indici azionari. La loro natura standardizzata li rende facilmente negoziabili su una borsa valori.

I futures sono divenuti noti anche al grande pubblico grazie a rappresentazioni cinematografiche, come nel film “Una Poltrona per Due” (“Trading Places”), dove i protagonisti negoziano futures sulle materie prime alimentari.

Per investire in futures, una delle piattaforme accessibili è Fineco. È importante notare che l'accesso al trading di futures su questa piattaforma richiede permessi speciali e il superamento di un test specifico. Per iniziare l'investimento, è possibile iscriversi tramite la pagina dedicata di Fineco.

Per una comprensione più approfondita dei futures e delle loro dinamiche, è consigliabile consultare risorse specifiche come il nostro articolo sul trading futures, che offre informazioni dettagliate e consigli su come navigare in questo segmento del mercato finanziario nel 2024.

Opzioni

Le opzioni sono contratti finanziari che danno all'acquirente il diritto, ma non l'obbligo, di comprare o vendere un certo asset a un prezzo prefissato entro una data specifica. A differenza dei futures, le opzioni offrono maggiore flessibilità, in quanto al momento della scadenza l'acquirente dell'opzione può scegliere di esercitare o meno il proprio diritto. Tuttavia, è importante tenere presente che l'acquisto del diritto implica un costo, che non è recuperabile.

Esistono due tipi principali di opzioni: le opzioni "put" e le opzioni "call". Con le opzioni put, si acquista il diritto di vendere un asset, mentre con le opzioni call si acquista il diritto di acquistarne uno.

Per l'acquisto di opzioni, una delle piattaforme disponibili è Fineco. È importante notare che l'accesso al trading di opzioni su questa piattaforma richiede permessi speciali e il superamento di un test specifico. Per iniziare l'investimento, è possibile iscriversi tramite la pagina dedicata di Fineco.

Un altro approccio più pratico ed economico per fare trading su opzioni è offerto da Plus500, che consente di fare trading con CFD su opzioni put e call. In questo modo, è possibile negoziare al rialzo e al ribasso su varie opzioni significative utilizzando CFD. Plus500 offre la possibilità di sperimentare il trading su opzioni attraverso un account demo gratuito, accessibile dalla loro pagina di iscrizione.

In generale, il trading di opzioni richiede una buona comprensione dei meccanismi di mercato e dei rischi associati, ma può offrire opportunità interessanti per gli investitori nel 2024 che cercano strumenti finanziari flessibili e potenzialmente remunerativi.

Fondi d'investimento

I fondi comuni d'investimento sono ideali per chi cerca la diversificazione del proprio portafoglio. A differenza dell'investimento diretto in specifiche azioni, chi investe in questi fondi si affida all'esperienza e alla visione strategica del gestore del fondo, il cui obiettivo è massimizzare il rendimento riducendo i rischi.

La diversificazione in un fondo comune può avvenire sotto diversi aspetti:

  • Settore: Il fondo può includere azioni e strumenti di vari settori come automobilistico, bancario, assicurativo, ecc.

  • Strumento: Oltre alle azioni, il fondo può contenere ETF, futures, obbligazioni, ecc.

  • Grado di rischio: Un buon fondo cerca di bilanciare titoli più rischiosi ma potenzialmente redditizi con quelli più sicuri.

Tipologie di Fondi Comuni d’Investimento:

  • Fondi Azionari: Comprendono principalmente azioni, presentando un rischio maggiore ma anche potenziali rendimenti più elevati.

  • Fondi Obbligazionari: Predominantemente composti da obbligazioni, sia statali che aziendali, offrono maggiore sicurezza ma minori potenzialità di guadagno.

  • Fondi Immobiliari: Investono in patrimoni immobiliari, includendo strumenti finanziari legati a questo settore.

  • Fondi Misti: Combinano varie percentuali di settori e strumenti, offrendo una diversificazione più equilibrata.

Costi e Altri Aspetti Importanti:

Gestire un fondo comporta costi notevoli, dovuti alle squadre di gestione e consulenti impiegati. È fondamentale valutare attentamente i costi di gestione indicati nel prospetto iniziale, poiché questi possono influenzare significativamente le plusvalenze. In alcuni casi, i costi di gestione possono erodere gran parte del rendimento, rendendo il fondo meno attraente rispetto ad altre opzioni di investimento.

Nel 2024, investire in fondi comuni d'investimento richiederà un'attenta valutazione delle diverse tipologie di fondo disponibili, nonché una considerazione approfondita dei costi e della strategia di gestione. Questo approccio consente agli investitori di trarre vantaggio dalla diversificazione e dall'esperienza professionale, pur tenendo conto del rapporto tra rischio, rendimento e costi.

Dove investire in modo sicuro nel 2024

È importante ricordare che nei mercati finanziari non esiste una certezza assoluta, ma ci sono investimenti considerati più sicuri di altri. Questi tendono a offrire un'alternativa più stabile al semplice risparmio, pur non essendo esenti da rischi. Di seguito sono elencate alcune opzioni da considerare per coloro che cercano investimenti sicuri:

1. Titoli di Stato: Sono generalmente considerati l'investimento più sicuro. I rendimenti possono richiedere tempo per maturare, ma offrono una solida garanzia, specialmente se acquistati in momenti di tassi d'interesse vantaggiosi. Tuttavia, è importante evitare i titoli di Stato di paesi a rischio di default.

2. Obbligazioni: Questi strumenti possono essere sia governativi sia aziendali. Le obbligazioni corporative tendono a offrire rendimenti più elevati rispetto a quelle governative, ma comportano maggiori rischi in quanto la loro restituzione dipende dalla capacità finanziaria dell'azienda emittente.

3. Grandi Società di Gestione Patrimoniale: Società come Moneyfarm, ad esempio, offrono servizi di consulenza e gestione patrimoniale. Queste società creano portafogli diversificati per i loro clienti, mirando a soddisfare specifici obiettivi di rendimento. Investire tramite queste società può essere una buona alternativa al risparmio tradizionale o una strategia per ottenere profitti annuali.

Per una guida più approfondita su investimenti sicuri e a basso rischio, si consiglia di consultare articoli e risorse specializzate. Questi possono offrire informazioni dettagliate e consigli su come navigare in modo sicuro nel panorama degli investimenti nel 2024, tenendo conto delle diverse sfumature che vanno dal risparmio tradizionale agli investimenti più audaci.

Paolo Ferrari

Paolo Ferrari è un esperto nel settore del trading online con oltre 15 anni di esperienza. Ha iniziato la sua carriera nel trading digitale, diventando una figura di spicco nel settore grazie alla sua profonda conoscenza e alle sue competenze avanzate. Oltre alla sua attività di trading, Paolo ha dedicato molto tempo alla redazione di corsi sul trading online, condividendo la sua vasta esperienza e le sue strategie con aspiranti trader e professionisti del settore.