Consigli su come Guadagnare con i Bitcoin

Marilena
November 9th, 2020

Non è così semplice riuscire a trovare suggerimenti efficaci che aiutino a capire come fare per guadagnare con i Bitcoin, soprattutto se si è trader alle prime armi e quindi con un bagaglio di esperienza ancora limitato. Chi parte da zero, in effetti, dovrebbe cercare di informarsi il più possibile, anche per evitare eccessi di entusiasmo che sui mercati finanziari non sono mai proficui e prestare molta attenzione alle truffe con il bitcoin.

Il primo passo da compiere è di sicuro quello di aprire un conto demo, magari facendo riferimento a IQ Option o a eToro, due dei broker migliori tra quelli in circolazione in questo momento.

Leggi anche: Come fare trading di criptovalute con eToro

Usare i CFD per guadagnare con i bitcoin

Uno dei metodi più redditizi per guadagnare con i bitcoin è quello che prevede di ricorrere ai CFD.

Perché-fare-trading-di-CFD-2

Con questa sigla si indicano i contratti per differenza: si tratta di strumenti finanziari che

  • Riscuotono un successo in costante crescita fra gli investitori

  • Non obbligano a comprare, possedere e conservare i Bitcoin

  • Consentono di trarre vantaggio dalle oscillazioni del valore del Bitcoin.

Il Bitcoin rappresenta l’asset sottostante, ma questo ovviamente può essere individuato di volta in volta in una materia prima, in un’azione, e così via.

Il ricorso ai CFD consente di investire in Bitcoin senza che si sia obbligati a comprare attraverso gli exchange: una soluzione alternativa davvero conveniente.

Cominciare con un account demo

Come si è accennato, la prima cosa da fare se si vuole imparare a guadagnare con i Bitcoin è quella di aprire e utilizzare un conto demo. Nel novero dei broker di CFD online migliori, quasi tutti mettono a disposizione l’opportunità di usufruire di un account demo gratis. Si ha a che fare, così, con un conto grazie a cui è possibile esercitarsi con le diverse funzioni della piattaforma e fare pratica evitando di mettere a rischio il proprio capitale.

Ovviamente con un conto demo non è possibile guadagnare soldi, dal momento che per investire si usa il denaro finto che viene fornito dal broker. Lo scopo di usare un account di questo tipo è quello di acquisire le competenze e le abilità necessarie per sviluppare una strategia appropriata e prendere dimestichezza con la piattaforma.

EToro è, per esempio, uno dei broker che consentono di creare un account demo attraverso una procedura di registrazione decisamente veloce. Usare il conto demo è consigliato a tutti, anche perché il trading con i CFD comporta comunque un rischio elevato.

Trading-e-InvestimentiPer questo motivo è molto importante fare pratica, per poi passare al trading vero e proprio, basato su soldi veri, solo quando ci si sente sicuri e pronti ad affrontare il mercato. Oltre a quello di eToro, si può provare anche il conto demo di IQ Option. E tra l’altro nulla vieta di iscriversi a tutte e due le piattaforme, in modo da fare pratica con entrambe, così da riuscire a capire qual è la migliore a cui fare riferimento.

Quanto sono importanti gli stop order

Quando si è in procinto di aprire una posizione, è sempre indispensabile accertarsi di avere impostato i limiti del proprio trade tanto verso il basso quanto verso l’alto. Così, dopo che il valore definito sarà stato raggiunto, si chiuderà la posizione in automatico.

Ciò potrebbe apparire strano, a maggior ragione nel caso in cui l’andamento dell’asset sia in linea con quello che si era previsto. Tuttavia è importante impostare dei limiti automatici che entrino in azione anche nel momento in cui si stanno ottenendo dei guadagni, perché in questo modo non c’è pericolo di lasciarsi condizionare dalla frenesia o dall’euforia.

Insomma, non c’è il rischio di cimentarsi nel trading emotivo, che – come noto – è uno dei pericoli più gravi da cui si devono difendere gli investitori alle prime armi. Si dimostrano molto efficaci in particolare gli ordini di stop loss, grazie a cui è possibile evitare di vedere sparire l’intero capitale che si è investito.

Una delle piattaforme che consentono di definire gli stop order è eToro, che offre tale possibilità sin dalla schermata iniziale di apertura della posizione.

Come trovare il broker di bitcoin migliore

Il panorama dei broker di contratti per differenza è caratterizzato da una notevole competitività: giorno dopo giorno sul mercato fanno capolino nuovi operatori, ma questo non vuol dire che per i trader la scelta sia molto ampia. Sono poche, infatti, le piattaforme che possono essere considerate davvero convenienti e affidabili, vedi quelle che elenchiamo nella seguente tabella:

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    0% di commissioni

    Formazione Gratuita

    Il 78,77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 10

    Licenza: Cysec 247/14

    Chat utenti in italiano

    Deposito Minimo Basso

    I CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di subire perdite in poco tempo a causa della presenza della leva. Il 84% dei conti degli investitori retail subisce delle perdite durante il trading con CFD con questo fornitore. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e considerare se puoi permetterti di correre il rischio di perdere il tuo denaro

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76,4% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

  • Deposito Min: 0

    Licenza: dnb 82510245

    Compra azioni a prezzi molto bassi

    Senza costi nascosti

Una tra le migliori piattaforme di trading per criptovalute può essere individuata, con tutta probabilità, in eToro: si tratta di un broker che consente agli utenti iscritti di copiare le operazioni effettuate dai trader più bravi del mondo in maniera del tutto automatica. EToro, di conseguenza, permette di replicare i risultati conseguiti dai migliori investitori, e al tempo stesso consente di osservare in che modo essi operano, per un apprendimento diretto. Iscriviti subito a eToro.

Merita di essere messo alla prova anche IQ Option, che ha tutte le caratteristiche per poter essere considerato un broker decisamente innovativo nel settore. Prova subito tutte le potenzialità di Iq Option.

Ovviamente, i broker non sono tutti uguali, e quello che può assecondare le necessità di alcuni trader può non essere adatto alle strategie di altri investitori. Per questo motivo è bene poter contare su una panoramica completa delle piattaforme migliori di trading online.

Leggi il nostro approfondimento sui migliori broker di Bitcoin

In vista della scelta di un broker, i più importanti aspetti su cui si deve basare la propria valutazione sono:

  • La qualità del servizio clienti

  • La facilità di utilizzo della piattaforma

  • L’entità delle commissioni.

EToro, di cui abbiamo già parlato, prevede un deposito minimo per iniziare a investire di 200 euro. Decisamente più bassa è la soglia minima stabilita da IQ Option, che consente di cominciare con un versamento di appena 10 euro.

Il valore di una formazione continua

Nel settore del trading di Bitcoin, non si finisce mai di imparare e la formazione deve essere continua, anche nel caso in cui si possa contare su un portafoglio di investimenti di tutto rispetto e si hanno alle spalle successi ed esperienza.

Il motivo è facile da spiegare: quello dei CFD è un mercato che non smette mai di evolvere, anche perché compaiono nuovi asset sottostanti e nascono nuove piattaforme di investimento. Basti pensare ai CFD Bitcoin, che hanno raggiunto una certa fama solo negli ultimi tempi; e lo stesso discorso si può fare per il social trading che è stato introdotto da eToro.

Continuando a studiare e cimentandosi in un apprendimento costante è possibile migliorare le proprie capacità di trading e capire più facilmente i grafici di mercato. Vale la pena di mettere in evidenza, però, che in qualunque caso è anche per i trader più esperti i CFD continuano a rappresentare un prodotto a rischio elevato, come conferma il fatto che più del 75% degli investitori al dettaglio è in perdita.

Potrebbe anche interessarti la nostra guida su come comprare Bitcoin

La leva finanziaria

Uno dei concetti con cui è bene iniziare ad acquisire familiarità è quello di leva finanziaria (o leverage, se si preferisce utilizzare l’omologa espressione in lingua inglese). A un primo impatto si potrebbe avere la sensazione di ritrovarsi di fronte a dei soldi gratis, ma la realtà è ben diversa: si sta parlando, infatti, di un prestito che deve essere in ogni caso restituito, anche nell’eventualità in cui il prezzo dell’asset non assuma l’andamento che era stato ipotizzato.

Come ci si deve comportare, quindi, con la leva finanziaria? I consigli sono di:

  • Servirsi di una leva finanziaria più ridotta

  • Evitare di ricorrere al trading in leverage i primi tempi, quando si è ancora poco esperti

  • Cercare di contenere l’esposizione al rischio.

Nel caso in cui non si abbia in mente di rinunciare alla leva finanziaria, però, si può trovare una valida soluzione nel ridurre l’entità della posizione di trading, sempre tenendo presente che si sta utilizzando uno strumento a rischio elevato, con il quale ci si dovrebbe relazionare adottando tutte le cautele del caso.

Dai un’occhiata anche a questo articolo: “Il trading automatico di Bitcoin funziona davvero?”

Come si investe

Quando ci si sente pronti ad abbandonare il conto demo perché si ritiene che la piattaforma di trading che si sta utilizzando non abbia più segreti, ecco che ci si può spostare sui mercati finanziari per cominciare a investire con le monete digitali.

Il primo suggerimento da tenere a mente è quello di aprire le posizioni solo dopo avere impostato take profit e stop loss. Inoltre, le strategie di trading con il passare del tempo devono essere monitorate ed eventualmente riviste, magari con l’aiuto di quegli strumenti che vengono forniti gratis dai broker.

Guadagnare con Bitcoin non è complicato, se si fa riferimento a piattaforme sicure e affidabili. A questo proposito, vale la pena di sottolineare che i broker autorizzati a operare in Italia devono essere certificati dalla Consob, oltre a essere in possesso della licenza Cysec. Scegliendo broker non regolamentati, invece, si possono correre dei rischi, dal momento che non si è tutelati dagli enti di controllo.

Tutti, in teoria, hanno l’opportunità di guadagnare con Bitcoin, inclusi i neofiti che partono da zero. Al giorno d’oggi investire in Bitcoin vuol dire essere in grado di approfittare delle oscillazioni di prezzo della moneta virtuale: se si è oculati e ci si affida ai contratti per differenza, si guadagna non solo quando il valore del Bitcoin aumenta, ma anche quando diminuisce.

La programmazione degli investimenti

Un errore molto comune tra la maggior parte dei trader che si affidano al trading di monete virtuali per raggiungere il successo è rappresentato dal tentativo di realizzare un investimento solo. Il risultato è che, quasi sempre, il capitale che è stato investito finisce per essere perso.

Il giusto atteggiamento nel trading è quello che prevede

  • Di eseguire investimenti multipli

  • Di tentare di conseguire un profitto che sia sostenibile nel corso del tempo

  • Di basarsi su investimenti di entità ridotta.

Per tutte queste ragioni, è auspicabile programmare in anticipo la propria strategia di investimento dopo che si sarà tenuto conto di tutti i costi correlati al trading online. È importante tentare di identificare il proprio punto di pareggio, in modo da definire un percorso coerente che consenta di raggiungere il target scelto.

In sintesi, occorre agire facendo sì che tutte le posizioni e tutti i trade risultino compatibili con una strategia pensata sul lungo periodo. Nel caso in cui un investimento si sia rivelato sbagliato e non abbia rispettato le attese, è consigliabile evitare di incaponirsi su quella perdita.

Un errore comune dei trader alle prime armi è quello che, a causa del desiderio di recuperare le perdite, porta a eccedere con le nuove posizioni. Invece, ogni decisione si dovrebbe fondare

  • Sulla strategia

  • Sulla ragione

  • Sulla logica

Un investimento sbagliato oggi non deve compromettere le potenzialità di domani. Anche se si è andati incontro a una perdita, è indispensabile non farsi condizionare da essa. Anzi, bisogna entrare nell’ordine delle idee che le perdite fanno parte della vita quotidiana dei trader, inclusi quelli più bravi. La loro bravura sta proprio nel riuscire a gestire tali operazioni non andate a buon fine.

Si dovrebbe essere sempre capaci di gestire la perdita, a condizione che non ci sia esposti a rischi impossibili da sostenere. Un valido accorgimento è quello di utilizzare in modo costante i limiti alle posizioni, e quindi imparare a sfruttare take profit e stop loss.

L’ideale, poi, sarebbe riuscire a evitare che le emozioni incidano sul trading. È molto difficile, perché siamo pur sempre essere umani, ma è uno sforzo che vale la pena di compiere.

Perché è molto importante diversificare gli investimenti

Diversificare gli investimenti è uno dei consigli più comuni tra tutti gli esperti di mercati finanziari. Il passaggio dalla teoria alla pratica, però, richiede degli accorgimenti ad hoc, nel senso che le strategie di diversificazione devono comunque essere programmate con attenzione e razionalità.

I conti demo offrono, da questo punto di vista, un aiuto più che valido, dal momento che permettono di sperimentare le varie opzioni di azione. Quella è l’occasione da sfruttare per tentare di migliorare il rendimento del portafoglio e al contempo ridurre il livello di rischio.

A seconda delle ricerche che si effettuano e tenendo conto della propria esperienza, si ha la possibilità di maturare delle intuizioni e delle sensazioni speciali. Seguire l’istinto e prestare ascolto a queste intuizioni può risultare vantaggioso da un certo punto di vista, ma è comunque indispensabile evitare di investire su uno stesso patrimonio sottostante tutto il proprio capitale.

Non è un caso che i broker migliori mettano a disposizione una gamma molto ampia di asset, come per esempio:

  • Le azioni

  • Il forex

  • Molte altre monete virtuali oltre al bitcoin.

Di conseguenza, non ha proprio senso scegliere di concentrare i propri fondi in un numero ridotto di asset e in poche posizioni, visto che le occasioni per diversificare non mancano. In alcuni casi, poi, tutto quello che si deve fare è attendere.

Per cominciare a osservare un ritorno iniziale su un investimento in contratti per differenza su monete digitali, in linea di massima la performance complessiva non deve superare il 40% di operazioni con esito negativo. L’obiettivo, quindi, è di arrivare almeno al 60% di operazioni vincenti, ma non sempre questo è possibile.

In alcune circostanze, infatti, ci si accorgerò che la strada più efficace per conseguire i risultati auspicati consiste solo nel mettersi in attesa del momento giusto, evitando di investire nel maggior numero possibile di operazioni.

Se a volte le reazioni dei mercati sono lente, in altre circostanze sono gli investitori a reagire in maniera poco rapida. D’altro canto, quando ci si dedica al trading la pazienza è una delle doti di cui non si può fare a meno, a maggior ragione nel caso in cui si pensi di aver perso un movimento importante. Non ha senso rimpiangere un errore o tentare di rimediare subito: con il passare del tempo le occasioni per rifarsi non mancheranno.

Insomma, investire con un atteggiamento irruente non porta da nessuna parte, e non ha senso tentare di recuperare in fretta e furia il tempo che si è perduto. Non si dovrebbe mai fare trading:

  • In modo poco ragionato

  • Affidandosi al caso

  • Con impazienza.

Tenere sotto controllo i propri investimenti

La volatilità è con tutta probabilità la caratteristica distintiva dei contratti per differenza, a maggior ragione nel caso in cui le monete virtuali costituiscano l’asset sottostante. Ecco spiegata la ragione per la quale i loro progressi devono essere monitorati in modo costante e seguiti con la massima attenzione.

È vero che ci sono i take profit e gli stop loss, limiti che sono in grado di intervenire quando i trader non sono fisicamente presenti e che forniscono al broker le istruzioni da rispettare per gli investimenti; ma è altrettanto vero che sarebbe un errore affidarsi unicamente a loro. Infatti, il rischio di compiere errori, inclusi gli errori di impostazione, non può mai essere escluso in toto.

Per esempio, potrebbe capitare di essere costretti ogni giorno a chiudere le proprie posizioni, magari per evitare le spese notturne che comporta la conservazione di posizioni overnight.

Un altro aspetto di cui si deve essere ben consapevoli è quello delle margin call, molto diffuse nei contratti per differenza, ai fini del finanziamento del conto.

Scopri tutto sulla marginazione

Come investire in Bitcoin copiando

Si sarà capito, a questo punto, che per investire in Bitcoin è necessario essere capaci di fare delle previsioni a proposito di questa moneta virtuale. Il compito è meno difficile di quello che si potrebbe pensare, e ci sono due alternative utili per giungere a previsioni vincenti:

  • L’analisi fondamentale

  • L’analisi tecnica

Nel caso dell’analisi fondamentale vengono presi in esame i fattori a causa dei quali la quotazione del Bitcoin si muove verso l’alto o verso il basso. Una notizia relativa a un problema di natura legale o a una truffa, giusto per citare un esempio, determina una discesa del valore, mentre se viene reso noto che un importante player online ha accettato il Bitcoin come valuta è molto probabile che la quotazione sarà in rialzo.

Nel caso dell’analisi tecnica, invece, a essere considerato è unicamente il grafico: per cogliere l’andamento del prezzo vengono effettuate delle analisi matematiche.

Non è detto che l’analisi fondamentale sia migliore rispetto a quella tecnica o viceversa. Tutte e due le tipologie di analisi sono appropriate per investire, e i trader più bravi sono quelli in grado di combinarle tra loro in modo vincente.

Se, però, si è spaventati dai grafici o semplicemente non si ha molto tempo da dedicare all’analisi fondamentale e all’analisi tecnica, una soluzione vincente è quella di affidarsi a eToro per copiare i migliori trader, senza spendere un solo centesimo per questo servizio.

Potrebbe anche interessarti: “Fare trading copiando i migliori”

Che cosa sapere per guadagnare con i Bitcoin

Quando ci si avvicina al settore degli investimenti con l’intenzione di guadagnare con i Bitcoin è necessario partire dalla consapevolezza che non si ha a che fare con un gioco e, al tempo stesso, che non c’è denaro facile. Inoltre, non ci sono trucchi, e la sola strada che si può seguire è quella che prevede di ricorrere alle piattaforme migliori per investire.

Il percorso di avvicinamento a questo mondo deve essere graduale e basato su una piena consapevolezza, che si acquisisce solo con:

  • Lo studio

  • La strategia

  • Una buona dose di pazienza

Lo studio dei prodotti finanziari e dei mercati è il punto di partenza da cui non si può prescindere se si ha la speranza di ottenere risultati soddisfacenti. Vale la pena, inoltre, di approfondire la conoscenza delle monete virtuali, che richiedono sistemi di analisi speciali e innovativi, dal momento che rappresentano una asset class tutto sommato nuova.

Un bravo trader non smette mai di studiare e di formarsi, perché le risorse didattiche che può utilizzare per ampliare le proprie conoscenze sono pressoché infinite.

Dopo lo studio, poi, arriva il momento di agire: insomma, si deve passare dalla teoria alla pratica. Questo vuol dire che ci si deve focalizzare su una strategia di trading che si pensa possa risultare efficace. Ma come si fa a mettere a punto una strategia di questo tipo?

Si potrebbe decidere di compiere una ricerca su Internet per prendere spunto dalle strategie di altri trader, ma non è detto che questa sia la soluzione migliore, anzi. Ogni trader, infatti, ha:

  • Aspettative specifiche

  • Un budget particolare

  • Un grado di accettazione del rischio unico.

In altri termini, una strategia di trading che per un investitore potrebbe essere perfetta rischia di risultare dannosa o addirittura pericolosa per un altro, che magari ha a disposizione un budget inferiore o è disposto a sostenere un rischio minore. Insomma, è meglio darsi da fare da soli, riflettendo sugli obiettivi che ci si propone di raggiungere e cercando di capire in che modo sarà possibile conseguirli con un approccio sostenibile e consapevole.

Dopo che la strategia di trading è stata concepita, non rimane altro che metterla alla prova: non investendo già il proprio capitale, però, ma sfruttando la comodità di un conto demo, che permette di mettere in pratica ciò che si è imparato senza correre rischi.

Nelle prime fasi di trading operativo il tasso di errore è decisamente alto: proprio per questo motivo è più conveniente aprire un account demo, grazie a un broker affidabile. In questo modo ci si può allenare in un ambiente sicuro, e sarà possibile verificare le proprie intuizioni e la propria strategia evitando di perdere soldi in caso di esito negativo delle operazioni.

In pratica un conto demo riproduce in tutto e per tutto un conto reale, con le stesse possibilità di investire e le stesse dinamiche di mercato. La sola differenza è che si opera con denaro finto, proprio per consentire agli utenti di acquisire familiarità con un mondo che per loro è ancora ignoto.

Per altro, il conto demo può essere sfruttato anche dai trader più esperti, per esempio per appurare l’affidabilità di una nuova strategia.

Scopri anche come comprare Bitcoin con Paypal

FAQ

Come guadagnare con Bitcoin gratis?

Se si vuol tentare di guadagnare con Bitcoin gratis, il suggerimento è quello di scegliere i migliori broker di contratti per differenza. Grazie a questi strumenti finanziari, per fare soldi con i Bitcoin non è necessario possedere realmente la moneta virtuale, ma è possibile speculare sul suo lavorare e ottenere dei ricavi sia quando la quotazione aumenta sia quando la quotazione diminuisce.

Come guadagnare con i Bitcoin nel 2020?

Il metodo più indicato per guadagnare con i Bitcoin nel 2020 è quello che prevede di fare affidamento su eToro e sul suo meccanismo di copy trading, grazie a cui è possibile replicare in maniera automatica le operazioni effettuate dai trader più bravi, cioè quelli che negli ultimi tempi hanno realizzato gli investimenti più fruttuosi.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro