Investire in argento in modo semplice

Giorgia Pitti
November 8th, 2022

In questa pagina forniamo informazioni per chi vuole sapere se è bene investire in argento e come farlo. Infatti, oltre ai metodi tradizionali - cioè l'acquisto di argento fisico - c'è anche la possibilità di beneficiare delle variazioni del prezzo dell'argento, senza doverlo possedere fisicamente. La differenza tra i due tipi di approccio è sostanziale perché quando si acquista argento fisico bisogna comunque depositarlo in cassette di sicurezza o pagare il deposito fisico, mentre la semplice contrattazione del prezzo (attraverso le piattaforme di trading) ha un costo molto inferiore e implica meno burocrazia. L’argento è un materiale che grazie alla sua richiesta si è introdotto sul mercato finanziario consentendo nel tempo speculazioni interessanti. Essendo una materia prima, investire in argento può permettere di diversificare il portafoglio, cosa estremamente utile in caso di crisi economica o inflazione.

Come dicevamo precedentemente, l’andamento dell’argento sul mercato finanziario non è sempre stato stabile, anzi spesso è stato soggetto a bruschi cali. Uno fra tutti, quando la scoperta di nuovi giacimenti in America Latina originò una forte inflazione. I numeri poi insegnano che l’argento ha e avrà sempre un valore marcatamente inferiore rispetto ad altri metalli preziosi come il platino o l’oro. Questo per via della quantità estraibile, nonché dei costi di estrazione notevolmente superiori per questi altri metalli preziosi.

Nonostante tutto, l’argento è considerato un bene di rifugio in paragone con la carta-moneta e le banconote che non avendo un valore intrinseco, al crollo del potere d’acquisto lasciano i possessori unicamente detentori di ingenti perdite.

L'unità di base per misurare il valore dell'argento è l'oncia troy, che indica il prezzo per oncia della materia prima (grezza). Il prezzo per oncia troy è fondamentale per stabilire se il prezzo del venditore è quello che il mercato si aspetta.

Come investire in argento

Ad oggi le quotazioni sui mercati azionari dell’argento sono continuamente monitorate. Proprio come per l’oro, anche il valore dell’argento è fluttuante e tutti questi movimenti generano cambi di valore determinati dall’Autorità Globale per la Quotazione dei Metalli Preziosi di Londra, nota come LBMA. Ci sono applicazioni che consentono di tenere sotto controllo queste fluttuazioni in tempo reale così da poter valutare in maniera interattiva come procedere sul mercato finanziario.

Su Plus500 puoi ad esempio seguire il prezzo dell'argento in tempo reale.

CFD sull'argento

Quando si negoziano CFD sull'argento, non si acquista argento fisico, ma si contratta sulle differenze di prezzo del valore dell'argento. Il valore dei CFD quindi dipenderà dal valore del prodotto sottostante. Quindi, se pensate che il prezzo dell'argento salirà a breve termine, aprirete una posizione long (acquisto). Al contrario, se si pensa che il prezzo dell'argento scenderà a breve termine, si aprirà una posizione short (vendita allo scoperto). Ci riferiamo al breve termine perché i CFD offrono un rendimento migliore nel breve periodo, in quanto consentono di effettuare operazioni rapide con scadenze ravvicinate. In questo modo, è possibile ottenere un guadagno in giornata o, se preferite, anche entro pochi giorni. La leva finanziaria permette di scambiare una buona quantità di argento a prezzi molto bassi.

Potete provare la piattaforma eToro anche in modalità demo ( cliccare qui). Il software è gratuito e illimitato nel tempo, molto utile per testare personalmente le sue funzioni.

Investire in argento fisico

L'argento è un metallo prezioso che trova il suo sbocco in molte applicazioni industriali e nel settore del lusso. È uno dei metalli preziosi che tradizionalmente riceve attenzione nei periodi di grande instabilità economica, durante i quali la moneta può perdere valore a differenza dei metalli preziosi che non perdono il loro valore intrinseco. La prima cosa da fare quando si valuta l'acquisto di argento fisico è scegliere il tipo di argento da acquistare e rivolgersi a istituzioni affidabili. Infatti, le truffe sono sempre presenti, quindi è meglio scegliere sigle conosciute, complete di autorizzazione delle autorità competenti del paese e di licenze regolamentate.

Monete d'argento

Chi vuole comprare l'argento può farlo anche acquistando monete d'argento. Infatti, ci sono monete che vengono coniate in argento appositamente per soddisfare questa richiesta, oltre alle monete d'argento antiche. Tuttavia, un fattore da tenere presente è che, nel caso di acquisto di monete d'argento, al prezzo deve essere aggiunto anche il valore numismatico della moneta.

Ad esempio, se si tratta di una moneta di oltre 50 anni fa, con una circolazione non esorbitante, è normale aspettarsi che il suo prezzo sia superiore a quello di una moneta più recente dello stesso peso. In questo caso, è necessario verificare che il distributore delle monete d'argento presenti le certificazioni di ogni pezzo. Infatti, dietro ogni moneta venduta deve esserci un documento che ne dimostri l'autenticità basata sulle perizie.

ETF sull'argento

Un altro strumento valido per investire nell'argento, oltre ai CFD, sono gli ETF, ossia fondi a basse commissioni di gestione, quotati in borsa come le normali azioni. Gli ETF sono negoziabili e sono caratterizzati dal fatto che si pongono un unico obiettivo, quello cioè di replicare fedelmente l’andamento e di conseguenza il rendimento degli indici obbligazionari, azionari e di materie prime. Gli ETF, che si distinguono per la loro semplicità, trasparenza, flessibilità ed economicità, si prestano bene alla speculazione sull’argento. 

In particolare le tipologie di ETF che meglio si prestano per fare trading sull’argento sono due: iShares Silver Trust e ProShares Ultra Silver.

Futures sull'argento

Se si vuole un modo per gestire bene il rischio di accettare un prezzo incerto relativamente ad una produzione futura di cui non si ha garanzia di quantità, i contratti Futures sono la risposta più adatta e soddisfacente.

Il funzionamento del Futures, cioè di un contratto a termine, è di facile comprensione e attuazione. In questa tipologia di contratto, il venditore si impegna a provvedere in un determinato periodo, una quantità fissa di merce all’acquirente. Il prezzo che l’acquirente andrà a pagare è stato precedentemente fissato in base al prezzo di mercato dei futures prevalenti nel momento in cui viene stipulato il contratto di compravendita.

Sebbene anche i Futures possano essere una buona soluzione per il trading di argento,  i CFD e gli ETF presentano effettivamente dei migliori rendimenti migliori.

Dove investire in argento?

Quando ci si accinge ad operare nel campo del trading online è sempre bene optare per broker certificati e piattaforme di trading online regolamentate e in possesso delle certificazioni comprovanti le opportune qualifiche per operare nel mercato finanziario.

Piattaforme per investire in argento

È possibile fare trading attraverso una piattaforma con la quale si possono piazzare ordini di acquisto e vendita. Eccole qui elencate:

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Spread Stretti

    Formazione Gratuita

    Il 87.41% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    86% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

In questo caso, la maggioranza delle società di brokeraggio in grado di mettere a disposizione i CFD, sono in possesso delle opportune certificazioni, mettono a disposizione piattaforme sufficientemente intuitive e non richiedono costi di commissione.

eToro

In un’era ormai definita su molti fronti social, non poteva mancare il social trading. Un ambiente simile ad un social network che consente di compiere operazioni di speculazione finanziaria in tutta serenità e in un ambiente specializzato e strutturato con broker esperti e pronti a fornire suggerimenti in una piattaforma facile ed intuitiva da utilizzare. Questa piattaforma permette di fare trading su oltre 2000 asset e osservare le mosse dei trader più esperti. Inoltre i trader hanno la possibilità di interfacciarsi fra di loro così da confrontarsi su metodi, valutazioni e strategie adottate e pubblicare sul proprio profilo stati o domande inerenti alla negoziazione finanziaria.

Ecco come fare:

  1. Accedere al sito ufficiale di eToro da qui

  2. Cliccare su "Iscriviti ora" o Registrati per aprire il modulo di registrazione.

  3. Compilare il modulo con i propri dati (nome, indirizzo e-mail valido) e creare una password.

  4. Effettuare il login e iniziare a investire in Argento: Digitare il nome "Silver" nella casella di ricerca come mostrato di seguito:

Prova eToro da qui.

Plus500

In modo semplice quanto innovativo, Plus500 consente di effettuare la simulazione immediata e gratuita del proprio piano di negoziazione. Le funzioni di questa piattaforma sono corredate di un servizio assistenza attivo 7 giorni su 7 e 24 ore su 24. Il personale è disponibile a chiarimenti tramite live chat o via mail in modo specifico ed efficiente in più di 15 lingue.

Prova Plus500 da qui.

Cosa influisce sul prezzo dell’argento

Per quanto duraturo nel tempo il valore dell’argento risente comunque di alcuni fattori che ne causano delle variazioni. Imparando a conoscere le dinamiche che maggiormente influenzano il cambiamento sarà più facile arginare eventuali perdite e scegliere il momento giusto per introdursi in questo mercato.

Per esempio, è importante tenere monitorati i costi di produzione: una volta che i costi raggiungeranno un determinato livello, qualsiasi prezzo di mercato al di sotto dei suddetti costi comporterà una riduzione nella quantità di metallo estratto e pertanto una minore offerta sul mercato. Per contro, prezzi dell’argento maggiori, creeranno il giusto supporto all’estrazione e produrranno una maggiore offerta della materia prima.

Altri fattori che comportano la variazione del prezzo dell’argento sono:

  • Domanda e Offerta. Se da una parte abbiamo una costante determinata dalla quantità presente in natura, dall’altra abbiamo una variabile che consiste in una domanda continua. Questa realtà è fondamentale nel determinare i prezzi nei vari periodi, al punto da generare in alcuni casi prezzi sproporzionati rispetto al cambiamento.

  • Politiche Governative. Attualmente come nella storia, le azioni politico governative, influenzano molto i mercati finanziari. Ancora oggi le banche centrali internazionali comprano e vendono lingotti d’argento come riserva destinata a tutela;

  • Tendenze economiche nazionali e globali. Nel mercato mondiale in genere, si può affermare guardando la storia, quanto l’argento sia attualmente un investimento sicuro, in grado di conservare valore e potere d’acquisto nonostante le situazioni critiche;

  • Prezzo dell’oro. Essendo storicamente legati da un continuo confronto, l’oro e l’argento, in qualche modo si influenzano tant’è che ogni volta che il prezzo dell’oro sale o scende, anche i prezzi dell’argento subiscono delle riparametrazioni;

  • Andamento della tecnologia. Avendo l’argento delle caratteristiche tali per cui viene impiegato per la fabbricazione di prodotti tecnologici e d’avanguardia, l’andamento del settore tecnologico può condizionare l’andamento del mercato argenteo;

  • Scarti. Gli scarti di settori che fanno dell’argento un grande impiego, vengono riproposti sul mercato dopo esser stati rilavorati o fusi, incrementando così l’offerta già esistente.

Riuscire a tenere monitorati questi fattori contestualizzandoli nello scenario in cui si sta pensando di fare dell’argento un trading, permetterà di prevedere, nei limiti del possibile, le varie oscillazioni sul breve e lungo periodo così da fare investimenti azzeccati.

Perché investire in argento?

Dopo una breve panoramica relativa alla materia prima scelta ovvero l’argento, alle piattaforme più quotate sul mercato e ai vari metodi di investimento è logico e intelligente per un investitore chiedersi se una particolare materia prima sia o meno un buon investimento e se valga la pena investire a breve o lungo termine. 

In generale l’argento è la materia prima che più si presta alla speculazione proprio perché ha un forte legame con l’attività economica mondiale prestandosi a molti usi industriali. Pertanto può risultare interessante investire in questa materia prima tramite CFD durante i cicli di ribasso. Questo metallo prezioso, più economico dell’oro, risulta maggiormente accessibile ai piccoli investitori che possono trovare nell’argento un trampolino di lancio per futuri investimenti più consistenti.

Guardando alla scena mondiale degli ultimi anni, sembrerebbe tra l’altro che l’argento stia ottenendo un rialzo dei prezzi, il che rende ancora più attraente la speculazione da parte dei trader che intravedono nell’investimento interessanti profitti.

Vantaggi

Come anticipato parlando della storia dell’argento, da tempo questo metallo è considerato un bene di rifugio perché nei momenti segnati dall’incertezza economica, la speculazione sui metalli si è dimostrata una mossa “riparatoria” che ha dato alle persone la possibilità di ridurre la perdita generata dall’inflazione del denaro. Di certo l’argento ben si piazza nella negoziazione di Commodities viste le caratteristiche non solo estetiche di cui si pregia. Le sue flessibilità e malleabilità lo rendono molto utile e pratico in tanti campi come ad esempio la fotografia. 

Risulta idoneo anche se impiegato per:

  • per produrre contatti ad elevata conduttività in manufatti elettrici;

  • per produrre specchi con una maggiore riflettanza visto che gli specchi comuni sono fatti con l'alluminio;

  • per produrre articoli di gioielleria e set di posate e articoli da tavola;

  • per tecniche odontoiatriche, grazie alla sua malleabilità e alla sua non tossicità che consentono di legarlo con altri metalli; 

  • per produrre batterie a lunga durata argento-zinco e argento-cadmio;

  • per ottenere un colore metallico usato come colorante in particolare per caramelle e confetti rivestiti di zucchero, sotto forma di additivo alimentare (E 174);  

  • per produrre pastiglie agli ioni d'argento, utilizzate, ad esempio, per la disinfezione dell'acqua in campeggio.

Inoltre anche il suo prezzo invoglia all’investimento perché è inferiore rispetto a quello di metalli preziosi quali platino e oro e, per questo motivo, la sua speculazione diventa più accessibile ai vari trader. Non ultima anche la sua capacità di mantenere il suo valore nel tempo o quanto meno di non subire oscillazioni eccessive e tempestive, fa di questa materia prima un campo di investimento interessante.

Conclusioni

Dopo essersi fatti un’idea più completa dell’argento come materia prima di trading si può con convinzione ritenere che questo metallo prezioso ben si presta a produrre profitti favorevoli in chi lo sceglie come base di investimento sia come prodotto fisico che come prodotto finanziario. Vari sono i metodi selezionabili per investire nell’argento tra cui CFD, ETF e futures. Il maggior profitto però come analizzato nell’articolo si otterrà con i Contratti per Differenza, vista la possibilità di guadagno indipendente dalla situazione di mercato.

L'acquisto di argento fisico può avere diversi costi, compreso il deposito (eventualmente assicurato) e, nel caso in cui si acquisti tramite una banca, costi aggiuntivi di vario genere. Questo costo ovviamente influisce sul progetto di investimento iniziale, sia per il risparmio che per l'investimento al rialzo. D'altra parte, nel trading con i CFD in argento, i costi sono ridotti al minimo, soprattutto se si considerano altri tipi di approcci.

FAQ

È bene investire in argento?

Certo. È uno dei più importanti rifugi sicuri. Ovviamente bisogna saper scegliere, attraverso un'analisi, il momento giusto per il proprio investimento.

È redditizio investire in argento?

Dipende. Attraverso i CFD puoi decidere di fare trading al rialzo, se si pensa che il prezzo salirà, o al ribasso se si pensa che il prezzo scenderà.

Come si investe in argento in Italia?

Ad esempio, è possibile investire attraverso broker regolamentati e sicuri come eToro o Plus500.

Giorgia Pitti

Analista

Si occupa di Fintech e della finanza alternativa creando testi volti ad aiutare il piccolo medio investitore a muoversi sui mercati. Per quanto riguarda le cripto più famose, le altcoin e gli exchange ha provato diverse piattaforme e wallet, fornendo recensioni obiettive.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro