Cos’è il Forex Trading e come funziona

Paolo Corvetto
February 1st, 2023

Forex è l'acronimo di "Foreign Exchange". Il Forex Trading rappresenta l’azione di effettuare scambi ed operazioni finanziarie sul mercato valutario o mercato dei cambi. Attualmente occupa la posizione di maggior mercato finanziario del mondo.  Per essere più chiari, dobbiamo pensare che in questo mercato si possono acquistare le valute di numerosi paesi, per poi ottenere un possibile guadagno nella gestione della fluttuazione dei prezzi delle differenti valute. Per poter operare senza rischi su questo ed altri mercati attraverso il trading online, è necessario acquisire le dovute nozioni.

In questo modo si potrà svolgere l’attività del trading forex attraverso l'uso di un broker online, ovvero un intermediario che fornisce il software (in genere gratuito) per poter operare sul mercato. Gli investitori che fanno trading quotidianamente sono spesso alla ricerca di formazione, in quanto conoscere bene il mercato è l'unico modo per provare ad ottenere profitti significativi.

Come funziona il Forex?

Quasi ogni paese ha la propria valuta, quindi ci sono decine di valute in circolazione, ad esempio, gli Stati Uniti hanno i dollari, il Messico ha i pesos messicani, i paesi dell'Unione Europea come Spagna, Italia, Francia, ecc... hanno l'euro e così via con gli altri paesi. Ogni tipo di valuta ha un certo valore.

Facciamo un esempio pratico.

Immaginate di andare in vacanza in Italia, ma nel vostro paese la valuta principale è il dollaro o USD, e avete 2000 USD da spendere per il viaggio, poi, una volta arrivati a destinazione, per poter acquistare o pagare i servizi in quel paese avete bisogno di euro (EUR), quindi dovreste andare in una casa di cambio (Exchange) e comprare con i vostri dollari quegli euro che vi servono. Avendo le due valute un valore diverso l’una dall’altra, ad esempio l'euro vale 1,25 dollari, otterrete 2000/1,25 che sarebbero 1600 euro.

Il Forex Online è come quella casa di cambio, ma a livello globale ed in rete, dove banche, aziende ed investitori retail scambiano valuta estera attraverso le loro negoziazioni, e per questo motivo nascono quelle transazioni o procedure virtuali di cui abbiamo parlato prima.

Le quotazioni possono essere manovrate e orientate dalle banche centrali, per esempio attraverso un intervento sui tassi di interesse o mediante politiche espansive non convenzionali di tipo diverso. Dal 2008 in avanti, le banche centrali hanno avviato politiche molto espansive il cui obiettivo era quello di compensare le conseguenze della crisi economica.

Nella maggior parte dei casi, nel momento in cui una banca centrale aumenta i tassi di interesse la valuta viene apprezzata, dal momento che in teoria si dovrebbe avere a che fare con una migliore remunerazione degli investimenti. In genere i governi cercano di fare in modo che le valute diventino più deboli. Una manovra di questo tipo, infatti, può assicurare almeno nel breve termine una crescita delle esportazioni. Tuttavia, è sul lungo periodo che si riscontrano le conseguenze negative, in quanto manovre simili finiscono per mettere in difficoltà i Paesi.

Le quotazioni del Forex, comunque, possono essere influenzate anche da molti altri fattori, come per esempio:

  • Il tasso di inflazione

  • Il bilancio dei pagamenti

  • Lo stato della finanza pubblica

Inoltre, per alcune valute può incidere anche la quotazione delle materie prime, mentre un’altra variabile importante è lo stato complessivo dell’economia, che viene misurato attraverso l’andamento del PIL o in funzione del tasso di disoccupazione.

Di certo il Forex è il mercato più efficiente a livello mondiale, ma anche quello più studiato e più grande. Gli investitori hanno a disposizione migliaia di servizi di segnali e di report, incluse le previsioni sul Forex. Va detto, comunque, che non tutti assicurano lo stesso livello di affidabilità, ed è necessario adottare una certa cautela per evitare le brutte sorprese.

Pips Forex: Cosa sono?

La quantità di denaro investita in una posizione è determinata dalla dimensione di un lotto. In genere, un lotto standard corrisponde a 100.000 unità della valuta di base (la valuta a sinistra, ad esempio, 100.000 euro per una posizione EUR / USD). Se si acquista un lotto EUR / USD al tasso di 1,2500, si acquistano 100.000 Euro del valore di 125.000 USD (100.000 * 1.2500). È anche possibile acquistare lotti divisi, ad esempio 0,10 lotti = 10.000 unità.

La variazione del prezzo di una coppia di valute è espressa in "pip", una variazione di un pip è pari a 0,0001. Nel nostro esempio di acquisto di un lotto EUR / USD, ogni variazione di un pip è pari a 10 USD o l'equivalente in Euro per un conto con un saldo in Euro (0,0001 x 100.000 = 10 USD). Se il trade si muove di dieci pip, il trader guadagna o perde 100 dollari, a seconda della direzione che prende il mercato.

Gli importi investiti sono di solito troppo elevati per i singoli trader, ma la leva finanziaria risolve questo problema. Per poter utilizzare la leva finanziaria, un trader deve avere una certa quantità di capitale, che è il margine, questo importo minimo varia a seconda del broker. Puoi fare pratica con questi concetti iniziando ad operare sui mercati con la versione demo della piattaforma di Plus500. (scaricala gratis da qui)

Con una leva di 100:1 è sufficiente avere 1000 € di margine per prendere una posizione di 100 000 €, con una leva di 500:1 il margine richiesto è di soli 200 €. La maggior parte dei trader professionisti non utilizza un leverage superiore a 10:1 in quanto questo aumenta notevolmente il rischio di perdita, soprattutto se si dispone di un piccolo conto.

Investire nel FOREX: Come iniziare

Con il progresso della tecnologia oggi è molto facile ed economico iniziare ad investire nel mercato Forex, guardate i semplici passi che dovete seguire per iniziare il prima possibile.

forex-trading-come-iniziare

Primo Passo: Decidere quanto investire

La prima cosa che dovete fare è decidere quanti soldi volete usare per iniziare ad investire, ricordate sempre che deve essere un importo che potete permettervi di perdere, perché è molto probabile che all'inizio, perderete quell'importo anche più volte. E non è la fine del mondo, è un processo normale quando si inizia e si è principianti. A volte si bruciano diversi conti prima di poter vivere di trading.

Secondo Passo: Scegliere un buon Broker

Cercare e scegliere un buon broker Forex, con una leva finanziaria ragionevole e condizioni di trading favorevoli per questo tipo di mercato. Oggi ci sono molti broker che non fanno pagare i loro servizi e che guadagnano una piccola percentuale sugli scambi da voi effettuati.

Terzo Passo: Studiare e Formarsi

Come terzo e ultimo passo obbligatorio, abbiamo la formazione, cioè la necessità di dedicare tempo allo studio sia della tecnica che della psicologia, altrimenti il tutto si ridurrebbe a scommettere come in un casinò, e non si investirebbe nel modo dovuto.

Cos'è il forex trading?

Il Forex Trading, come in parte accennato nel primo paragrafo dell’articolo è l’azione di comprare e vendere le valute dei diversi paesi al mondo. Per esempio l’Euro per l’Europa ed il Dollaro Statunitense per gli Stati Uniti. Quando si inizia ad effettuare operazioni nel mercato Forex, è possibile apprezzare alcuni fattori tipici di questo mercato che spiegheremo nel dettaglio qui di seguito.

Un mercato liquido

Quando si dice che un mercato è liquido significa che molte transazioni sono effettuate in quel mercato e quindi sarà facile scambiare beni in quel mercato. Nel caso del Forex ci riferiamo alle valute.

La liquidità di questo mercato si riferisce alla "vita" del mercato. Aspetti come:

  • Il numero di partecipanti

  • il volume di movimento

  • la velocità di esecuzione degli scambi.

Il Forex è il mercato più liquido del mondo. Nel Forex, quantità enormi di capitale vengono scambiate ogni giorno da milioni di trader.

Commissioni basse

Uno degli ostacoli più comuni per i trader è la commissione applicata per ogni transazione. Soprattutto in caso di acquisto o vendita di azioni di grandi aziende, il pagamento in termini di commissioni a volte è piuttosto elevato. Nel Forex, questo non succede. Infatti, è possibile effettuare un acquisto di 1000 euro in una valuta comune pagando solo una commissione tra i 5 e i 20 centesimi o in alcuni casi non pagare alcuna commissione, come avviene per il broker Plus500.

Questo mercato non dorme

Mentre altri mercati hanno un orario di inizio e un orario di chiusura, il Forex dal lunedì al venerdì è sempre aperto 24 ore al giorno. Che si tratti dell'Asia, dell'Europa o dell'America, ci saranno sempre coppie di valute disponibili per essere acquistate o vendute. La costante disponibilità del mercato Forex ha contribuito a renderlo uno dei mercati più liquidi al mondo.

Chiaramente, il Forex è il mercato migliore per chi vuole fare trading intraday. Quindi, se questo tipo di trading è quello che vi interessa, questo mercato è quello che fa per voi.

Cosa sono i broker Forex

I broker Forex sono il collegamento tra il trader e il mercato dei cambi (Foreign Exchange/Forex) e quindi forniscono l'accesso al mercato più liquido del mondo.  Il Forex Broker fornisce prezzi di acquisto e di vendita continui (quotazioni) delle coppie di valute negoziabili. Sia come ECN, STP o Market Maker, al cliente vengono offerti spread fissi o variabili in molte coppie di valute, a seconda del tipo di broker.

I broker online offrono ai clienti la possibilità di negoziare vari strumenti finanziari, come ad esempio comprare azioni e altri titoli. Un broker forex fornisce una speciale piattaforma di trading attraverso la quale i trader possono operare sulle valute.

scelta broker trading forexA questo scopo, è sufficiente registrarsi presso il broker forex e aprire un conto di trading. Dopo aver effettuato un deposito su questo conto, è possibile effettuare trading su una specifica coppia di valute.

La regolamentazione dei broker Forex

Attualmente sono presenti sul mercato centinaia di broker forex, anche se raramente hanno sede in Europa. La sede centrale si trova per lo più a Cipro o nell'area extraeuropea, ma questo non deve necessariamente essere un aspetto negativo. Piuttosto, questo indica che stragrande maggioranza dei broker Forex è ufficialmente regolamentata. Ne sono responsabili le rispettive autorità di vigilanza finanziaria del paese in cui il broker è domiciliato o offre i propri servizi.

A causa della regolamentazione, questi broker devono essere classificati come sicuri e affidabili. Questo garantisce la possibilità di effettuare un trading equo e senza frodi.

Come fare trading tramite il broker Forex?

Per poter operare in valuta estera attraverso un broker Forex, è necessario prima di tutto un conto di trading. Si apre online, quindi è sufficiente inserire solo alcune informazioni personali. Dopo aver confermato la vostra registrazione, riceverete i vostri dati di accesso e potrete accedere alla piattaforma di trading in qualsiasi momento. Si raccomanda di familiarizzare prima con l'interfaccia di trading utilizzando un conto demo. (prova il conto demo di eToro da qui)

Per scambiare una specifica coppia di valute, è possibile selezionarla all'interno di una maschera e normalmente si aprirà una finestra per effettuare l’ordine. Qui, in genere, sarà necessario inserire le seguenti informazioni:

  • Coppia di valute, ad esempio Euro / Dollaro USA

  • Volume di scambi, ad esempio 10.000 dollari USA

  • Possibile limite d'ordine, ad esempio $1,3056

  • Possibile limite temporale dell'ordine

Con queste informazioni, il broker Forex inoltra l'ordine o - se si trova immediatamente una controparte - lo esegue immediatamente. In questo modo, è possibile inserire tutti gli ordini attraverso il proprio broker, rendendo il trading semplice, veloce e trasparente.

Come scegliere un broker forex?

Gli esperti ed i clienti attivi di un broker concordano di solito su una serie di aspetti importanti. Prima di tutto, è importante contare su aspetti come:

  1. la più ampia gamma possibile di sottostanti (in questo caso, la coppia valuta negoziabile/valuta straniera)

  2. lavorare con una buona varietà di tipi di ordini. 

In questo modo le condizioni di base degli ordini, e quindi proprie operazioni, possono essere progettate in modo più sicuro, ad esempio impostando un ordine di Stop Garantito come quello offerto da Plus500.

Requisiti minimi e massima leva finanziaria nel trading

Altri fattori per un confronto tra broker sono i requisiti minimi per i (nuovi) clienti. Per aprire un conto, di solito è richiesto un deposito iniziale, che di solito è nell'intervallo tra i 20 e i 250 euro presso i fornitori di servizi di trading sul Forex. Nel caso di Capital.com è di soli 20 euro.

Inoltre, il trading sul Forex è caratterizzato dall' effetto leva. I trader possono investire somme fino a 30 volte (o più) il capitale iniziale versato. Tuttavia deve essere garantito un saldo minimo sul conto di trading. Se il saldo del conto scende al di sotto di questo minimo, le posizioni vengono automaticamente chiuse dal broker. (in genere viene anche richiesto un versamento per aumentare il proprio margine)

Servizio clienti e tariffe

Un'altra caratteristica distintiva dei buoni broker è il buon servizio clienti. I broker forniscono sempre più spesso consigli tramite chat e spesso il loro servizio di assistenza risolve rapidamente i problemi. 

Un altro punto importante è la commissione per le operazioni eseguite e le tariffe per i prelievi di denaro dal conto. I prelievi sono spesso a pagamento o sono gratuiti solo una o due volte al mese. Una buona pianificazione aiuta i trader a limitare le spese. 

In definitiva quindi, un servizio clienti affidabile e basse tariffe per i prelievi, così come basse commissioni sugli eseguiti, sono particolarmente importanti. Il broker eToro ad esempio non chiede alcun pagamento di commissioni per effettuare operazioni di trading online. Visita il sito ufficiale di eToro.

Il miglior broker forex

Le ragioni per cui i costi di trading possono essere diversi da un broker all’altro è perchè gli spread denaro/lettera possono variare. Gli spread nel mercato forex possono essere fissi o variabili (fluttuanti). Inoltre, gli spread variabili possono allargarsi o restringersi (variare) a seconda dei tassi dei diversi broker. Le politiche di esecuzione variano da un'impresa all'altra in termini di modalità di elaborazione degli ordini (slippage). I broker possono agire come market maker (dealer) per eseguire le vostre operazioni o agire come agenti per l'esecuzione (affidandosi ad altri dealer per l'esecuzione). 

Gli spread del Forex possono includere una commissione. Inoltre, non tutti i broker pubblicano i loro dati relativi agli spread medi e, tra quelli che lo fanno, non tutti registrano il loro spread medio negli stessi periodi di tempo, rendendo così difficile un confronto accurato. Attraverso l’uso degli indicatori delle piattaforme di trading migliori, si può fare una valutazione obiettiva dell’evoluzione del prezzo. Di seguito presentiamo una tabella con alcuni tra i migliori broker online per provare il trading sul forex:

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Spread Stretti

    Formazione Gratuita

    Il 87.41% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    86% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

eToro

eToro è una piattaforma di social trading. È un mercato collegato ad una comunità di trading sociale. Originariamente eToro ha iniziato come broker forex puro. Oggi la piattaforma offre anche l'accesso ad azioni, ETF, indici, materie prime e valute criptate. In questo modo è possibile scambiare valute e indici, nonché acquistare Bitcoin e altre criptovalute come Ethereum, ad esempio. Il deposito minimo di eToro è di 50 euro.

Registrati a eToro da qui.

Capital.com

Il broker ha una licenza ufficiale da parte di CySec, il che non dovrebbe lasciare aperta alcuna domanda riguardo la serietà. L'autorità cipriota lavora in prima linea sulla supervisione dei broker online, questo permette ai trader di concentrarsi sul loro trading senza doversi preoccupare di incappare in una truffa. Il deposito minimo di è di soli 20 euro.

Registrati a Capital.com da qui.

Plus500

Plus500 è un broker che offre trading tramite CFD su indici, valute, materie prime, valori azionari e da qualche tempo anche criptovalute. La società è stata fondata nel 2008 e ha sede in Israele, con filiali con licenza completa come Plus500CY Ltd che è regolata da CySEC (#250/14). La leva massima per Plus500 è 1: 30. Uno dei vantaggi di Plus500 è l'intuitiva piattaforma di trading e il basso deposito minimo di 100 euro

Registrati a Plus500 da qui.

Forex trading demo

I broker di cui parleremo in questo articolo sono sicuri e affidabili ed offrono tutti la possibilità di svolgere un periodo di pratica con i loro software attraverso l’attivazione di account demo gratutiti. Quanti di noi prima di fare un qualunque acquisto vorrebbero avere la possibilità di testare le reali potenzialità del prodotto? La demo serve proprio a questo, oltre che a permettere all’utente di avvicinarsi ai mercati finanziari senza correre il rischio di perdere subito tutto il proprio denaro.

Oltretutto un principiante può, attraverso un conto demo, provare le strategie che poi vorrà attuare con il proprio denaro reale ed anche affinare gli aspetti psicologici che poi potranno fare la differenza quando opererà sui mercati.

D’altra parte non è pratico né vantaggioso fare trading in demo per un periodo di tempo eccessivamente lungo in quanto la vera e propria gestione del rischio la si può apprendere solo usando denaro reale. Ogni volta che deve decidere se rispettare uno stop loss o chiudere un’operazione in guadagno, un trader deve far fronte alle proprie paure ed al desiderio (probabilmente mal riposto) di arricchirsi in poco tempo.

Il nostro consiglio è quindi quello di seguire un processo graduale di apprendimento e poi aprire un conto reale di piccole dimensioni (Capital.com ad esempio richiede un deposito minimo di soli 20 euro), per imparare a fare trading forex senza incappare in ingenti perdite.

Trading Forex: 3 aspetti da considerare

1 | Come nascono i tassi di cambio?

Come per altri prezzi, le variazioni dei tassi di cambio sono causate dalla domanda e dall'offerta. Quanto maggiore è la domanda di valute, tanto maggiore è l'aumento del loro valore. La domanda e l'offerta sono a loro volta influenzate dagli sviluppi politici ed economici e ciò rende il mercato dei cambi estremamente complesso, essendo influenzato da un gran numero di fattori.

In primo luogo, è soprattutto la situazione economica dei singoli paesi che influisce sulla domanda e sull'offerta delle valute che emettono. Il potere d'acquisto di una moneta si riflette nell'inflazione e nella deflazione. Anche le banche centrali nazionali cercano di influenzare gli sviluppi economici. Un esempio è la politica dei tassi di interesse zero della Banca Centrale Europea (BCE). Se una banca centrale modifica il tasso di base, ciò ha un effetto diretto sul mercato Forex.

Inoltre, vi sono le cosiddette valute delle materie prime che reagiscono in modo particolarmente sensibile all'andamento dei prezzi di alcune materie prime. Un esempio è il Rand sudafricano (ZAR), che è legato all'andamento del prezzo dell'oro. Il tasso di cambio tra le valute può anche dipendere dal fatto che il paese emittente esporti molti prodotti in altri paesi. Questo perché le esportazioni vengono sempre pagate nella rispettiva valuta locale, che è quindi più richiesta. Inoltre, ci sono molti altri eventi politici che possono influenzare lo sviluppo delle valute estere. Attraverso il broker eToro puoi operare su diverse valute in modo semplice ed intuitivo.

2 | Cosa sono le coppie di valute?

Il trading sul Forex avviene con coppie di valute (ad esempio EUR/USD). La prima valuta stabilisce il benchmark ed è sempre a una sola unità. Ad esempio, se la coppia di valute EUR/USD è data come 1,15, ciò significa che 1,00 € vale 1,15 $.

Di solito, una delle due valute di una coppia è il dollaro USA, in quanto questa è la valuta più comunemente scambiata nel mercato del forex. Le coppie di valute che consistono di due valute diverse dal dollaro USA sono chiamate Cross Valutari.

Le coppie di valute più comunemente scambiate sono:

  • il dollaro USA e l'euro (EUR/USD)

  • lo yen giapponese (USD/JPY)

  • la sterlina britannica (GBP/USD)

  • il dollaro australiano (AUD/USD)

  • il dollaro canadese (USD/CAD)

  • il franco svizzero (USD/CHF).

3 | Forex: Vantaggi e Rischi

Il trading sul Forex offre agli investitori una serie di vantaggi. In primo luogo, è possibile realizzare profitti anche in un contesto di mercato caratterizzato da prezzi in calo. Inoltre, la leva Forex offre agli investitori un'elevata liquidità, bassi volumi minimi di investimento e, in caso di successo, elevate opportunità di rendimento.

trading forex vantaggiOltre ai vantaggi, ci sono anche una serie di svantaggi del Forex Trading. A causa degli elevati rischi che comporta, il trading sul Forex è anche conosciuto come la "disciplina suprema del trading". Prima di tutto, la leva finanziaria può essere enormemente alta - non è raro che il broker prenda in prestito quattrocento volte la quota effettiva. (Anche se dopo l'intervento della ESMA c'è stata una notevole riduzione) Si dovrebbe sempre investire solo la quantità di denaro che ci si può permettere di perdere.

La complessità del mercato dei cambi può essere fatale anche per gli investitori. L'andamento dei tassi di cambio è spesso imprevedibile e può essere soggetto a fluttuazioni estreme in un periodo di tempo molto breve.

Trading Forex per principianti

Ci sono una serie di termini che vengono utilizzati in modo specifico nel trading sul Forex. Ecco i principali:

  • Valuta di base: La valuta acquistata

  • Valuta di cambio: La valuta che viene venduta

  • Lotto: Dimensione dell'investimento della transazione in valuta estera: 1 lotto corrisponde all'acquisto di 100.000 unità della valuta di base, un mini-lotto corrisponde a 10.000 unità e un micro-lotto corrisponde a 1.000 unità

  • Pip: (punto di interesse del prezzo o percentuale in punto) È il più piccolo movimento di prezzo possibile, di solito nell'intervallo di quattro cifre decimali. Viene utilizzato per indicare le variazioni di prezzo.

  • Spread: In termini generali, è la differenza tra il prezzo della domanda e quello dell'offerta per un determinato strumento.

  • Leva finanziaria: Invece di effettuare un'operazione con i vostri fondi, la farete con i vostri fondi e un credito dato dal broker. La leva si esprime secondo un rapporto 1:”x”, dove la “x” rappresenta il fattore moltiplicatore. (dopo si trova un esempio esplicativo)

  • Margine: Il margine è il fondo necessario per aprire e mantenere una posizione di trading con leva finanziaria. È la differenza tra il valore totale della vostra posizione e i fondi che avete preso in prestito da un broker o da un fornitore di servizi di trading con leva finanziaria. (dopo si trova un esempio esplicativo)

  • Margin Call: Una Margin Call è una chiamata effettuata dal broker ad un investitore quando il margine utilizzato per eseguire operazioni di trading con leva finanziaria è superiore al capitale netto disponibile sul conto.

  • Stop Out: Stop Out è un segnale dato dal server per forzare la chiusura delle posizioni quando un cliente non ha abbastanza capitale libero per mantenere il trade aperto.

  • Chiudere una posizione: Terminare un’operazione.

La leva nel trading forex

La leva finanziaria consiste essenzialmente nel poter prendere in prestito denaro da un broker per poter effettuare scambi per un valore più elevato rispetto al denaro realmente a nostra disposizione. Questa operazione ovviamente, oltre ad aumentare le potenzialità di guadagno, aumenta anche il rischio di perdita.

La leva finanziaria è in parte responsabile della popolarità del trading sul Forex, in quanto i trader possono facilmente scegliere il rischio che vogliono assumere con un investimento di capitale ridotto.

trading forex levaI broker Forex possono permettersi di offrire leva finanziaria perché le perdite sono limitate al saldo del trader (il denaro che ha depositato per aprire un conto). Per evitare che le perdite su un conto di trading superino i fondi versati, i broker chiudono le posizioni di un trader quando il margine del suo conto non può più sopportare le perdite. Questo si chiama margin call o stop-out.

Nel trading sul Forex, è quindi possibile investire importi superiori al deposito iniziale attraverso la leva finanziaria, ma le perdite non possono superare il saldo del conto.

Come funziona la leva finanziaria?

Il grado di leva di un'operazione è solitamente misurato in unità frazionarie. Per esempio, una leva di 1:2 significa che per ogni euro investito vengono investiti 2 euro, cioè viene investito anche 1 euro preso a credito. 

Pertanto, il modo in cui solitamente viene espressa la leva finanziaria è:

Leva = 1 : Valore dell’investimento  / Capitale proprio investito

Impariamo come funziona la leva finanziaria con un semplice esempio.

Senza usare la leva finanziaria: supponiamo di voler acquistare azioni di una società che hanno un prezzo di 1 dollaro e abbiamo 10.000 dollari di capitale da investire, quindi acquistiamo 10.000 azioni. Dopo un po' di tempo, le azioni hanno un prezzo di 2 dollari, quindi vendiamo le nostre azioni e otteniamo 20.000 dollari. Alla fine dell'operazione avremo guadagnato 10.000 dollari, quindi avremo un ritorno del 100%. 

Utilizzando della leva finanziaria: abbiamo ancora 10.000 dollari di fondi propri da investire, ma in aggiunta, richiediamo un credito dalla banca per 90.000 dollari e acquistiamo le stesse azioni a 1 dollaro, questa volta potendo acquistare 100.000 azioni. Dopo un po' di tempo, le azioni sono al prezzo di 2 dollari, quindi vendiamo le nostre azioni. In questo caso, avremo realizzato un profitto di 200.000 dollari, con il quale ripagheremo il credito di 90.000 dollari, gli interessi (per esempio, 10.000 dollari) e avremo ancora un profitto di 90.000 dollari (scontando i 10.000 dollari inizialmente investiti), che è un rendimento del 900%. 

Ovviamente potrebbe avvenire che le azioni in questione perdano valore rispetto al momento in cui le abbiamo acquistate e quindi questo comporterebbe una perdita.

I pericoli della leva

Un errore comune dei trader Forex principianti è quello di utilizzare la leva finanziaria senza considerare il rischio a seconda della quantità di denaro nel loro conto di trading. La leva può distruggere un conto di trading molto rapidamente se non è gestita correttamente. Ad esempio, se un trader ha un conto di trading di $1000 e utilizza un leverage 100:1, ogni movimento di un pip vale $10. Se il suo stop è a dieci pip dal punto di entrata e viene raggiunto, il trader perde 100 dollari o il 10% del suo conto di trading. Un trader prudente in genere non rischia più del 3% del suo conto su una posizione seguendo rigide regole di gestione del denaro.

Limitare i pericoli con una buona gestione del denaro

Se le regole di gestione del rischio sono applicate correttamente, l'effetto leva non è importante. I trader basano il loro rischio su una percentuale dell'importo totale del loro conto. In altre parole, il rischio per ogni operazione è lo stesso indipendentemente dalla leva finanziaria. Un trader che ha un conto di trading di $1000 e uno stop loss a dieci pip può utilizzare una leva 10:1 con una posizione di 0,10 lotti, in modo che ogni pip valga $1 e il rischio per l'operazione sia di $10, solo l'1% del conto. Il rischio deve essere calcolato in base al saldo del conto, all'entità della posizione e all'importo dello stop loss.

L'effetto della leva finanziaria sui costi di transazione

I broker forex guadagnano con lo spread o una commissione sul volume di trading. La leva finanziaria aumenta il guadagno dei broker, in quanto i trader che utilizzano una leva finanziaria elevata aumentano il loro volume di scambi (e il rischio di perdite). Ad esempio, se un trader apre un conto con $1000 e decide di acquistare un lotto standard EUR / USD con uno spread di 2 pips, utilizza una leva di 100:1 e ogni pip vale $10. Il costo di negoziazione è di 20 USD (2 pips spread), che è già il 2% del conto. Questo livello è insostenibile e questo è uno dei motivi per cui i trader che utilizzano la leva finanziaria senza considerare il rischio, spesso perdono il loro denaro.

Cos’è il margine nel trading forex?

Il margine di negoziazione rappresenta l'importo limite che il broker richiede per mantenere l'operazione sul mercato e quindi proteggersi dalle perdite. Quando questo margine viene superato di almeno il 50% del suo importo, il broker emette il margin call, avvertendo il broker di aumentare il margine nel trading o di chiudere l’operazione. Se ciò non avviene, il broker chiuderà temporaneamente l'operazione per evitare che il prezzo scenda ulteriormente. Cos'è un livello di margine nel Forex? 

È il rapporto tra i fondi di un trader e il margine (espresso in percentuale). Il livello di margine è associato a concetti importanti come Margin Call e Stop Out. Il livello di Margin Call si verifica quando il vostro livello di fondi liberi diventa negativo o uguale a zero. In questo caso, non è più possibile aprire una nuova posizione, poiché tutto il denaro presente sul vostro conto trading è garanzia della posizione aperta. Bisogna sempre tenere a mente: più alta è la leva, più alto sarà il rischio. Se sei un trader principiante, ti dovresti concentrare più sul non perdere il tuo deposito che sul realizzare grandi profitti.

Immaginiamo che abbiate aperto un conto e vi abbiate depositato 10.000 dollari. 

Quando effettuerete il primo login, vedrete i $10.000 nella colonna "Capitale netto" della vostra finestra "Informazioni sul conto". Vedrete anche che il vostro "Margine usato" è "0,00", e che il "Margine Disponibile" è di $10.000.

Il vostro margine disponibile sarà sempre pari al capitale netto meno il margine utilizzato. È quindi il capitale netto che viene utilizzato per determinare il margine disponibile e per stabilire la margin call. Finché il valore del capitale netto è superiore al margine utilizzato, non riceverete una margin call. Non appena il capitale netto scende al di sotto del margine utilizzato, riceverete un margin call.

Ora immaginate di acquistare con il broker eToro 40 lotti di USD/JPY. Il tuo capitale netto rimane di 10.000 dollari. Supponiamo che il margine utilizzato in questo caso sia di $1.000, perché il margine richiesto è di $25 per lotto. Il margine disponibile è di $9.000 (patrimonio netto meno il margine utilizzato, come indicato di seguito).

forex-trading-usdjpySe doveste chiudere questi 40 lotti di USD/JPY (vendendoli) allo stesso prezzo che avete acquistato, il vostro margine usato ritornerebbe a 0,00 e il vostro margine disponibile a $10.000.

Guadagnare col trading forex è possibile?

I trader cercano di sfruttare le fluttuazioni del prezzo a loro favore, quindi per generare un eventuale profitto o reddito. Dovrebbero sempre tenere in conto, comunque, che un'analisi errata può portare a delle perdite di denari. Se dalla loro analisi valutano che il prezzo di una certa coppia di valute come l'EUR/USD potrebbe salire, comprano per poi vendere ad un prezzo superiore ed ottenere il profitto da questa differenza. Viceversa, se dalla loro analisi valutano che il prezzo potrebbe scendere, vendono e poi comprano ad un prezzo inferiore ed ottengono il profitto da questa differenza. Quindi nel Forex si può approfittare sia degli aumenti che delle diminuzioni di prezzo.

Il trading non è un gioco d'azzardo e prevedere in quale direzione si muoverà il mercato è molto complicato, quindi ci vuole molta pazienza, dedizione e impegno, ma soprattutto molta formazione e pratica. Entrare nei mercati finanziari, compreso il Forex, senza aver avuto una buona formazione che includa la padronanza dei concetti, delle tecniche e la pratica coerente di una particolare strategia, vi farà perdere i vostri soldi in breve tempo.

Quanti soldi si possono fare con il forex?

Chiunque vorrebbe iniziare a fare soldi con il forex, ma resta da capire quanto si può guadagnare davvero con questo tipo di investimenti. Per rispondere a tale dubbio, però, è necessario prima di tutto tenere conto del fatto che il trading online non deve mai essere considerato un modo per ottenere guadagni facili.

Al contrario, ci si deve approcciare a questo mondo sapendo che si avrà a che fare con un investimento serio e che solo a determinate condizioni si potrà rivelare molto redditizio. Per chi comincia con un deposito di appena 20 euro, per esempio, sarebbe poco intelligente attendersi di diventare ricco nel giro di poche settimane; e lo stesso discorso vale quando si parte da un capitale iniziale di 250 euro.

A questo proposito è utile precisare che se un broker richiede un deposito minimo iniziale di 10, di 200 o di 250 euro, questo non vuol dire che un aspirante investitore non possa decidere di versare anche più soldi. È ovvio, infatti, che dipende tutto dal budget che si ha a disposizione, e che eventualmente ci si può permettere di perdere senza che questo rappresenti un rischio per il proprio patrimonio complessivo.

Tutti coloro che promettono denaro facile o che affermano che il trading forex sia un sistema per diventare ricchi senza fare fatica e in pochi giorni sono semplicemente soggetti interessati a mettere in atto sistemi fraudolenti.

Ciò non toglie che con il trading sia comunque possibile ottenere ricavi molto alti. Warren Buffett, per esempio, è riuscito a diventare uno tra i Paperoni più ricchi del pianeta proprio grazie al trading. Ma non tutti siamo Warren Buffet, e comunque anche lui per raggiungere tale obiettivo ha avuto bisogno di tempo.

Statistiche reali

Per darvi un'idea, la regola 90, 90, 90, 90, dice che il 90% dei trader perde più del 90% del proprio conto in meno di 90 giorni. Una cifra interessante ma con un’adeguata formazione si può arrivare a quel 10% che guadagna nei mercati valutari o finanziari.

Tuttavia, se non hai abbastanza tempo da dedicare a questa attività o alla tua formazione e hai un capitale da investire, ci sono anche metodi alternativi come per esempio il Copy Trading di eToro (visita il sito Web), attraverso il quale si possono copiare persone con molti anni di esperienza, aprendo e chiudendo le operazioni quando dicono di farlo e nel modo in cui dicono di farlo.

forex-trading-copy-etoroC’è comunque da fare molta attenzione nella scelta di questo tipo di servizio, perché molti di questi servizi non garantiscono ciò che promettono in quanto non hanno risultati comprovati in un lungo periodo di tempo. D'altra parte grazie alla piattaforma di eToro è possibile studiare le percentuali ed i rendimenti di ciascun Popular Investor, ovvero una persona esperta che consente di copiare le proprie operazioni. (prova la Demo facendo clic qui)

Evitare gli errori nel trading forex

Molti trader abbandonano il trading dopo alcune perdite perché pensano che il trading sul Forex non sia adatto a loro. Ma questo non deve essere necessariamente il caso. Di seguito descriviamo gli errori più comuni commessi dai principianti nel trading sul Forex e i modi per evitarli.

Errore 1 - Mancanza di esperienza

Il Trading Forex, come qualsiasi altra forma di trading, comporta un processo di apprendimento di nuove nozioni, ma è diverso dall'imparare a suonare un nuovo strumento in quanto in questo secondo caso non si rischia del denaro imparando le differenze tra accordi maggiori e minori.

Per questo motivo la maggior parte dei broker CFD offre una versione demo gratuita della propria piattaforma di trading, dove è possibile fare trading CFD in condizioni reali e testare le strategie senza dover rischiare il proprio capitale reale. Prova le demo gratuita del broker CFD Plus500.

Nei conti demo è possibile vedere come i mercati reagiscono alle influenze economiche, alle notizie, agli sviluppi politici o agli schemi grafici senza dover investire del capitale reale. Tuttavia, se si vuole davvero imparare dal trading su conti demo, è necessario prendere il trading assolutamente sul serio e comportarsi come se il denaro in gioco fosse reale. Questo significa, ad esempio, non entrare sul mercato con 10 lotti solo perché ne hai 50.000 euro nel tuo conto demo virtuale. Altrimenti non sarà possibile ottenere molti benefici dall’uso di una piattaforma demo di trading.

Sfruttate l'opportunità di familiarizzare con il trading sui conti demo ed iniziate con un conto reale solo quando vi sentite abbastanza sicuri di farlo. Una ottima piattaforma per fare pratica è quella offerta dal broker eToro. (Ottienila gratis facendo clic qui)

Errore 2 - Aspettative inappropriate

Prima di tutto, bisogna dimenticare che con il trading sul Forex si diventa milionari da un giorno all'altro, come suggeriscono alcuni. Sicuramente ci sono persone che sono diventate ricche in breve tempo con il trading sul Forex, ma questo è di solito associato alla fortuna e/o ad un rischio enormemente alto. Ci sono anche persone che diventano ricche vendendo case o automobili. In entrambi i casi non si diventa ricchi da un giorno all'altro, ma occorrono anni per acquisire esperienza e competenze sufficienti per avere successo nella propria professione. Questo non è diverso con il trading sul Forex.

Se come trader riuscite a non perdere l'intero deposito entro i primi mesi, come purtroppo accade per molti trader, molto probabilmente sarete in grado di imparare ciò che serve per essere un trader Forex di successo.

In altre parole:

Non lasciate ancora il vostro lavoro. Ci vorrà un po' di tempo per imparare cosa serve per essere un trader di successo.

Errore 3 - Mancanza di una solida strategia di trading

Oltre alle aspettative spesso troppo elevate in termini di rischi e tempo necessario per avere successo nel trading Forex, l'errore più comune che i principianti commettono è quello di operare senza una strategia di trading concreta sul Forex. Nel trading quotidiano ci sono 2 aspetti di un piano. Uno è un obiettivo generale per il trading e il secondo è un piano per ogni operazione.

forex trading pianoL'obiettivo generale dovrebbe includere quanto segue:

  • Determinate i mercati in cui volete operare

  • Determinate l'orizzonte temporale in cui si vuole operare sui mercati

  • Determinate le dimensioni della posizione che si desidera negoziare (gestione del denaro/rischio)

  • Includete un ritorno realistico che vorreste ottenere in un periodo di tempo definito. 

Oltre al vostro obiettivo generale, il vostro piano dovrebbe includere anche strategie di uscita per ogni operazione effettuata. La strategia di uscita definisce i limiti superiore e inferiore, cioè lo stop loss e ed il take profit di ogni operazione. Queste strategie di uscita sono note anche come gestione degli ordini.

In altre parole:

Per ogni trade, è necessario definire dove si vuole chiudere la posizione e prendere i profitti (Take Profit Order), o dove si vuole chiudere la posizione per limitare le perdite (Stop Loss Order).

Ulteriori informazioni sugli ordini stop-loss e take-profit sono disponibili più avanti.

Errore 4 - Mancanza di disciplina

Un piano ha senso solo se ci si attiene ad esso. Anche se questo è certamente uno dei punti più difficili, è anche uno dei più importanti se si vuole avere successo nel trading sul Forex. Ad esempio, se fate un'operazione e il mercato si muove contro di voi, è solo umano che mettiate in discussione la vostra decisione di trading. Quando la vostra posizione si trasforma in profitto e il vostro take-profit viene raggiunto, siete facilmente tentati di non chiudere la vostra posizione a causa dell'aspettativa di profitti ancora più elevati nonostante il l’obiettivo predefinito. D'altra parte, se il trade va contro il trader e ve verso lo stop-loss, si spera sempre che il prezzo giri immediatamente, il che farà tornare la posizione in profitto. Anche in questo caso, si è tentati di non chiudere la posizione come previsto e si lascia che la perdita continui.

Ora, per favore, ponetevi la seguente domanda:

Uno dei due scenari ha senso? Prima di fare lo scambio, avevi un piano. Sulla base di questo piano, si impostano i livelli di Stop Loss e Take Profit. Le condizioni di mercato sono cambiate così tanto da quando avete aperto la vostra operazione che avete gettato a mare tutte le vostre regole e siete andati in guerra senza un piano? Oppure le vostre decisioni si basano più sulle emozioni che su una solida analisi?

È proprio per questo che il piano di trading e la disciplina sono così importanti! Un piano e una disciplina vi permettono di evitare le emozioni che inevitabilmente sorgono quando si fa trading con capitali reali nel Forex.

Ciò non significa che un piano di trading non possa essere modificato o riconsiderato. Al contrario. Infatti, è consigliabile rivedere i vostri obiettivi generali per verificarne l'efficacia ogni pochi mesi o più spesso, se necessario. Naturalmente, potrebbe essere necessario adeguare o addirittura scartare la vostra strategia se le condizioni del mercato sono cambiate. Ma questa dovrebbe essere l'eccezione piuttosto che la regola.

È possibile che in tempi di movimenti forti del mercato, nessun piano o strategia possa produrre risultati positivi. In queste fasi, la strategia migliore è semplicemente quella di non agire fino a quando non è stato sviluppato un buon piano per queste fasi di mercato o la situazione non è tornata alla normalità. Non cadere mai nella trappola del "devo entrare adesso". Non è possibile e non è necessario essere sempre sul mercato. A volte il piano migliore è quello di non fare nulla.

Errore 5 - Non rispettare stop-loss e take-profit

Dovreste SEMPRE utilizzare gli Stop Loss Orders su tutte le posizioni aperte per proteggere il vostro capitale.

Ad esempio, se si detiene una posizione long in EUR/USD, è possibile inserire un ordine Stop Loss sulla posizione, che chiuderà automaticamente la posizione non appena il prezzo scende al di sotto del livello da voi definito. In questo modo è possibile definire con precisione il rischio che si è disposti ad assumersi, anche quando si è lontani dal proprio computer.

Gli ordini Take Profit funzionano in modo simile agli ordini Stop Loss. Con un ordine Take Profit, è possibile impostare il prezzo al quale la vostra posizione verrà chiusa automaticamente per garantire i profitti realizzati. Puoi imparare a gestire questi importanti strumenti con la demo di Plus500. (Provala gratis da qui)

In altre parole:

Per ogni trade, è sufficiente impostare uno stop-loss per limitare il rischio sul trade e un take-profit per prendere i profitti. Una volta fatto questo, il vostro broker chiuderà automaticamente la posizione senza alcuna azione da parte vostra.

Errore 6 - Leva troppo elevata o posizioni troppo grandi

In base alla nostra esperienza, una grande quantità di leva finanziaria può essere un potente strumento per aumentare i vostri profitti. Tuttavia, poiché la leva funziona in entrambe le direzioni, può anche significare la perdita del vostro conto. Pertanto, è necessario essere pienamente consapevoli dell'effetto della leva finanziaria prima di fare trading su un conto in denaro reale.

Rischiate un massimo dell'1% o meno del vostro capitale totale per ogni operazione. Non di più. Meno esperienza avete e più grandi sono le vostre posizioni sul vostro capitale totale, maggiore è la probabilità che gettiate a mare il vostro piano a causa delle emozioni e perdiate il vostro denaro. 

Errore 7 - Troppe posizioni aperte contemporaneamente

Questo errore descrive una situazione in cui stanno succedendo troppe cose intorno a te per poter reagire abbastanza rapidamente. Nella cabina di pilotaggio di un jet da combattimento questo può costarvi la vita. Nel trading sul Forex, potresti distruggere il tuo conto. Pertanto, negoziare il minor numero possibile di posizioni allo stesso tempo per mantenere una visione d'insieme ed essere in grado di reagire abbastanza rapidamente.

Errore 8 - Mantenere posizioni in perdita troppo a lungo

Una delle cose che distingue i trader Forex esperti dai principianti è la capacità di determinare quale posizione in perdita è improbabile che divenga redditizia. A differenza dei principianti, che sperano e sperano che il trade vada sempre in profitto, i trader disciplinati chiudono tali posizioni molto più velocemente e quindi limitano le loro perdite in modo molto più efficace.

Questo è un altro motivo per cui l'impostazione degli stop-loss e take-profit è così importante. Impostando uno stop-loss non appena si entra a mercato, si protegge il capitale e non è necessario monitorare costantemente l’operazione. Quando l'ordine stop-loss viene raggiunto ed eseguito, avete perso solo il capitale che eravate disposti a rischiare fin dall'inizio e avete protetto la maggior parte del vostro conto. Con il capitale rimanente è ora possibile riaprire nuovi ordini, si spera con risultati migliori.

Si paga, si impara e si va avanti.

Errore 9 - Non osservare lo spread

Lo spread - la differenza tra il prezzo denaro e il prezzo lettera - è un fattore importante per il trading nel Forex. Lo spread influenza la redditività di ogni operazione. Dovete essere consapevoli che lo spread è variabile con molti broker e può essere ampliato in modo diverso a seconda delle diverse fasi di mercato. Ad esempio, lo spread viene solitamente allargato prima della pubblicazione di notizie come i dati del mercato del lavoro, le decisioni sui tassi d'interesse, o al di fuori degli orari di mercato dove la liquidità è inferiore. A volte lo spread può quindi significare la differenza tra un trade redditizio e uno non redditizio.

Tuttavia, questo non significa che il broker di CFD con gli spread più bassi sia automaticamente il migliore per voi. Alcuni broker pubblicizzano spread bassi, ma li rendono disponibili ai loro clienti solo in determinate situazioni o in determinati momenti.

Errore 10 - Pensare solo al profitto e non alla gestione del denaro (avidità)

Questo errore è facilmente spiegabile. Il fattore più importante nel trading sul Forex è la protezione del proprio capitale. Solo in questo modo potrete avere successo a lungo termine con il trading sul Forex. Questo è un semplice gioco di calcolo. Dovete limitare le perdite e massimizzare i profitti. Anche con un tasso di successo del 50%, si può avere successo se si limitano le perdite e i profitti sono superiori alle perdite. Per garantire questo, è essenziale una gestione del denaro disciplinata.

trading forex errori evitareUna buona gestione del denaro segue le regole sopra descritte.

Logicamente, l'avidità è assolutamente controproducente in questo caso e porterà inevitabilmente al fallimento.

Se vuoi giocare d'azzardo, vai al casinò!

Il Forex è sicuro?

Fare trading Forex può essere paragonato a qualsiasi attività lavorativa. Ci vogliono disciplina, rigore, perseveranza e impegno per aspirare alla realizzazione un profitto. È un mercato regolamentato. Sono migliaia i trader che operano quotidianamente nel mercato Forex, svolgendo un'attività professionale. Tuttavia, il Forex non è privo di rischi. Come in tutte le attività economiche, c'è chi perde e chi vince. Chi compra e chi vende. Alcune cose fanno semplicemente parte del rischio imprenditoriale.

Per adottare modelli di trading, acquisire esperienza e comprendere come funzionano i mercati ci vuole tempo e studio, a breve e lungo termine. Solo così si può sperare di ottenere un margine di profitto. Il Forex è aperto a tutti, anche ai principianti, ma non è per tutti. Anche chi ne ha il potenziale potrebbe non eccellere. Con una buona strategia e molta pazienza, il risultato potrebbe alla fine arrivare. D'altra parte è anche possibile decidere di avvalersi si un servizio di segnali forex, purchè siano affidabili.

Il Forex è difficile?

Facciamo un passo indietro e comprendiamo bene cosa sia il Forex. È il mercato in cui le valute vengono scambiate allo scopo di realizzare un profitto. Per vincere con il Forex bisogna conoscere le basi e le strategie che vengono applicate. Non tutti coloro che vogliono investire nel Forex sono esperti e questo non è un problema. Anche i principianti, se si sforzano, possono ottenere risultati straordinari dal trading Forex, ma è molto importante prepararsi adeguatamente.

Dopo aver acquisito le conoscenze di base, possiamo esercitarci con le piattaforme demo che i broker mettono a disposizione degli utenti, senza rischiare nulla. Tutti i broker che abbiamo selezionato nel nostro elenco offrono una demo gratuita, illimitata e senza restrizioni.

Opinioni sul Forex nei forum online

Diversi forum sono dedicati al mercato valutario. Ma di per sé questi sono luoghi di discussione con poca credibilità. Le risposte sono spesso fornite da persone non qualificate, e si rischia di fare affidamento su opinioni sbagliate, teorie non dimostrate o addirittura potenziali truffe.

I truffatori trovano terreno fertile nei forum perché possono agire liberamente, creando account falsi e promuovendo sistemi falsi promettendo soldi facili con il Forex. Le loro proposte ovviamente non funzionano affatto e si può perdere tutto. La partecipazione ai forum finanziari comporta il rischio di leggere le opinioni e i pensieri di trader perdenti o potenziali truffatori. È meglio evitare e cercare informazioni e notizie su siti affidabili e sicuri come Tradingonline.it o altri siti affidabili italiani.

D'altra parte esistono broker come eToro che grazie alla funziona di Social Trading consente di entrare in contatto con milioni di altri utenti e scambiarsi opinioni sull'andamento dei prezzi. (provalo qui gratuitamente)

Commenti sul Forex da parte degli utenti

Durante la lettura di qualsiasi articolo o notizia, dobbiamo sempre verificare la credibilità della fonte, la sua autorità, imparzialità, obiettività e rigore analitico nell'affrontare l'argomento. I commenti sul Forex non possono essere considerati notizie credibili perché riflettono precisamente l'opinione di un soggetto influenzato in quel preciso momento.

Soprattutto quando parliamo di numeri, investimenti e mercati finanziari, dobbiamo prestare attenzione a ciò che si legge o si scrive.

Forex, le opinioni sui corsi

Per quanto possa essere considerato semplice, il Forex non deve mai essere ritenuto un gioco. Proprio per questo motivo, a meno che non si decida di sfruttare il meccanismo di Copytrading di eToro o Naga (provalo da qui), prima di iniziare a investire conviene sempre trovare un corso su cui studiare.

Un altro aspetto da non sottovalutare a proposito dei corsi Forex che si trovano in vendita in Rete riguarda il fatto che molti di essi si rivelano inutili. Insomma, costano un sacco ma a livello pratico servono a ben poco, magari perché sono stati scritti da professionisti del marketing che conoscono tutti i trucchi della manipolazione mentale ma che di Forex sanno poco o niente.

Ecco perché non è consigliabile investire migliaia di euro per comprare un corso i cui contenuti, con tutta probabilità, sono stati ricopiati da informazioni reperite in Rete. Chi li ha redatti con tutta probabilità nel corso della propria vita non si è mai dedicato al trading Forex, e quindi non ha conoscenze pratiche. Ecco perché si tratta di corsi fumosi e scritti in modo molto generico, con indicazioni teoriche che a livello pratico sono del tutto inutili.

Inoltre, prima di decidere di acquistare un corso Forex, è sempre meglio controllare su Internet le recensioni che ne parlano, così da farsi un’idea più chiara delle sue caratteristiche. Mettersi a studiare sui testi di un corso Forex che è stato venduto da un esperto di marketing può rivelarsi non solo inutile, ma addirittura pericoloso.

Nel caso in cui nel Forex si applichino concetti inesatti o regole sbagliate, infatti, si corre il pericolo di investire male e, di conseguenza, di perdere il proprio denaro. Non ha senso neppure frequentare i forum dedicati al Forex, a maggior ragione se italiani: scegliere come risorsa informativa per studiare sarebbe un grave errore.

Segnali forex, opinioni sui servizi

I segnali Forex sono uno degli strumenti più utilizzati per investire nel mercato Forex. All'interno del settore finanziario, possiamo trovare molti sistemi di avviso che ci forniranno tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno sul Forex.

Se operiamo nel mercato Forex, è importante disporre di segnali che offrano la possibilità di ottenere informazioni in periodi di tempo diversi, nel caso in cui si voglia attuare strategie forex differenti, come ad esempio a lungo termine o a breve termine.

Sebbene gli avvisi stessi ci offrano già informazioni utili per poter investire nelle coppie di valute in modo appropriato, è sempre consigliabile avere a disposizione anche altri strumenti che analizzano il mercato in modo da avere informazioni più dettagliate. Ad esempio eToro (

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Spread Stretti

    Formazione Gratuita

    Il 87.41% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    86% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

) offre la possibilità di valutare le opinioni e le analisi di altri investitori/trader attraverso il suo Social Trading.

Segnali Forex Telegram

Ultimamente si stanno diffondendo dei segnali Forex distribuiti tramite Telegram. Molti trader principianti ci chiedono quali siano i migliori. Ebbene, la risposta è che in realtà non ci piacciono molto i segnali distribuiti tramite Telegram.

Ad esempio, chi distribuisce segnali Forex tramite Telegram spesso lo fa in violazione delle normative CONSOB.

Vale sempre la pena pagare per dei segnali forex?

Prima di sottoscrivere un abbonamento per ottenere i segnali forex a pagamento, è utile fare due conti per capire se il servizio sia vantaggioso o meno. Non si tratta di pensare unicamente alla quantità di operazioni di successo che si possono ottenere sul totale; occorre, invece, badare anche all’importo del capitale che si ha in mente di investire.

È meglio investire nel Forex o in Borsa?

Tanti investitori alle prime armi si domandano se sia meglio investire nel Forex o in Borsa. La differenza principale è che con il Forex a essere scambiate sono le coppie di valute, mentre in Borsa lo scambio riguarda le azioni delle aziende, vale a dire le loro quote. Non ci sono differenze, invece, per quel che riguarda il funzionamento tecnico.

Infatti, le piattaforme che permettono di investire nel Forex possono essere utilizzate anche per investire in Borsa. Di conseguenza non ha senso stabilire a priori se sia più conveniente investire nel Forex o in Borsa, in quanto la decisione è sempre frutto di una scelta personale.

Per investire nel Forex è necessario imparare a usare i segnali Forex e prendere dimestichezza con l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. Se si vuole operare in modo autonomo si può fare affidamento sui migliori corsi Forex, ma in alternativa è possibile anche copiare gli investitori più bravi attraverso il Copytrading.

Esistono un sacco di strumenti, dunque, che permettono potenzialmente a chiunque di ottenere dei ricavi anche se si parte da zero. Tuttavia per non correre rischi è importante optare solo per broker

  • Facili da utilizzare

  • Che garantiscano alti standard di sicurezza

  • Senza commissioni.

Se ci si accinge a dedicarsi al trading Forex, è necessario tener presente che non si sta parlando di un sistema per diventare ricchi dall’oggi al domani, ma di un investimento molto serio: questo vuol dire che per ottenere risultati è necessario studiare molto e impegnarsi con pazienza. Grazie alle oscillazioni del valore delle coppie di monete è possibile guadagnare: se è vero che investire nel Forex è tutto sommato semplice, è altrettanto vero che solo con lo studio si possono ottenere i risultati auspicati.

Conclusioni

Solo affidandosi a un broker Forex di alta qualità è possibile aspettarsi di ottenere risultati con gli investimenti Forex. Dobbiamo tenere conto che il potenziale è molto alto, ma ci sono broker che truffano i clienti. Per questo, secondo gli esperti, la differenza tra un trader vincente e un trader perdente sta proprio nel broker che utilizza. Tuttavia, scegliere i migliori broker è completamente inutile se non si conoscono almeno le basi del Forex (non è che dobbiamo andare all'università; onestamente, le basi sono sufficienti).

Per favore, se frequenti un corso, studia bene: molti non danno l'importanza adeguata a questi corsi per il fatto che sono gratuiti. Chi invece li studia può davvero migliorare in modo straordinario la propria capacità di investire con successo nel Forex e su altri mercati finanziari.

Il Forex presenta i suoi rischi e i suoi vantaggi. Il vantaggio del Forex trading è quello di poter realizzare profitti, anche di grandi dimensioni, con il trading online, utilizzando strumenti ad alto rendimento come i CFD. Tuttavia, non sono strumenti facili da usare e non è vero che anche i principianti possono usarli e realizzare un profitto. Il Forex è un mercato in cui si rischia il denaro. Puoi correre dei rischi quando inizi con concetti chiaramente sbagliati. Immaginare il Forex come un gioco significa compromettere la possibilità di guadagno.

Quando fai trading Forex, se sceglierai un broker non autorizzato e regolamentato sarai automaticamente esposto a truffe o comportamenti poco chiari. È essenziale quindi scegliere broker autorizzati e regolamentati come quelli che abbiamo selezionato e incluso nella nostra lista.

FAQ

Come fare trading forex?

Si possono usare i CFD offerti dalle piattaforme di trading che consentono di operare senza commissioni.

Cos’è il Forex?

È il mercato dove vengono negoziate le coppie valutarie.

Il Forex è una truffa?

Centro che no, il Forex è un mercato regolamentato dove milioni di Trader negoziano ogni giorno.

Quali sono i migliori Broker Forex?

eToro è senza dubbio tra i migliori, così come Plus500 e Capital.com.

Paolo Corvetto

CEO & Founder

È un analista dei mercati. Si occupa di borsa e trading online dal 1995. Ha scritto dei testi dedicati al mondo dei mercati finanziari e delle criptovalute. Ha particolare conoscenza dei mercati valutari e dell'impatto che i market mover oltre oceano possono avere sul dollaro e derivati.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro