Strategie di Trading: Cosa sono e a cosa servono

Marilena
December 15th, 2020

Impegnare una somma di denaro nel mondo del trading online presuppone lo studio e la scelta di una strategia d’investimento, che consentano al trader di avere una visione ben chiara dei risultati da raggiungere e dei rischi che si è disposti a correre.

Le strategie d’investimento adottabili per chi opera sui mercati finanziari variano in base a diversi fattori: esigenze e disponibilità economiche dei trader, tipologia di mercato sul quale s’intende investire, durata degli investimenti e molto altro.

Chi fa trading a tempo perso non ha la minima idea di cosa sia una strategia d’investimento, come sceglierne una e quali sono quelle applicabili alle proprie operazioni finanziarie. In effetti, questo tipo di approccio è molto più vicino a chi svolge quest’attività in modo professionale ed ha le competenze teoriche e pratiche per poter creare una strategia d’investimento e portarla avanti.

La-tua-Strategia-la-nostra-PiattaformaUna delle peculiarità del trading online è l’accessibilità, ovvero la capacità di rivolgersi a tutti coloro che sono interessati ad investire denaro sui mercati azionari. Sebbene siano necessarie delle conoscenze approfondite e tanta esperienza per potersi definire un trader di professione, anche chi non ha molta confidenza con il mondo della finanza può, da autodidatta, scalare la montagna della conoscenza e diventare un vero trader.

Pertanto anche i trader alle prime armi possono adottare una strategia d’investimento, per massimizzare i profitti e minimizzare i rischi: è sufficiente sceglierne una tra quelle ideate dai trader professionisti.

Per questo motivo abbiamo pensato di fare un riassunto delle strategie d’investimento e di tutto ciò che riguarda la parte teorica relativa al trading: per offrire, a chi è interessato, le basi che riguardano questo settore.

Ti potrebbe interessare anche: Come Investire Quando la Borsa Crolla

Perchè iniziare a fare Trading online e come farlo

Con la diffusione di Internet, i mercati finanziari e le operazioni d’investimento sono diventate accessibili a tutti. Ad oggi, infatti, sono sufficienti poche decine di euro per iniziare a fare trading e speculare sulle variazioni di prezzo delle quote dei mercati.

Si tratta di una grande rivoluzione che porta con sé una serie di vantaggi e svantaggi. Infatti, se da un lato la maggiore accessibilità ai mercati finanziati ha trasformato l’argomento “borsa” e “investimenti” in qualcosa di comune, che finalmente riguarda tutti e non solo chi possiede ingenti somme di denaro, d’altro canto ha reso i mercati molto più imprevedibili e instabili a causa della grande quantità di trader che investono senza alcuna esperienza o conoscenza.

Il successo ottenuto dai trading online ha fatto passare un messaggio completamente sbagliato, ovvero che questa forma d’investimento sia un modo per fare soldi facili. Purtroppo, i dati raccolti dalle società di brokeraggio raccontano tutta un’altra storia: il 75% dei trader che investono soldi con il trading online perde il proprio denaro, facendo investimenti errati.

Leggi anche: Il trading online è una truffa o è sicuro?

Oltre a questi dati, ne esistono altri, non ufficiali che parlano di un ampio numero di persone che, attratte dal trading online, cadono nella rete di truffatori e realtà poco affidabili. Per questo motivo, conviene sempre iscriversi alle migliori piattaforme di trading online accreditate e riconosciute dalla Consob.

L’origine delle strategie d’investimento

Dopo oltre un secolo dalla nascita del mercato borsistico, oggi gli investitori hanno a disposizione i mezzi per evitare di andare incontro ad un personale tracolo finanziario. Come? Usando le strategie preconfezionate, ovvero una serie di mosse che permettono di diversificare gli investimenti (frazionando il capitale a disposizione) e riducendo notevolmente i rischi.

Negli ultimi 40/50 anni, la finanza è diventata una vera e propria disciplina. così ampia e pregna di informazioni da dover essere suddivisa in altre due specifiche materie:

  • Analisi tecnica, intesa come la serie di previsioni e calcoli volti ad individuare in modo (quasi) certo gli andamenti dei prezzi di mercato. Non si tratta di previsione futuristiche ma di studi che consentono di avere una visione più chiara di ciò che potrebbe accadere nel breve, medio o lungo periodo.

  • Analisi fondamentale, conosciuta anche come analisi macroeconomica, ha lo stesso obbiettivo dell’analisi tecnica ma coinvolge un arco temporale maggiore. In pratica, con l’analisi fondamentale i professionisti riescono a prevedere l’andamento dei mercati su scala internazionale, tenendo conto di tutte le variabili che concorrono ad influenzare i mercati (eventi politici, storici, etc.)

Questi due tipi di analisi sono alla base delle strategie d’investimenti del trading online. Esse non sono particolarmente difficili da usare, anche se richiedono tempo per essere comprese a fondo, ma da sole non bastano a mettere il neo-trader al riparo da spiacevoli imprevisti.

In effetti, quando si parla di trading online i rischi non riguardano solo le operazioni messe a segno ma anche il broker a cui ci si affida per effettuare gli investimenti.

Scopri anche: Impara a speculare in Borsa riducendo il rischio

A tale proposito, sottolineiamo quanto sia importante iscriversi alle piattaforme di trading online accreditate e riconosciute dagli organi competenti.

Investire nel breve, medio o lungo periodo

Quando si decide di investire sui mercati finanziari si apprendono, sin da subito, alcuni concetti di base. Uno di questi riguarda la differenziazione degli investimenti, in base al periodo in cui s’intende tenere impegnato il capitale. A tale proposito occorre distinguere le forme d’investimento tra quelli di medio/breve termine e quelli di lungo termine.

Anche se il trading online viene visto come un metodo d’investimento veloce, che impegna le risorse economiche di un trader per poco tempo, esistono investitori che invece preferiscono avere posizioni aperte un lasso di tempo maggiore che può comprendere settimane, mesi o anni.

Investimenti di breve/medio periodo

Nel primo caso, quello degli investimenti a breve/medio termine, il trader non è interessato all’andamento generale dei mercati e non deve necessariamente conoscere i contesti politici in cui questi operano.

Scopri-i-vantaggi-unici-della-piattaforma-di-CFD-trading-di-eToroDi fatto, il trader che investe su posizioni mordi e fuggi deve tenere d’occhio i seguenti indicatori:

  • La media mobile. Si tratta del prezzo medio di una quota in un determinato arco temporale che, per poter essere definito breve/medio periodo, deve essere di minimo 15 giorni e massimo 200 giorni. Grazie a questo strumento, il trader può comprendere se l’assent si sta muovendo al ribasso o al rialzo e, in base a queste informazioni, decidere qual è l’operazione da mettere a segno.

  • I Pattern di mercato. Osservando l’andamento dei prezzi di una quota è possibile verificare come questi siano caratterizzati da una ciclicità. In sostanza, grazie ai pattern di mercato ogni trader può prevedere determinati andamenti, sapendo in anticipo se i prezzi seguiranno un trend rialzista o ribassista.

  • Gestire i rischi. La gestione del rischio per un trader, che opera nel breve/medio periodo, si traduce nell’utilizzo di strumenti volti a proteggere il capitale. Uno dei modi utili a ridurre le probabilità di registrare risultati negativi, comporta l’utilizzo degli stop e loss. Parliamo di metodi grazie ai quali è possibile fissare in anticipo il margine di perdita che possiamo accettare e, al raggiungimento del quale, la posizione viene automaticamente chiusa dal software. Stesso discorso vale per i guadagni.

Investimenti di lungo termine

Per i trader interessati agli investimenti a lungo termine, ovvero quelli che impegnano il capitale per un periodo che va da poche settimane a diversi mesi, è necessario avere una conoscenza più approfondita dei mercati.

Quando si investe sul lungo periodo è necessario avere a disposizione un capitale maggiore rispetto a chi fa scalping o investimenti a breve/medio termine. Pertanto, possiamo affermare che le operazioni finanziarie di lungo termine si addicono agli investitori facoltosi e non a coloro che dedicano solo poche centinaia di euro al trading online.

Generalmente, chi apre posizioni long ha come obbiettivo quello di ottenere risultati positivi (guadagni) in modo periodico e costante. Questa forma di investimento richiede molta pazienza, ma permettono di mettere da parte cifre davvero importanti.

Per impegnare capitale nel lungo periodo in modo efficiente occorre rispettare alcune regole che riguardano:

  • La leva finanziaria. Gli investimenti sul lungo periodo sono costanti, quindi non hanno come scopo l’arricchimento veloce. Per questa ragione non occorre sfruttare la leva finanziaria, evitando così di subire negativamente la volatilità dei mercati.

  • Lo Spread. Parliamo delle commissioni e dei costi di competenza de broker utilizzato per fare trading online. Sebbene le piattaforme di brokeraggio abbiano spread piuttosto bassi, si tratta pur sempre di un fattore da non sottovalutare e da tenere d’occhio. In questo modo, il trader potrà avere una maggiore disponibilità economica.

  • Analisi operativa. Analizzando i mercati e l’andamento dei prezzi delle azioni è possibile prevedere in anticipo quali saranno gli asset sui quali investire e che potrebbero produrre risultati positivi.

Nonostante esistano due diverse strategie temporali d’investimento, che si differenziano anche per la disponibilità economica di ogni singolo trader, la scelta dell’una o dell’altra strategia riguarda anche la propria personale attitudine. Esistono, infatti, trader che non si sentono a proprio agio con gli investimenti di lungo termine, perché non sono disposti a tenere impegnato il proprio capitale per molti mesi. Altri che, invece, non amano le operazioni mordi e fuggi, tipiche del breve periodo, che provocano un maggiore stress.

Quando si utilizza un software di trading automatico si potrebbero emulare le mosse di un investitore che utilizza strategie che non sono in linea con il nostro modo di essere. Per questo motivo, è opportuno analizzare con attenzione il trader di cui si vogliono imitare le mosse, per evitare di seguire la persona sbagliata.

Se vuoi iniziare ad investire con Copytrading con eToro, clicca qui.

Quali strategie scegliere?

Le strategie di trading tra le quali è possibile scegliere sono molteplici e si distinguono in base alla durata dell’investimento. Parliamo di piani utilizzati dai trader professionisti e che certamente funzionano. Il successo di una strategia dipende da chi la utilizza, spesso infatti più la si applica e maggiori sono le probabilità di successo.

Strategie di Trading a breve termine:

Day trading

Il Day trading, o trading giornaliero, è una delle strategie d’investimento più utilizzate dagli investitori finanziari. Si tratta di un metodo che consente di impegnare il proprio capitale per un lasso di tempe breve ma non brevissimo, risultando così una tipo d’investimento che non provoca molto stress. Tuttavia, il vero vantaggio che si cela dietro il Day trading è la possibilità di minimizzare i rischi, dal momento che le variazioni di prezzo non sono mai così eccessive nell’arco di 24 ore.

I vantaggi del Day trading sono due:

  • Incremento dei guadagni. Trattandosi di un’attività d’investimento che inizia e si conclude nel giro di 24 ore, il trader ha un maggiore controllo degli andamenti e può intervenire tempestivamente e porre rimedio nel caso in cui una mossa dovesse dimostrarsi infruttuosa. Se invece, si dovessero registrare degli improvvisi rialzi è possibile incrementare la quota di capitale investita su quel mercato aumentando il guadagno finale.

  • Risparmiare sulle commissioni. I broker di trading online chiedono delle commissioni per tenere aperte le posizioni anche durante la notte, cioè quando i mercati sono chiusi. Praticando il Day trading, invece, si evitano queste commissioni perché tutte le posizioni aperte vengono chiuse prima della chiusura dei mercati.

Questa strategia d’investimento può risultare molto conveniente per i trader che non hanno tempo da dedicare agli investimenti e che preferiscono impegnarsi nelle attività finanziarie solo qualche giorno. In questo modo, una volta chiuse tutte le posizioni il trader può decidere se occuparsi nuovamente di trading il giorno successivo oppure no.

Scalping

Lo Scalping è speculazione pura. Con questa strategia d’investimento le posizioni restano aperte per pochissimi minuti, a volte secondi. Per poter adottare questa forma di trading è preferibile aver maturato una buona esperienza in questo settore, perché il livello di tensione e stress derivanti da questa strategia sono davvero elevati.

Lo Scalping non è una tecnica adatta ai deboli di cuore e richiede un buon controllo delle proprie emozioni.  Infatti, a causa dei tempi stetti di queste operazioni il trader ha davvero poco tempo per ragionare: spesso non vi è alcun ragionamento dietro lo Scalping, è tutta una questione di pancia e sentimenti.

Operare sui mercati finanziari adottando la tecnica dello Scalping significa acquistare una quota a prezzo di offerta e vendere al prezzo di domanda. Il guadagno è dato dalla differenza tra il prezzo di vendita e quello di acquisto.

La strategia d’investimento chiamata Scalping punta a ridurre al minimo i rischi per il capitale, esponendolo agli andamenti dei mercati per un lasso di tempo brevissimo. Anche le somme investite sono esigue, quindi questa tecnica può essere utile per coloro che non hanno una grossa disponibilità economica.

Più è veloce la strategia d’investimento, come nel caso dello Scalping, e meno interesse nutre il trader nei confronti degli asset e delle decisioni politiche che influenzano l’andamento dei mercati.

Strategie di Trading a medie e lungo termine:

Buy and Hold

Una delle strategie di lungo termine più conosciute è quella denominata Buy and Hold, con la quale il trader apre una posizione, fissa il margine di perdita o di guadagno (stop loss e stop profit) e attende.

Utilizzando questa strategie d’investimento, il trader ha la possibilità di salvaguardare il proprio capitale e di studiare l’asset di mercato con grafici caratterizzati da orizzonti temporali settimanali o mensili. Chi sfrutta questo tipo d’investimento ha come obbiettivo quello di utilizzare, a proprio vantaggio, le tendenze di mercato sul lungo periodo, analizzando i grandi cicli finanziari e usando il principio secondo il quale l’andamento dei mercati è ciclico e ripetitivo.

Swing Trading

Swing Il trading è una forma d’investimento perfetta per chi ama speculare sulle repentine variazioni dei prezzi. A tele proposito la strategia dello Swing trading è una delle preferite dagli speculatori, adattandosi perfettamente per i neo-trader alle prime armi.

Questa forma d’investimento si adatta perfettamente alle esigenze di chi cerca il brivido del rischio, ma anche per coloro che prediligono un ritmo più pacato e meno stressante. La tecnica dello Swing trading, come tutte le strategie d’investimento che funzionano bene nel breve/medio periodo, si adatta perfettamente al mercato del Forex a causa dell’elevata volatilità che lo caratterizza.

Potrebbe interessarti anche: Come si fa a guadagnare con il forex?

È proprio la volatilità che rende possibili le speculazioni. Un mercato statico non favorisce questa forma d’investimento, che sfrutta a proprio vantaggio l’instabilità dei prezzi. Le posizioni aperte, seguendo la tecnica dello Swing trading, vengono chiuse nel giro di poche ore o giorni.

La rapidità nell’apertura e nella chiusura delle posizioni determina uno scarso interesse, da parte dell’investitore, per l’andamento generale dei mercati, ma soprattutto per il contesto macroeconomico in questi operano.

Alla luce di quanto detto finora, è facile comprendere che la disponibilità economica di una trader rendere più congeniali delle strategie d’investimento rispetto ad altre. Inoltre, una maggiore esposizione sui mercati comporta conoscenze che non sono alla portata di tutti.

Potremmo affermare che per i neo-trader sono indicate le tecniche d’investimento che prevedono una breve esposizione del capitale (strategie di breve/medio periodo), che non richiedono una particolare attenzione per gli andamenti generali dei mercati, e giustificano lo scarso interesse nei confronti delle politiche economiche che da sempre influenzano le borse.               

Piattaforme di trading

Per scoprire quali sono le realtà sottoposte alla vigilanza delle autorità e quindi affidabili per i trader, è sufficiente consultare la lista della Consob in cui sono inseriti i nomi delle App accreditate.

Iscriversi a queste piattaforme è semplice, gratuito e non comporta alcun vincolo per l’utente. Sebbene in rete siano presenti diverse realtà serie, per gli investitori alle prime armi potrebbe essere conveniente rivolgersi ad una società di brokeraggio che offra dei servizi di formazione gratuiti.

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Proposte senza commissioni

    Formazione Gratuita

    Il 67,7% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 10

    Licenza: Cysec 247/14

    Chat utenti in italiano

    Deposito Minimo Basso

    I CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di subire perdite in poco tempo a causa della presenza della leva. Il 84% dei conti degli investitori retail subisce delle perdite durante il trading con CFD con questo fornitore. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e considerare se puoi permetterti di correre il rischio di perdere il tuo denaro

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76,4% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

  • Deposito Min: 0

    Licenza: dnb 82510245

    Compra azioni a prezzi molto bassi

    Senza costi nascosti

eToro

EToro è una delle piattaforme di trading più popolari, sia tra gli investitori di successo che tra i neofiti del settore. Il motivo di tanto successo è legato all’intuitività e all’affidabilità di questo broker finanziario, che ha sempre un occhio di riguardo per i neo-iscritti con poca esperienza nel campo degli investimenti.

Per questa categoria di utenti, eToro ha pensato ad un servizio di trading automatico conosciuto come Copytrading che consente ai trader in erba di aprire e chiudere posizioni imitando chi ha una maggiore esperienza.

Come-copiare-i-trader-su-eToro-7Copytrading è una sorta di social network del trading online e rappresenta un’opportunità di confronto tra gli investitori, ma soprattutto l’occasione, per chi è alle prime armi, di apprendere le strategie d’investimento osservando i trader professionisti. Copytrading è un algoritmo programmato per permettere ai neo-trader di selezionare un “collega” più esperto e imitarne automaticamente le mosse.

Per iscriverti a eToro, clicca qui.

Iq Option

IqOption è un’App di trading online che permette di investire denaro partendo da un deposito minimo di 10 euro. Questa società di brokeraggio è senza dubbio la più conveniente per chi dispone di un basso capitale iniziale.

Anche in questo caso l’iscrizione e gratuita e non comporta alcun vincolo. C’è un conto demo che consente di esercitarsi, senza rischiare davvero il proprio capitale, ma investendo sui reali andamenti di mercato.

Iq Option ti aspetta, provalo subito.

Plus500

Plus500 è una delle società di trading online più famose al mondo. Questa piattaforma è semplice e ricca di funzioni che aiutano il trader ad individuare i punti di accesso e di uscita dal mercato. Si tratta di servizi gratuiti che aiutano i trader a leggere i grafici prima di investire del denaro.

Home plus500 strategie

Plus500 dispone di due versioni: conto demo e conto reale. Il primo offre la possibilità di aprire e chiudere posizioni studiando i reali andamenti di mercato, ma senza mettere a rischio i propri risparmi. Il secondo, invece, è la versione reale dell’App e richiede una ricarica minima di 100 euro per poter iniziare ad impegnare il proprio capitale. Per provare Plus500, clicca qui.

Scopri anche: I migliori siti trading online

A cosa servono le strategie d’investimento nel trading?

Parlare di strategie d’investimento può spingere molti neo-trader a credere che si tratti di qualcosa di difficile, che richiede una preparazione di base di un certo livello. In realtà, come abbiamo già accennato, le strategie d’investimento sono il frutto di studi fatti da altri investitori, che hanno elaborato degli schemi da seguire per poter ottenere dei risultati positivi.

Pertanto, il neo-trader che decide di utilizzare una o più strategie d’investimento non deve far altro che comprendere e seguire i vari passaggi previsti dalla strategia. Non parliamo di inventare qualcosa di nuovo, ma di utilizzare un metodo messo a punto dai veri professionisti.

Chi decide di impegnare il proprio capitale utilizzando una strategia d’investimento risparmia anni e anni di studio, usufruendo di un prodotto finito che è stato elaborato da qualcuno che è in possesso delle giuste competente. Ciò non deve far credere che, una volta scelta la strategia, il trader otterrà sempre risultati positivi.

L’imprevedibilità dei mercati finanziari e la loro eccessiva volatilità rendono impossibile qualsiasi previsione certa, ma usando delle strategie collaudate si possono ottenere dei risultati soddisfacenti. Con il passare del tempo e man mano utilizza una o più strategie, il trader saprà individuare con maggiore facilità i mercati per i quali è più efficace unna tecnica piuttosto che un’altra e riuscirà a metterle in pratica in modo sempre più efficace.

Leggi anche:  I segnali di trading: come sceglierli e come sfruttarli

Strategie di trading: vantaggi

Lo scopo delle strategie d’investimento è quello di produrre un profitto; per questa ragione, possiamo affermare che non esiste una strategia migliore di un’altra: l’obbiettivo ultimo è sempre lo stesso.

Di strategie d’investimento ce ne sono davvero tante, per cui ogni investitore ha davvero l’imbarazzo della scelta. Questa spesso ricade su quella che meglio asseconda le esigenze del trader. In ogni caso, non bisogna mai affezionarsi ad una strategia, ma occorre provarne più di una e sperimentare, per capire qual è quella che funziona meglio.

Utilizzare una o più strategie d’investimento offre dei vantaggi reali? Sì. Usare un metodo predefinito e studiato per arginare il più possibile l’imprevedibilità dei mercati, dà al trader una serie di vantaggi, quali:

  • Minori perdite. Investire senza avere una strategia, soprattutto per chi è alle prime armi, è quasi sempre il preambolo di un fallimento. I neo-trader spesso hanno un capitale esiguo da investire: usare una strategia d’investimento può aiutare ad incrementare il piccolo gruzzolo iniziale, fino a farlo diventare una cifra di un certo rilievo.

  • Individuare i segnali operativi. Usando una strategia di trading l’investitore ha la possibilità di individuare facilmente i punti di ingresso e di uscita dal mercato, imparando a riconoscere i segnali operativi fasulli. Si tratta di un metodo utile ad ogni trader, soprattutto a quelli alle prime armi, per evitare di perdere il capitale investito e rimanere un pugno di mosche. Quando ci si approccia per la prima volta al modo dei mercati finanziari si tende ad aprire posizioni senza cognizione di causa, buttandosi a capofitto e finendo inevitabilmente per perdere tutto. Chi invece adotta un piano d’investimento, sa essere paziente e attende che si verifichino le condizioni favorevoli per entrare sul mercato.

  • Incremento dei profitti. Chi investe i propri risparmi sui mercati azionari, lo fa con un unico scopo: guadagnare soldi. Spesso accade che i trader in erba credano che il trading sia una sorta di gioco e non riescono a vedere la professionalità e la conoscenza necessarie per poter generare dei profitti. Usando una strategia d’investimento, invece, si riesce ed evitare le criticità dei mercati finanziari riuscendo a ridurre notevolmente il rischio di perdite.

  • Riuscire a prevedere i mercati. L’andamento dei mercati è per lo più imprevedibile, tuttavia chi usa le strategie d’investimento riesce ad avere un quadro più chiaro di quali sono le mosse meno rischiose e quali quelle da evitare. Va detto che non esistono strategie che siano in grado di condurre a guadagni certi, ma è possibile usare delle previsioni statistiche che, sul lungo periodo, sono in grado di aumentare il numero di operazioni remunerative rispetto a quelle che producono perdite.

L’importanza della diversificazione degli investimenti

La diversificazione degli investimenti è uno dei modi migliori per tutelare il proprio capitale. Questo tipo di strategia viene messa in pratica tramite il frazionamento del capitale destinato ai mercati finanziari, con lo scopo di impegnarlo su più fronti.

Se si punta tutto su unico mercato e si segue un solo asset, il rischio di perdere tutti i soldi destinati agli investimenti finanziari è davvero elevato. Se, invece, il capitale a disposizione viene diviso in più parti, puntando su diversi mercati, il trader avrà la certezza di proteggere i propri risparmi.

Prima di adottare questa strategia d’investimento, è importante che il trader individui i mercati sui quali intende impegnare i propri soldi. In tal caso le operazioni verranno aperte contemporaneamente e sarà necessario tenerle tutte sotto controllo.

È chiaro che l’utilizzo di strumenti come lo stop loss e stop profit possono essere molto utili in caso di diversificazione degli investimenti, permettendo al trader di minimizzare le perdite e massimizzare i profitti, in modo semplice e comodo.

È sbagliato credere che per poter avere un portafoglio diversificato occorre avere una disponibilità economica medio/alta. In realtà, sfruttando il meccanismo della leva finanziaria, anche chi investe solo poche centinaia di euro può adottare la strategia della diversificazione.

etoro portfolio spread tradingIn questo modo, infatti, pur investendo poche decine di euro ogni trader può ottenere profitti elevati (attenzione: anche le perdite sono maggiori).

La diversificazione degli investimenti suggerisce di dividere il capitale iniziale in parti uguali, in base al numero di mercati sui quali s’intende puntare i propri soldi. Tuttavia, secondo alcuni trader professionisti la quota da destinare ad ogni mercato dipende anche dal tipo di strategia d’investimento che s’intende adottare.

In pratica, se un trader adotta la stessa tecnica d’investimento per tutte le posizioni aperte deve tenere conto della maggiore e minore volatilità che caratterizza ogni singolo mercato. Se, invece, il trader vuole adottare diverse tecniche, scegliendole sulla base dei segmenti di mercato in cui investe, è possibile differenziare anche gli importi delle cifre da investire.

Questo perché, le strategie d’investimento più veloci possono essere concluse con somme di denaro basse, mentre le posizioni long devono essere accompagnate da cifre più consistenti.

Guadagnare con il trading: si può?

Guadagnare con il trading è una cosa possibile, ma non bisogna mai credere a chi propone questa forma d’investimento come un modo per fare soldi facili. In realtà, tutto ciò che riguarda gli investimenti finanziari è caratterizzato da un elevato tasso di rischio.

Come si fa a rendere remunerative le attività di trading? Individuando e adottando delle strategie d’investimento. Si tratta di una sorta di percorsi prescritti, grazie agli oltre 100 anni di operazioni finanziarie fatte dagli investitori.

In questo modo, i nuovi trader e tutti coloro che si avvicinano per la prima volta a queste realtà hanno delle linee guida da seguire, da riadattare alle nuove regole dei mercati finanziari.

La borsa e le operazioni finanziarie si sono diffuse verso la fine dell’Ottocento e, con il passare degli anni, hanno acquisto una sempre maggiore importanza. All’inizio del Ventesimo secolo gli andamenti delle grandi borse mondiali erano già capaci di spostare gli equilibri politici e influenzare gli scenari bellici.

Chi ha investito in quel periodo non aveva punti di riferimento a cui affidarsi per studiare e comprendere i mercati; per questo motivo erano frequenti gli arricchimenti improvvisi o la rovina economica di personaggi benestanti. Anni e anni di operazioni finanziarie hanno favorito la nascita di quella che è a tutti gli effetti una disciplina, ovvero la finanza.

Grazie a tutta la conoscenza che si è formata negli oltre cento anni di esistenza della borsa e dei mercati azionari, oggi i nuovi investitori e i trader dispongono di una ottima base di partenza. Negli anni si è scoperto che gli andamenti dei mercati hanno sono ciclici. Grazie a questa caratteristica, è possibile prevedere con maggiore certezza gli asset che provocano un ribasso o un rialzo dei prezzi.

Ovviamente, nel mondo dei mercati finanziari non esiste nulla di certo, perché basta un evento imprevedibile (es. una pandemia) a stravolgere completamente quegli equilibri che sembravano sicuri o prevedibili.

Leggi anche: Quanto guadagna un trader?

Conclusioni

Le strategie d’investimento servono massimizzare i profitti e a ridurre il rischio di perdere tutto il capitale destinato ai mercati finanziari.

Le strategie d’investimento sono il risultato di anni di osservazione e di studi da parte degli analisti di mercato che, grazie alle loro esperienza, hanno avuto modo di notare una ciclicità negli andamenti degli asset.

Partendo da questa consapevolezza è stato possibile creare degli schemi ripetitivi che consentono di individuare in modo abbastanza certo i punti di ingresso e uscita dai mercati. Adottando le strategie d’investimento, il trader sa di non doversi buttare a capofitto in un mercato (aprendo posizioni, senza aver prima osservato i grafici) ma di attendere, fino a quando non si verificano le condizioni necessarie a ridurre il rischio di andare in perdita.

Leggi anche: Impara a speculare in Borsa riducendo il rischio

I vantaggi che si nascondono dietro le strategie d’investimento sono piuttosto evidenti, esse infatti sono degli schemi preconfezionati da trader esperti, per massimizzare i guadagni. Pur essendo tutti ugualmente affidabili, occorre precisare che non si tratta di sistemi certi ma di metodi che hanno una buona probabilità di riuscita.

Perché la stessa strategia porta risultati diversi in base al trader che la utilizza? Per poter incrementare i profitti mediante l’uso di una strategia d’investimento è necessario avere una certa dimestichezza, in pratica più si utilizza una strategia migliori saranno i risultati.

Quando si decide di adottare una tecnica d’investimento è importante avere ben chiaro come funziona e cosa bisogna aspettarsi da essa, inoltre è necessario essere fedeli alla strategia adottata. In pratica, una volta scelta uno schema occorre seguirlo fino alla fine e non cambiare in corso d’opera.

La decisione del tipo di strategia da adottare è assolutamente soggettiva. Alcune tecniche tengono impegnati i capitali per breve o brevissimo tempo, come nel caso dello Scalping, altre invece bloccano il denaro del trader per settimane, mesi o addirittura anni. È quindi chiaro che la scelta della strategia da adottare dipende dal tipo di risultato che il trader desidera ottenere e soprattutto entro quanto tempo vuole far maturare i profitti.

Per utilizzare una strategia in modo efficace è necessario esercitarsi con essa. Ma come fare se non si vuole rischiare di perdere i propri soldi? Per chi è alle prime armi e vuol adottare una tecnica d’investimento collaudata senza correre alcun rischio, è possibile iscriversi ad una delle piattaforme di trading accreditate e usare il conto demo.

In questo modo, il trader in erba può aprire e chiudere posizioni in base agli asset reali ma senza rischiare neanche un centesimo. Il conto demo (ottieni il tuo con eToro) è un servizio gratuito offerto dalla maggior parte delle App di brokeraggio riconosciute dalla Consob. Si tratta di una valida opportunità per chi è alle prime armi e vuole capirci qualcosa, prima di rischiare il proprio denaro.

Grazie al conto demo, infatti, ogni utente iscritto alla piattaforma di trading online può imparare a leggere i grafici, ad individuare i punti di ingresso e uscita dai mercati, ad usare le funzioni (es. stop e loss) e ovviamente ad utilizzare le strategie di investimento.

FAQ

Esiste una strategia di trading migliore di altre?

Le strategie di trading sono tutte ugualmente valide. La scelta tra l’una o l’altra dipende da diversi fattori quali: capitale inziale, predispostone del trader, livello di volatilità dei mercati in cui s’intende impegnare i propri soldi, etc.
Tutte le strategie hanno lo stesso obbiettivo: massimizzare i guadagni.

Quali sono le strategie di trading più utilizzate?

Le strategie di trading più utilizzate dai neo-trader sono quelle mordi e fuggi, ovvero quelle che permettono di aprire e chiudere posizioni nel giro di poco tempo (ore o minuti). In questo caso, l’investitore punta a raggiungere il suo profitto sfruttando la volatilità dei mercati.
Le strategie d’investimento di lungo periodo, invece, sono indicate per i trader esperti e che dispongono di somme di denaro considerevoli. In questo caso, i profitti maturano costantemente ma richiedono una maggiore capacità di lettura dei mercati e tanta pazienza.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro