Lezione 15

Bitcoin: Caratteristiche Fondamentali

Siamo giunti finalmente a questo modulo dedicato al Bitcoin, alle caratteristiche e ai dettagli operativi.

Di cosa parleremo in questo modulo?

Vedremo le definizioni e le caratteristiche collegate al Bitcoin, quindi daremo una definizione di tutti gli aspetti e delle caratteristiche che identificano questa moneta digitale. Parleremo dei fattori che influenzano l'andamento, quindi sia gli aspetti e gli elementi fondamentali, ma soprattutto i market mover. Andremo a cercare di capire quali sono le differenze principali con le altre criptovalute. Vedremo i token e il protocollo del Bitcoin, quindi come si sviluppa il protocollo all'interno della blockchain. Andremo a vedere il lending e alla fine valuteremo il processo dell'album dei bitcoin e quindi del dimezzamento del lato offerta del bitcoin in determinati periodi.

Definizione e caratteristiche di Bitcoin

Partiamo subito col dare una definizione di quello che è il Bitcoin, caratteristiche e dettagli operativi. Intanto il Bitcoin sappiamo che è una valuta digitale. In questo caso può essere utilizzata sia per acquistare degli asset, quindi a scopo di acquisizione di beni fisici, oppure a scopo di investimento e di trading, quello che poi sostanzialmente interessa a noi in questo contesto come le valute tradizionali. Si basa sul sistema della blockchain, quindi sul sistema dei nodi che abbiamo visto in precedenza nelle slide che hanno parlato del protocollo della blockchain. Prima abbiamo dato una panoramica e poi andremo un pochettino più nel profondo del concetto.

Storia Bitcoin

Non si conosce l'inventore del Bitcoin. Adesso diamo qualche cenno della storia del Bitcoin, tanto per inquadrarlo. L'inventore dei Bitcoin è sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, che probabilmente non è una persona singola ma un gruppo di sviluppatori. Quindi sappiate sostanzialmente che esiste ancora l'anonimato per quanto riguarda il creatore del Bitcoin. La data di riferimento per la nascita di questa tipologia di valuta digitale è considerata il 2008, mentre nel 2009 sono state rilasciate le prime versioni del cosiddetto client o Genesis Block, quindi il primo blocco. Il Bitcoin non è vincolato a un'autorità centrale, questo l'abbiamo detto in precedenza quando abbiamo detto che mentre le valute tradizionali sono collegate al discorso della centralizzazione, le valute digitali come il Bitcoin sono invece collegate al concetto di decentralizzazione e ai cosiddetti nodi.

Come funziona la blockchain del bitcoin?

Il Bitcoin inoltre utilizza una blockchain di tipo pubblico e non privato. Questo dev'essere molto chiaro perché esiste una sostanziale differenza, in quanto una blockchain di tipo pubblico non appartiene a nessuno se non a tutti coloro che compongono la catena dei blocchi, mentre una blockchain di tipo privato ha proprio una appartenenza, quindi una proprietà. I nuovi Bitcoin vengono creati dai miner tramite l'estrazione e ogni 10 minuti queste estrazioni vengono verificate e poi raccolte in un blocco. I miner devono completare la validazione di questo blocco risolvendo un puzzle matematico piuttosto complesso tramite determinati algoritmi. Questo viene denominato proof of work e il primo miner che risolve questo problema matematico, validerà il blocco e lo potrà aggiungere alla catena, avrà il suo compenso guadagnando 6,25 Bitcoin, dopo l'ultimo halving Bitcoin di maggio 2020. Questo è un riassunto di quello che abbiamo visto fino ad oggi. Adesso che abbiamo visto quali sono le caratteristiche, abbiamo fatto un cenno più o meno sulla storia del Bitcoin e dei concetti principali. Andiamo avanti e cerchiamo di capire quali sono i fattori che influenzano l'andamento di questa criptovaluta e che quindi possono essere utili da comprendere per quanto riguarda il trading.

Come funziona la disponibilità del bitcoin?

La disponibilità, cioè il limite massimo in circolazione e la relativa domanda, sono un fattore fondamentale in quanto, come abbiamo già visto quando abbiamo parlato delle monete digitali, della correlazione con lo scenario economico e quindi dei vari fattori che determinano anche l'andamento del prezzo del Bitcoin, che nel rapporto domanda offerta l'offerta è sempre fissa. Questo è diverso dalle valute tradizionali che invece le banche centrali possono continuare a stampare. Per quanto riguarda Bitcoin esiste un limite all'offerta e quindi, essendoci un limite nel momento in cui aumenta la domanda, si ha anche un aumento del prezzo del prezzo della moneta digitale, perché si è disposti a pagare di più per ottenere un bene scarso. Quindi è fondamentale comprendere che, essendo l'offerta limitata, l'andamento della domanda determina la fluttuazione del prezzo.

C’è correlazione tra le varie criptovalute?

Poi abbiamo le valutazioni generali e di scenario. Ovviamente esiste una correlazione tra le varie criptovalute e deve essere considerato come un fattore determinante market mover per quanto riguarda il prezzo del Bitcoin. Quindi cercate di comprendere sempre quello che sta accadendo nel mondo delle criptovalute in generale, per poi fare una valutazione sulla singola criptovaluta. Ovviamente anche il sentiment degli operatori è un grande market mover, perché sappiamo benissimo che quando ci sono delle analisi soprattutto da parte di istituzionali importanti e analisti particolarmente seguiti, il sentiment può portare a fare delle scelte in base alle visioni di questi istituzionali. Quindi il sentiment degli analisti è fondamentale perché può cambiare la direzionalità di quello che è l'andamento di un asset.

Hard Fork

Poi ci sono gli hard fork, che approfondiremo in una sezione dedicata. Abbiamo l'halving che avviene ogni quattro anni circa, cioè il dimezzamento della quantità di Bitcoin presenti in circolazione nel momento in cui arriva a un determinato livello.

Accordi commerciali

Gli accordi commerciali ovviamente influenzano l'andamento, perché se ci sono delle aziende che decidono di stringere degli accordi importanti per poter utilizzare ad esempio le criptovalute per i pagamenti (come nel caso di un'azienda grande come PayPal o come Amazon) vanno a influenzare positivamente (o eventualmente anche negativamente se l'accordo dovesse saltare) l'andamento del prezzo.

Nuove regolamentazioni

Importantissimo sono le nuove regolamentazioni, perché in un mondo come quello delle criptovalute che è assente di legislazione, le nuove regolamentazioni che potrebbero nascere in qualunque momento e in qualunque situazione di mercato e soprattutto in qualunque Stato, sono elementi fondamentali e market movers per l'andamento di una determinata criptovaluta. Nel momento in cui un Paese dovesse decidere di chiudere un exchange, per esempio, per un determinato scambio di una determinata valuta digitale, questo potrebbe creare degli scompensi molto forti, una forte volatilità e un crollo dei prezzi magari molto importante. Quindi bisogna sempre seguire gli sviluppi e gli scenari dal punto di vista normativo.

Cambiamenti fiscali

Anche i cambiamenti fiscali sono importanti e riguardano la maggioranza degli asset, in questo caso anche le criptovalute. Quando parliamo di criptovaluta parliamo anche di colossi come Amazon o come altre tipologie di aziende estremamente importanti nell'ambito tech, che possono decidere, per esempio, di mettere sul mercato una nuova valuta, come può essere per esempio la Amazon Coin. A questo punto bisogna fare i conti con la concorrenza e quindi i competitor.

Tecnologia

Poi ovviamente la tecnologia, perché le criptovalute sono connesse alla tecnologia. In particolare, poi, il bitcoin, che è collegato alla blockchain, ovviamente ha una correlazione estremamente forte con tutti gli aspetti applicativi di quello che riguarda la tecnologia.

Cyber security

La cyber security è un argomento estremamente importante quando si parla di transazioni a livello tecnologico e digitale, perché un attacco hacker sarebbe un evento estremamente importante dal punto di vista dell'andamento di una criptovaluta. Se il Bitcoin avesse un attacco hacker che mette in discussione un nodo o più di un nodo e dovesse intaccare le transazioni, ovviamente metterebbe in discussione tutto il sistema della blockchain, in applicazione al Bitcoin, e questo potrebbe creare un effetto a catena estremamente devastante.

Notizie e rumors

Infine, le notizie e i rumours come in tutti gli asset, che siano positivi o negativi possono comunque influenzare l'andamento del Bitcoin.

Perché sono importanti i market mover?

Questi market mover sono alcuni esempi che possono essere estremamente importanti per quanto riguarda l'andamento e le oscillazioni del prezzo, perché possono causare aumento di volatilità che è uno degli argomenti principali per quanto riguarda le criptovalute. Abbiamo visto in certi momenti di mercato che la volatilità delle criptovalute è stata estremamente instabile e ha compromesso l'operatività di molti trader, in quanto una volatilità che sia poco direzionale o direzionale, magari faceva andare a stop delle operazioni nell'arco della stessa giornata. Proprio per questo parliamo di escursione del range estremamente repentina. Inoltre, i cambiamenti della forza relativa è un altro discorso estremamente importante, perché quando abbiamo comunque dei fattori nei market mover che vanno a impattare in modo così decisivo o comunque che possono impattare l'andamento di una determinata criptovaluta, anche questa criptovaluta cambia quella che può essere la forza relativa nei confronti di altre tipologie di asset che magari sono in portafoglio.

Quindi attenzione a questi market mover perché sono estremamente importanti quando decidete di andare a fare un'analisi per quanto riguarda i bitcoin, ma anche semplicemente quando decidete di monitorarlo se lo avete in portafoglio oppure se decidete eventualmente di acquistarlo.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro