Come investire nell’automation. I migliori strumenti sul mercato

November 22nd, 2022

Investire nell’automation e nella robotica nel 2023 significa abbracciare la quarta rivoluzione industriale, credere nelle sue potenzialità e considerarla uno tra i migliori investimenti di oggi. Il numero di aziende che, ogni anno, adotta soluzioni di automazione di processi industriali, agricoli è in crescita, attratto dalle possibilità di guadagno che emergono dalla riduzione del personale umano – il quale può focalizzarsi su mansioni di ottimizzazione molto più qualificate. Ecco alcuni dati interessanti:

Che cos'è l'automazione industriale?

L'automazione industriale è l'uso di sistemi di controllo, come computer o robot, per eseguire compiti che tradizionalmente venivano svolti da lavoratori umani. Automatizzando i compiti ripetitivi e pericolosi, l'automazione industriale può contribuire a migliorare la sicurezza dei lavoratori, aumentare la produttività e ridurre i costi. In molti casi, l'automazione industriale può anche contribuire a migliorare la qualità del prodotto, riducendo le possibilità di errore umano. L'automazione industriale è utilizzata in diversi settori, tra cui la produzione automobilistica, la lavorazione di alimenti e bevande e il settore farmaceutico. Se da un lato l'automazione industriale può offrire molti vantaggi, dall'altro può anche rappresentare una sfida per i lavoratori che possono essere sostituiti dai sistemi automatizzati. Con la continua evoluzione delle tecnologie di automazione industriale, sarà importante monitorare l'impatto sui lavoratori e sulle aziende, per garantire che i benefici dell'automazione siano condivisi da tutti.

Non è una sorpresa, dunque, che gli investitori si interessino all’automazione e la vedano come un settore in rapida espansione, ancora inesplorato ed uno tra i migliori settori su cui investire. Vediamo come l'automazione si applica a due dei principali settori industriali:

  • agricoltura

  • manifattura

Automazione e agricoltura

L’agricoltura accompagna l’uomo da circa 12mila anni, eppure al giorno d’oggi si trova a un punto di svolta cruciale. Al momento al mondo siamo circa 7,3 miliardi, ma entro il 2050 potremmo essere circa 9,7 miliardi di esseri umani. Questo significa, secondo i dati Engineering, che l’attuale produzione di cibo dovrebbe incrementare di circa il 70% per poter sfamare un simile volume di popolazione. 

Si tratta di un obiettivo ambizioso che, forse, non tiene conto di alcuni aspetti sostenibili della vita sulla Terra. Tuttavia, agricoltori e ingegneri moderni si stanno impegnando al giorno d’oggi per massimizzare i prodotti ricavati dalla coltivazione della terra attraverso quelli che possiamo chiamare processi di smart farming. 

Lo smart farming è una forma di agricoltura di precisione che include l’integrazione di tecnologie avanzate alle attuali pratiche di coltivazione della terra. L’obiettivo è quello di massimizzare la produzione e la qualità dei prodotti. Tutti gli aspetti della coltivazione possono giovare dell’accesso a sistemi tecnologici precisi, misurabili, automatizzati: dalla semina all’irrigazione, fino al raccolto. 

Automazione e manifattura

Come già illustrato nel Summary World Robotics 2021 dell’IFR (International Federation of Robotics), la crescita dei prodotti di automazione è proseguita anche nel 2020 pandemico, conseguendo risultati eccellenti. In particolare, a guidare la crescita dell’anno sono stati il l’industria elettronica (29%), metalmeccanica (11%) e petrolchimica (5%).

Attraverso l’automazione, si riducono tutti quegli impieghi ripetitivi e tediosi attualmente destinati all’uomo, per spostarli sulle macchine. Pur rimanendo parte viva dell’impiego, le persone possono spostarsi su mansioni più qualificate, riducendo i prezzi di produzione e incrementando i margini dell’azienda e degli investitori. Maggiori i margini, maggiori gli stanziamenti per la ricerca e lo sviluppo: un circolo virtuoso che può portare verso la vera quarta rivoluzione industriale.

In generale, non si può parlare di automation senza tenere in considerazione la robotica più in generale e la nicchia sempre più importante delle intelligenze artificiali.

Vantaggi e svantaggi del settore automation

Facciamo un breve recap su quelli che possiamo definire i pro e i contro dell’automation al fine di comprendere meglio quali sono le potenzialità e i difetti di questo settore.

Elenchiamo adesso alcuni dei vantaggi nell’investimento:

  • Il mercato automation è in costante crescita ed espansione e promette di essere uno dei settori dominanti del futuro, leader della rivoluzione industriale a venire.

  • I titoli robotici si prestano agli investitori che desiderano prendere posizioni lunghe sul mercato.

  • I prodotti automation hanno applicazioni in quasi tutti i settori produttivi conosciuti e puntano a migliorare la qualità del lavoro dell’uomo, riducendo il peso dei lavori tediosi e ripetitivi.

  • Aumenta la sicurezza sul lavoro

Tra gli svantaggi individuiamo invece:

  • Investire nell’automation significa acquistare titoli normalmente più costosi di quelli di altri settori.

  • Questo settore richiede un’elevata capacità di analisi delle aziende su cui si sceglie di investire al fine di comprendere meglio i movimenti e la volatilità dei titoli.

  • L’automation è un mercato relativamente nuovo rispetto, per esempio, al farmaceutico, e di conseguenza risulta meno semplice tracciare uno storico che possa far fronte a qualsiasi eventualità.

Market Mover del settore automation

Quando si parla di investimenti e di un settore particolare come quello dell’automation, non si possono tralasciare i market mover, ovvero i fattori che creano spostamenti nel mercato di riferimento. Ecco alcuni aspetti a cui bisogna prestare attenzione:

  • Situazioni di emergenza sanitaria globale possono rallentare o addirittura bloccare la performance del settore in alcuni Paesi del mondo.

  • Eventi e notizie in ambito di ricerca e sviluppo delle specifiche aziende possono fornire vantaggi o svantaggi considerevoli a un singolo titolo.

  • La disponibilità di commodities legate alla produzione di robot o dispositivi tecnologici è cruciale nelle dinamiche di crescita del settore.

  • Il settore è perlopiù ciclico, e risente dei periodi di recessione o stagnazione economica.

Conoscere vantaggi e svantaggi, insieme ai market mover, ovvero gli elementi che potrebbero influenzare l’andamento dei prezzi, permette di valutare meglio i broker sul mercato e gli strumenti con cui prendere una posizione.

Come investire nell'automation?

I processi di automazione sono diventati un elemento imprescindibile dell’industria moderna. La solida performance dei titoli robotici, anche durante la pandemia da Coronavirus del 2020, ha spinto molti analisti a concordare sul fatto che questo settore rappresenta un’opportunità di profitto. Esistono diversi strumenti per investire nell’automation capaci di soddisfare le esigenze specifiche degli investitori in merito alla conoscenza del mercato, al grado di rischio, alle dimensioni del capitale a disposizione, all’orizzonte temporale e alle caratteristiche dell’operazione che si desidera eseguire.

In particolare stiamo facendo riferimento alle azioni, con l’obiettivo di ottenere benefici dall’esposizione su aziende che hanno come core business la produzione di hardware o prodotti dedicati all’automazione. Investire nella singola azienda significa non solo comprendere le dinamiche del settore, ma anche approfondire la propria conoscenza dell’azienda stessa, con i suoi progetti per il futuro e la salute del bilancio.

In alternativa, chi dispone di un capitale ridotto può optare per strumenti derivati come i CFD (contratti per differenza). Si tratta della principale alternativa utilizzata da coloro che desiderano investire, su mercati nazionali ed esteri, al fine di prendere posizione su una singola azienda o su un paniere di titoli relativi al settore automation o produttori di componenti.

Un altro modo per prendere posizione nella robotica è quello che riguarda gli ETF, ovvero gli Exchange Traded Funds, fondi a gestione passiva che replicano un indice in cui si ritrovano molti titoli del settore.

Qual è lo strumento più adatto per te? Se non sei sicuro su quale scegliere, è opportuno che tu tenga presente alcuni aspetti, come:

  • Conoscenze dello strumento e dei mercati

  • Profilo di rischio e di tolleranza

  • Orizzonte temporale

  • Capitale operativo a disposizione

Azioni ed ETF sull'automation per il 2023

Azioni da monitorare:

  • Rockwell Automation

  • ABB

  • Intuitive Surgical 

  • AeroVironment

Leggi anche quali sono le migliori azioni sulla robotica.

ETF (Exchange Traded Fund) da approfondire:

  • L&G GLOBAL ROBO AND AUTO UCITS ETF

  • ISHARES AUTOMAT & ROBOTICS UCITS ETF ACC

  • Ark Autonomus Technology & Robotics

Leggi anche quali sono i migliori ETF robotica.

Dove investire nell'automation

Al fine di negoziare online e investire nel settore automation, è necessario selezionare un intermediario che eseguirà le operazioni. Per sceglierlo è necessario comprendere alcuni aspetti importanti di questa dinamica, al fine di trovare il giusto broker:

  • Qual è il capitale operativo di investimento?

  • Con quanta frequenza si desidera fare trading?

  • Che livello di esperienza nel trading si possiede?

  • Sicurezza ed affidabilità

Per questo motivo, abbiamo pensato di selezionare una lista con alcuni broker sul mercato.

Qui sotto, trovate alcune delle migliori piattaforme di trading, regolamentate, sicure e legali, selezionate tra le più conosciute e maggiormente apprezzate.

  • Deposito Min: 1

    Licenza: 275/15

    Compra azioni al prezzo IPO

    Conto di riusparmio al 3%

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 204/13

    Copia i Migliori Trader

    1000 asset negoziabili

    I derivati sono strumenti complessi e implicano un alto livello di rischio

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Spread Stretti

    Formazione Gratuita

    Il 87.41% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    77% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

Conclusioni

Conviene quindi investire nel settore automation? Non esiste una risposta semplice a questa domanda. Alcuni fattori da considerare sono il settore in cui l'azienda opera, i prodotti o servizi specifici che offre e lo stato attuale dell'economia. Ad esempio, un'azienda che produce robot utilizzati nelle catene di montaggio automobilistiche sarà probabilmente più colpita dalla crisi economica rispetto ad un'azienda che produce software per la gestione dell'inventario. In generale, tuttavia, le aziende che si occupano di automazione industriale meritano di essere considerate come potenziali investimenti. Si prevede che il mercato globale dell'automazione industriale crescerà. Questa crescita è guidata da fattori come la crescente adozione di tecnologie Industria 4.0 e la necessità di migliorare l'efficienza e la produttività. Di conseguenza, le aziende attive nel settore dell'automazione industriale sono ben posizionate per beneficiare di questa tendenza.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro