Lo Swing trading per avvicinarsi ai mercati finanziari

Giorgia Pitti
April 26th, 2024

Cos'è lo swing trading di cui forse tanto avete sentito parlare come una buona tecnica per investire in borsa? Lo Swing trading è una tecnica d’investimento che molti neo-trader conoscono, perché rappresenta una delle strategie più facili da apprendere e da mettere in atto. Quando si impiegano i propri risparmi in borsa occorre utilizzare una tecnica di trading attendibile. Lo Swing trading è uno dei metodi per investire denaro sui mercati finanziari tra le più conosciute ed efficaci in questo settore.

Lo Swing trading è una tecnica d’investimento che si trova a metà strada tra due modi di fare trading: intraday e buy and hold. In sostanza, per mettere in pratica lo Swing trading è necessario acquistare una quota, aprire una posizione che deve seguire il trend del sottostante. Un’operazione avviata con il metodo dello Swing trading richiede che la posizione venga tenuta aperta per qualche giorno.

Come tutte le strategie di trading, anche lo Swing trading non è in grado di offrire guadagni certi e di ridurre a zero il rischio derivante dall'esposizione del capitale sui mercati finanziari. Tuttavia, lo Swing trading è una tecnica che offre buone possibilità di riuscita, a fronte di un investimento iniziale davvero esiguo (poche centinaia di euro).

swing tradingVediamo insieme quali sono i vantaggi e gli svantaggi a cui si va incontro quando si applica questa strategia di trading e quali sono le differenze con le altre tecniche più usate.

Per iniziare a fare trading online in totale sicurezza, iscriviti ad eToro e prova lo Swing trading.

Perché fare Swing Trading?

Lo Swing trading è una tecnica d’investimento che comporta l’apertura di una posizione seguendo l’andamento delle quotazioni e le variazioni di prezzo. Una strategia d’investimento che si fonda sullo Swing trading è un’operazione finanziaria di breve/medio periodo, dal momento che la posizione resta aperta per qualche giorno.Per capire meglio di cosa si tratta, facciamo un passo indietro. L’andamento dei prezzi di una quota è caratterizzato da continue oscillazioni dette swing. Queste variazioni possono tendere sia al rialzo che al ribasso e possono durare più di 24 ore.

Con la tecnica dello Swing trading, la posizione aperta dal trader non ha un prezzo fisso, ma segue le oscillazioni dei prezzi. Chi adotta questo metodo d’investimento viene definito Swing trader e sfrutta proprio vantaggio le variazioni di un prezzo, lasciando aperta la posizione per un lasso di tempo che non è né troppo breve - rappresentando un limite al profitto - né troppo lunga -esponendo il capitale investito al rischio di un’inversione di tendenza.

Le operazioni che seguono lo swing sono tutte long, perché le oscillazioni dei prezzi che interessano il trader si verificano nel giro di uno o più giorni. Si tratta di un tipo d’investimento che richiede una buona lettura dei grafici e molta pazienza. Per poter praticare lo Swing trading in modo funzionale, è consigliato investire il proprio denaro sul mercato del Forex notoriamente caratterizzato da una maggiore liquidità.

Leggi anche: Le opinioni sul forex degli esperti.

Come si fa Swing trading

Per fare Swing trading in sicurezza è necessario iscriversi ad una piattaforma autorizzata dalla Consob o da altri enti competenti. La lista delle società di brokeraggio affidabili e abbastanza lunga, perciò la scelta finale è affidata alla valutazione dei servizi aggiuntivi che ogni app di trading online offre ai suoi iscritti. Per  fare Swing trading in sicurezza prova la demo gratuita di eToro e fai pratica sui mercati senza rischio.

Dopo aver scelto con cura la piattaforma di trading online con la quale investire sui mercati finanziari occorre avere una strategia d’investimento da applicare. Chi vuole praticare la tecnica dello Swing trading deve prima di tutto individuare il mercato sul quale intende puntare i propri soldi, scegliendo uno di quelli che segue un trend al ribasso o al rialzo. A tale proposito, può essere conveniente optare per un mercato con un elevata liquidità e altrettanta volatilità.

L’andamento di una quota può essere osservato grazie ai grafici e, per individuare lo swing, è necessario che .a rappresentazione grafica sia impostata con un time frame non inferiore a H1. Daily, H4 e H1 sono i time frames più usati per questo tipo di tecnica. In questo modo, il trader riesce ad avere una visione più chiara del trend dei giorni precedenti.

piattaforma broker etoroSe vuoi prendere confidenza con la piattaforma di trading online e mettere alla prova la tua capacità di utilizzare la tecnica dello Swing trading, senza rischiare neanche un centesimo, usa un conto demo.

Il conto demo è pensato per tutti quei trader inesperti che devono fare molta pratica prima di poter investire i propri risparmi sui mercati finanziari. Il conto demo è un servizio offerto da (quasi) tutte le piattaforme di trading accreditate e serve ad offrire un supporto formativo ai neo-trader che hanno così la possibilità di mettere in pratica la propria strategia d’investimento, imparare a leggere e analizzare i grafici, individuare le linee di Supporto e di Resistenza utili a rintracciare il punto d’ingresso o di uscita da un mercato, etc.

Se vuoi provare un conto demo gratuito ed illimitato, eToro.

5 modi per fare swing trading

Lo swing trading è un tipo di strategia di trading a breve termine che prevede il mantenimento di posizioni per alcuni giorni o settimane nel tentativo di trarre profitto dalle oscillazioni di prezzo a breve termine. Ecco cinque modi per affrontare lo swing trading:

Identificare una tendenza: Il primo passo dello swing trading consiste nell'identificare la tendenza di fondo del mercato che si sta negoziando. Questo può essere fatto utilizzando strumenti di analisi tecnica come le medie mobili, le linee di tendenza e i modelli grafici.

Cercare i punti di ingresso: Una volta identificata la tendenza, si possono cercare i punti di ingresso per acquistare o vendere il titolo. A seconda della direzione del trend, si possono cercare i pullback o i breakout.

Stabilite uno stop loss: È importante gestire il rischio quando si fa swing trading, quindi è necessario impostare sempre uno stop loss per proteggersi da perdite elevate. Lo stop loss è un livello predeterminato al quale si esce dall'operazione se il mercato si muove contro di voi.

Utilizzate i trailing stop: Quando il mercato si muove a vostro favore, potete utilizzare un trailing stop per bloccare i profitti e proteggervi da potenziali perdite. Il trailing stop è uno stop loss dinamico che si adatta al movimento del mercato, consentendovi di rimanere nell'operazione fino a quando la tendenza continua.

Prendete profitto ai livelli chiave: Durante l'esecuzione di un'operazione di swing, dovreste cercare i livelli chiave in cui il mercato potrebbe invertire la rotta. Questi potrebbero essere i massimi o i minimi precedenti, i livelli chiave di Fibonacci o altri livelli tecnici. Quando il mercato raggiunge questi livelli, si può pensare di prendere profitto e uscire dall'operazione.

Piattaforme per fare Swing trading

Per fare Swing trading in modo sicuro ed affidabile occorre iscriversi ad una delle piattaforme di brokeraggio riconosciute e accreditate dalle autorità competenti. È importante scegliere una realtà riconosciuta per evitare di imbattersi in società poco raccomandabili, che promettono guadagni facili salvo poi rilevarsi delle sonore fregature.

  • Deposito Min: 0

    Licenza:

    La banca più votata su trustpilot

    Tra le banche più solide in Europa

  • Deposito Min: 0

    Licenza: Regolamentazione knf

    Piano di Accumulo

    5800+ Strumenti disponibili

    78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Spread Stretti

    Formazione Gratuita

    Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

Il successo, che ha portato il trading ad essere una delle attività d’investimento più apprezzate dai neofiti del settore, ha attirato l’attenzione di speculatori che, approfittando dell’inesperienza dei neo-trader e facendo leva sul desiderio di arricchimento che riguarda tutti gli investitori, hanno creato delle piattaforme truffa.

Si tratta di piattaforme di trading programmate alla perfezione per ingannare il trader, fornendogli l’andamento delle quote di mercato in ritardo oppure promettendo consulenza gratuite che, però, portano il trader completamente fuori rotta.

Per evitare di finire in una di queste trappole, quando ci si iscrive ad una società di brokeraggio è opportuno verificare che sia regolamentata dalle autorità di vigilanza in ambito finanziario.

Sebbene ci siano molte società di brokeraggio serie ed accreditate, alcune di queste sono più indicate per i professionisti e altre per i principianti. Noi consigliamo ai neo-trader di iscriversi gratuitamente a piattaforme come eToro e Capital.com perché si rivolgono agli investitori alle prime armi, mettendo a loro disposizione una serie di strumenti di formazione.

Plus500

Il broker CFD Plus500, invece, è una delle prime società di brokeraggio ad aver pensato ad un conto demo che consentisse agli utenti della piattaforma la possibilità di esercitarsi, imparare a leggere e comprendere i grafici, prendere confidenza con le diverse funzioni offerte dalla piattaforma e molto altro ancora. Di fatto, Plus500 dispone di due conti distinti: demo e reale. È possibile passare dall'uno all'altro con un semplice click.

L'82% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il proprio denaro.

Quanto capitale serve per fare Swing trading?

Una delle domande più frequenti da parte di chi studia le tecniche d’investimento è: quanto denaro ci vuole per applicare questo metodo in modo efficace? Nel caso dello Swing trading sono necessari pochi soldi, risultando un’ottima tecnica per coloro che vogliono investire piccole somme di denaro.

Lo Swing trading, infatti, può essere applicato partendo da poche centinaia di euro, fermo restando che la ricarica da effettuare sul conto della società di brokeraggio dipende da due variabili:

  • il prezzo del titolo che si vuole acquistare o vendere;

  • le commissioni e le spese da affrontare, che variano in base al broker.

Quest’ultimo punto è particolarmente importante, infatti se le spese e le commissioni a cui si va incontro quando si investe, sono troppo alte si rischia di esporre il proprio capitale al rischio di perdite, a fronte di uno scarso guadagno. Le piattaforme offerte da eToro, dal broker CFD Plus500 e da Capital.com sono tra le realtà di trading online più affidabili.

Swing trading: vantaggi e svantaggi

Per poter fare Swing trading in modo corretto occorre individuare la tendenza del mercato sul quale abbiamo intenzione di entrare (acquistando una o più quote). Occorre riconoscere gli impulsi di mercato che hanno una durata superiore agli altri. Per poter applicare lo Swing trading è opportuno rivolgere l’attenzione ai mercati caratterizzati da una maggiore liquidità e con oscillazioni di prezzo rapide e continue.

Il secondo passaggio dello Swing trading riguarda l’identificazione dei prezzi massimi e minimi che l’asset tocca durante il suo andamento. Per fare ciò è utile usare delle specifiche funzioni (es. livelli di Fibonacci, medie, etc.).

Le tecniche di Swing trading può essere particolarmente indicata perché:

  • non occorre dedicargli molto tempo, risultando così una strategia d’investimento adatta a chi fa trading per hobby o per chi è alle prime armi. Di fatto, chi pratica Swing trading deve solo individuare il trend di una quota e investire in modo tale da far maturare, nel medio periodo, il profitto atteso. La fase che precede l’ingresso sul mercato richiede una buona dose di competenza e intuito, tutto ciò che accade dopo questa prima fase è solo una questione di pazienza e tempo.

  • Permette di raggiungere rendimenti costanti, adottando una tecnica d’investimento di medio/lungo periodo non si punta sulla speculazione (tipica del day trading) ma si analizza un trend e si segue la sua direzione in modo lento e costante.

  • Comporta meno stress, tipico degl'investimenti di breve/brevissimo periodo, ovvero quelle operazioni mordi e fuggi che prevedono un’apertura e una chiusura distanziati da un arco temporale di pochi secondi o minuti. Investire con una tecnica meno stressante permette al trader di avere una maggiore lucidità e di commettere meno errori.

  • Richiede una somma di denaro di poche centinaia di euro. Fare Swing trading permette ai trader alle prime armi e che non hanno una disponibilità economica alta, di adottare una strategia che non richiede ingenti risorse.

La strategia di trading perfetta al 100% non esiste, ogni tecnica infatti prevede dei pro e dei contro. Nel caso dello Swing trading, ad esempio, il trader che adotta questo metodo può riscontrare tre difficoltà:

  • Avere una buona conoscenza dei mercati ed essere in grado di comprendere qual è il momento in cui occorre acquistare e lasciare che la posizione aperta segua il trend in corso. Se un neo-trader non ha le competenze necessarie ad individuare il trend e il punto d’ingresso, lo Swing trading non ha effetti positivi.

  • Andare in contro a delle perdite. Tutti gl'investimenti hanno un tasso di rischio che può provocare la perdita di tutto il capitale investito. Questo aspetto negativo, dunque, non riguarda solo lo Swing trading ma tutto il settore degli investimenti finanziari.

  • Non poter diversificare gli investimenti. Chi usa lo Swing trading per investire denaro sulle piattaforme di brokeraggio non riesce ad ottenere un’ampia diversificazione.

Se vuoi provare a fare trading con la tecnica dello Swing trading, iscriviti ad una delle piattaforme regolamentate come eToro.

Tecniche di Swing trading

Per fare Swing trading in modo efficace, riducendo al minimo i rischi e massimizzando i profitti, è necessario seguire una tecnica ben precisa che interessa tre importanti aspetti:

  • Dove collocare lo stop loss?

Lo stop loss è una funzione che permette ad ogni trader di fissare in anticipo la perdita massima ammessa per una determinata operazione. Lo stop loss serve a calcolare il rischio di perdita con matematica certezza ed evitare che un investimento dilapidi l’intero capitale iniziale. Quando si pratica Swing trading sfruttando un andamento al ribasso, occorre aprire una posizione short collocando lo stop loss qualche pips al di sopra della linea di tendenza.

Se, invece, l’investitore è interessato a fare Swing trading con un andamento al rialzo, deve aprire una posizione long fissando lo stop loss qualche pips sotto la linea di trend.

  • Dove collocare il take profit?

Il take profit svolge la funzione opposta allo stop loss. In questo caso, infatti, il trader fissa il tetto massimo di guadagno che s’intende registrare con una determinata operazione.

La sua utilità risiede nel non perdere un’occasione di guadagno a causa di un momento di distrazione o a causa dell’influenza esercitata della sfera emotiva.

Il take profit serve a massimizzare le occasioni di guadagno, ma soprattutto a renderle concrete.

Quando si opera sui mercati finanziari usando la tecnica dello Swing trading e sfruttando un andamento al rialzo, il take profit deve essere fissato in corrispondenza dell’ultimo prezzo alto relativo di mercato.

In caso contrario, ovvero quando il trend è al ribasso, il take profit deve essere collocato in corrispondenza del prezzo minimo relativo di mercato.

Il take profit generalmente tende ad essere 2 o 3 volte la dimensione dello stop loss di tal maniera che se rischiamo l'1% del nostro capitale cercheremo di guadagnare il 2% o il 3% approssimativamente.

  • Quali sono le dimensioni della posizione aperta?

Quando si parla delle dimensioni di una posizione ci riferisce al numero di lotti e dalle dimensioni di ogni singolo lotto acquistato dal trader durante uno scambio. La dimensione di una posizione viene espressa in un valore percentuale che spesso si attesta attorno all'1% - 2% del conto che un trader ha a disposizione.

Per un trader alle prime armi tutte queste nozioni possono sembrare difficili, ma studiando e usando un conto demo per fare pratica, con il tempo, tutto diventa più semplice e automatico.

Approfondimenti

Lo Swing trading è una tecnica d’investimento che può essere utile sia a chi impegna i propri soldi con i broker CFD sia chi acquista e vende azioni. È doveroso precisare che quando si fanno investimenti con un broker CFD non si stanno facendo operazioni di mercato direttamente con il sottostante, quindi non si acquistano e vendono azioni ma contratti. Si tratta di accordi non standardizzati, le cui condizioni sono fissate dal broker.

Per questo motivo quando si fa trading online le posizioni vengono acquistate ad un prezzo leggermente superiore al reale prezzo di mercato e si vendono ad un valore di poco inferiore ad esso. La differenza tra il prezzo reale di acquisto/vendita e l’esborso/risultato del trader si chiama spread e corrisponde alla commissione che spetta al broker per aver messo a disposizione la piattaforma. Questo non deve far credere che il trading online sia poco conveniente, di fatto si tratta di operatori di mercato che offrono un servizio a fronte del versamento di un piccolo costo. Ogni broker applica il proprio spread, per questa ragione è importante selezionare le migliori piattaforme di trading che applicano spread bassi.

Prima di concludere il nostro discorso sullo Swing trading, vorremmo lasciare qualche consiglio utile per sfruttare al meglio questa tecnica d’investimento. Anche se lo Swing trading offre meno opportunità di diversificare gli investimenti, conviene comunque provare ad aprire più posizioni con lo scopo di minimizzare le perdite. Quante devono essere le operazioni attive per poter ridurre il rischio di perdite e incrementare le opportunità di guadagno?

Secondo gli esperti, il numero di operazioni attive contemporaneamente non deve mai essere inferiore a 7. Il numero massimo, invece, dipende dall'entità del capitale: maggiore sarà la somma di denaro a disposizione e maggiore sarà il numero di operazioni aperte. Bisogna anche stare attenti a non esagerare con la leva finanziaria quindi non aprire troppe operazioni se non si ha il capitale opportuno. Se capita di non avere alcuna operazione aperta perché non si verificano le condizioni di mercato attese dalla strategia d’investimento, non demordere e non scoraggiarti: è normale. L’instabilità dei mercati e le continue variazioni portano a dei periodi di stasi delle quote. In tal caso, occorre aspettare e non avere fretta di investire, correndo il rischio di imbarcarsi in un’operazione di mercato senza speranza.

Conclusioni

Lo Swing trading è un modo usato per investire i propri soldi sui mercati finanziari incrementando le opportunità di guadagno. Chi pratica lo Swing trading osserva il trend di un prezzo prendendo come riferimento un arco temporale ampio, impostando il time frame a H1. In questo modo, il trader può avere una visione chiara dell’andamento del prezzo ed in base a quanto osservato, può decidere se investire al rialzo o al ribasso.

La posizione aperta applicando la tecnica dello Swing trading deve rimanere aperta per almeno un paio di giorni. Di fatto, questo tipo d’investimento non si fonda sulla speculazione di breve termine tipica del trading ma su una strategia che punta ad ottenere obbiettivi nel medio periodo.

Lo Swing trading come tutte le tecniche d’investimento non offre risultati certi, ma si presta ad essere una valida soluzione per tutti i neo-trader che non hanno ancora molta confidenza con il mondo del trading online. Per applicare questo metodo alle proprie operazioni finanziarie è sufficiente un capitale iniziale di poche centinaia di euro e un attento studio dell’andamento del prezzo di una quota, in modo da individuare con precisione il trend (al ribasso o al rialzo).

Se si inizia con poche centinaia di euro, il broker eToro, è utile perché permette investimenti a partire da 10€ per asset senza l'uso della leva finanziaria.

A tale proposito, è doveroso specificare che lo studio dei grafici è probabilmente l’unica difficoltà che si cela dietro lo Swing trading e che richiede una fase di studio della teoria e di pratica con un conto demo.

Lo scopo di un conto demo è quello di imparare ad analizzare i grafici, ad individuare i punti di accesso e di uscita dai mercati, a fissare gli stop loss e i take profit, ad usare le funzioni che identificano le linee di Supporto o di Resistenza. Il conto demo permette al trader di sperimentare la propria tecnica d’investimento, riuscendo a verificare la sua bontà senza rischiare i propri soldi e riuscendo a correggerla e migliorarla prima di passare al conto reale.

FAQ

Cosa significa Swing Trading?

Swing trading è una tecnica d’investimento che permette ad ogni trader di seguire l’andamento di una quota. Chi investe usando questa strategia deve essere disposto a tenere aperta la posizione per qualche giorno.

Quanto capitale occorre per fare Swing Trading?

Lo Swing trading è una delle strategie d’investimento che richiedono meno capitale iniziale. Infatti, per poter fare trading online con lo Swing trading occorrono poche centinaia di euro ovviamente facendo attenzione a non esagerare con la leva finanziaria.

Giorgia Pitti Analista

Si occupa di Fintech e della finanza alternativa creando testi volti ad aiutare il piccolo medio investitore a muoversi sui mercati. Per quanto riguarda le cripto più famose, le altcoin e gli exchange ha provato diverse piattaforme e wallet, fornendo recensioni obiettive.