Andamento delle Borse, ecco come interpretarlo

Giorgia Pitti
January 27th, 2023

Decidere di investire sui mercati finanziari si può rivelare una scelta vincente, ma solo se si è in grado di interpretare in modo adeguato l’andamento delle Borse. Prima di iniziare a investire è necessario prepararsi e informarsi sul settore di riferimento, e ciò è vero a maggior ragione in ambito finanziario. Vediamo come investire a seconda dell'andamento degli indici mondiali. Per quanto il possesso di una laurea non sia indispensabile, certo è che non si può prescindere dalla voglia di documentarsi e, soprattutto, dalla disponibilità a imparare. È necessario, in particolare, riuscire ad afferrare tutti quei meccanismi che influenzano l’andamento delle Borse: per questo motivo conviene comprendere in che modo si devono leggere i listini dei prezzi delle azioni e le quotazioni delle azioni stesse.

Come leggere l'andamento delle borse

Come è facile immaginare, non è facile imparare a operare in Borsa, ed è molto importante documentarsi per acquisire l’esperienza che occorre per conseguire gli obiettivi che ci si propone di raggiungere. I trader, tra l’altro, devono essere consapevoli dei prezzi di apertura e di chiusura di ogni titolo quotato, ma anche i massimi e i minimi dell’ultimo anno, il prezzo attuale e il prezzo di apertura della seduta.

Denaro e lettera

Denaro e lettera rappresentano i valori che devono essere presi in considerazione se si vuol essere certi di leggere in maniera soddisfacente l’andamento delle Borse: si tratta dei valori a cui è possibile trovare investitori disponibili tanto a vendere quanto a comprare. Per analizzare questi dati si può fare riferimento al Book, accanto al titolo visualizzato: la transazione coincide con l’intersezione tra denaro e lettera.

Quando si investe in Borsa, è bene mettere da parte qualsiasi tentativo impulsivo e, invece, operare con calma, senza avere fretta. Il differenziale denaro/lettera, sul piano tecnico, è rappresentato dal termine Bid/Ask: in sostanza il prezzo Bid è quello a cui si acquista, mentre il prezzo Ask è quello a cui si vende. Lo Spread è la differenza tra il prezzo Bid e il prezzo Ask, e corrisponde alla commissione che spetta al broker. In altri termini, il guadagno netto del trader sarà tanto più elevato quanto più basso sarà lo spread. Lo spread viene applicato da tutte le piattaforme, mentre diverse sono le commissioni fisse che vengono applicate dai broker bancari per tutti gli eseguiti.

I volumi

Un altro indice utile per interpretare l’andamento delle Borse è il volume, che nella lettura di un grafico corrisponde al numero di contratti che vengono scambiati per ciascun titolo. In genere non si prende in considerazione il dato in sé, quanto la proporzione tra il volume e la media del semestre. L’analisi volumetrica è di fondamentale importanza dal momento che permette di verificare la forza del trend. Quasi sempre a volumi forti o in aumento corrisponde una continuazione della tendenza in corso. Se, invece, si assiste a un calo dei volumi è probabile che ci sia una inversione della tendenza.

Andamento delle borse europee

Le borse europee hanno orari di contrattazione specifici che determinano l'attività di trading e quindi l'andamento del mercato. Ad esempio:

Londra

La Borsa di Londra è aperta dalle 8:00 alle 16:30 GMT

Germania

La Borsa di Francoforte dalle 9:00 alle 17:30 GMT

Francia

La Borsa di Parigi dalle 9:00 alle 17:30 GMT

Durante questi orari, c'è una maggiore attività di trading e quindi maggiore volatilità nei prezzi delle azioni. Fuori dai normali orari di contrattazione, c'è meno attività di trading e quindi meno volatilità nei prezzi delle azioni.

Andamento delle borse americane

L'andamento delle borse americane può essere influenzato sia dagli orari di contrattazione che dalle notizie economiche e aziendali presentate durante la settimana. Gli orari di contrattazione delle principali borse americane sono i seguenti:

SP500

Aperta dalle 9:30 alle 16:00 EST

NASDAQ

Aperta dalle 9:30 alle 16:00 EST

Durante la settimana vengono rilasciate molte notizie economiche e aziendali che possono avere un impatto significativo sull'andamento del mercato. Ad esempio, i dati sull'occupazione, i profitti delle società, le decisioni della Federal Reserve e gli eventi geopolitici possono influire sull'andamento delle borse americane. In generale, le notizie positive tendono ad aumentare i prezzi delle azioni mentre quelle negative tendono a farli scendere.

Andamento delle borse asiatiche

L'andamento delle principali borse asiatiche può essere influenzato sia dagli orari di contrattazione che dalle mosse delle banche centrali dei paesi asiatici. Gli orari di contrattazione delle principali borse asiatiche sono i seguenti:

Borsa di Tokyo

Aperta dalle 9:00 alle 11:30 e dalle 12:30 alle 15:00 JST

Borsa di Hong Kong

Aperta dalle 9:30 alle 16:00 HKT

Borsa di Singapore

Aperta dalle 9:00 alle 17:00 SGT

Le mosse delle banche centrali dei paesi asiatici possono avere un impatto significativo sull'andamento delle borse asiatiche. Ad esempio, le decisioni sui tassi di interesse, le politiche monetarie e i programmi di quantitative easing possono influire sull'economia e quindi sull'andamento del mercato azionario. Le banche centrali asiatiche come la Banca del Giappone (BOJ), la Banca centrale cinese (PBOC) e la Banca centrale di Singapore (MAS) sono particolarmente importanti per l'andamento delle borse asiatiche.

Piattaforme per seguire l'andamento delle borse

Come si è detto, uno degli step decisivi per chi si dedica agli investimenti in Borsa consiste nel trovare una piattaforma appropriata, che garantisca il massimo della professionalità. Una piattaforma adeguata è uno dei segreti alla base del successo dei trader che ottengono le entrate più elevate.

Ma come si può riconoscere la bontà di una piattaforma? In primis, è necessario puntare solo su quelle regolamentate, e quindi autorizzate a operare. Inoltre, è meglio privilegiare le piattaforme che non prevedono l’applicazione di commissioni extra.

Qui di seguito una tabella con alcune tra le migliori:

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 68% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Spread Stretti

    Formazione Gratuita

    Il 87.41% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    86% degli investitori retail perdono denaro quando operano con questo broker

eToro

Una delle piattaforme più conosciute per investire in Borsa è eToro, che merita di essere considerato il broker migliore per il social trading. EToro è consigliato, tra l’altro, ai neofiti e a tutti coloro che si stanno avvicinando per la prima volta al mondo degli investimenti in Borsa. Il suo meccanismo social, poi, è una vera chicca, dal momento che consente di guadagnare e di imparare nello stesso momento.

Per capirne il motivo è sufficiente prestare attenzione alla struttura di questo broker, che in tutto il mondo conta già più di 10 milioni di iscritti.

Leggi anche: eToro in Italia è un buon broker per fare trading?

Il copy trading

Al di là della classica operatività con i CFD, poi, eToro consente anche di investire, tramite il cosiddetto copy trading, in maniera automatica. Con il copy trading è possibile copiare, in pochi clic, le operazioni di investimento effettuate dai più bravi trader della community, cioè quelli che hanno guadagnato di più. L’obiettivo consiste nella creazione di un portafoglio che includa non meno di cinque top trader.

Ma come funziona il copy trading? In pratica tutte le operazioni che vengono effettuate dal trader da cui si copia sono replicate nel conto dell’utente che lo copia in maniera automatica. È evidente che il vantaggio che deriva da questo meccanismo è duplice: da un lato si ha l’opportunità di guadagnare come i trader migliori; dall’altro lato si apprende da loro, monitorando e osservando tutte le operazioni che lanciano. Prova la demo di eToro facendo clic qui.

Questi sono solo alcuni dei tanti fattori che hanno contribuito a far sì che eToro diventasse la prima piattaforma al mondo per il trading online. Una piattaforma che, ovviamente, mette a disposizione anche la possibilità di utilizzare un conto demo.

Plus500

Il broker CFD Plus500 offre una piattaforma con più di 2000 strumenti finanziari sui quali investire attraverso i CFD. Ad ogni modo è sempre consigliabile ai principianti cominciare con un conto demo, sul quale si avranno a disposizione 40mila euro virtuali per imparare a fare trading.

Gli indici di borsa

Se si vuol essere in grado di decodificare l’andamento delle Borse conviene prendere dimestichezza con i principali indici di Borsa: essi comprendono un insieme di titoli che vanno ricondotti a una certa Borsa e a un particolare settore.

L’andamento di un indice azionario varia a seconda della performance totale dei vari titoli azionari che ne fanno parte: gli indici azionari non sono altro che un paniere di titoli. Le quotazioni possono essere conosciute in tempo reale, visto che sono proposte dai siti di settore e da quelli delle varie Borse, ma anche dalle stesse piattaforme dei broker.

Il calcolo degli indici azionari

Il calcolo di ciascun indice azionario viene effettuato in funzione del peso dei vari titoli che lo costituiscono sulla base di tre sistemi differenti:

  • Ciascun titolo si caratterizza per un peso specifico a seconda del prezzo

  • Le quotazioni degli indici hanno tutte lo stesso peso

  • Il peso di ciascun titolo viene conteggiato a seconda della capitalizzazione di Borsa

Nel momento in cui si prendono in esame i grafici degli indici azionari, è indispensabile tenere sotto controllo tre parametri di base, che sono il valore attuale, il valore minimo e il valore massimo. Naturalmente si deve tenere conto anche del tasso di variazione dell’indice nel corso delle 24 ore precedenti e del valore al momento dell’apertura della Borsa. Tutti questi fattori rivestono una fondamentale importanza dal momento che propongono una misura complessiva delle condizioni dell’economia di riferimento.

Ecco spiegato il motivo per il quale gli investitori apprezzano in misura notevole gli indici, e lo stesso vale per i trader alle prime armi: essi contengono una certa diversificazione al proprio interno, da cui non si può prescindere se si vuole investire in modo redditizio.

Il Nikkei, il Dax, il Nasdaq e il Dow Jones sono i titoli più conosciuti a livello planetario. Per quel che riguarda il nostro Paese, l’indice di riferimento è il Ftse-Mib, che comprende le 40 più importanti società che sono quotate alla Borsa di Milano.

I più importanti simboli azionari

Quando si parla di simboli azionari si fa riferimento a lettere in serie attraverso cui vengono abbreviate le denominazioni delle compagnie: in genere i simboli coincidono con il nome delle aziende, ma non è detto che ciò accada sempre. Accanto al simbolo, diverse compagnie propongono il proprio nome in modo da rendere più semplice il compito di riconoscimento. Sul fondo scorre il nastro telescrivente, chiamato Live Ticker, grazie a cui si possono conoscere le informazioni principali delle azioni.

La terminologia del mondo della Borsa, poi, include una serie di parole specifiche che riguardano le informazioni azionarie, che è indispensabile conoscere:

  • Div riguarda i dividenti che vengono pagati per ciascuna azione

  • P/E è la proporzione tra i prezzi e i guadagni

  • Close/Current Price corrisponde al prezzo al termine di una giornata in Borsa

  • Vol è il volume, vale a dire la quantità di azioni che sono state scambiate il giorno precedente

  • EPS è il guadagno per azione

  • Yield corrisponde alla percentuale di dividendi comparata al prezzo delle azioni

  • 52W high/low rappresenta la portata delle azioni che riguardano l’anno precedente, a partire dal prezzo più piccolo per arrivare a quello più grande

  • Mkt Cap è il termine che indica il valore complessivo di una compagnia nel mercato

  • Shares segnala la quantità di azioni in possesso di un investitore

  • Net Chg riguarda il cambio del prezzo di chiusura del giorno prima

  • High/Low è il prezzo di mercato più elevato confrontato con il prezzo di mercato più basso del giorno prima.

I parametri dei listini del mercato valutario

Se si vuol essere certi di conoscere e prevedere l’andamento delle Borse, dunque, è necessario interpretare le quotazioni delle azioni in modo ottimale. Questo vuol dire essere in grado di decodificare i vari parametri del listino del mercato valutario.

La capitalizzazione di una società, per esempio, corrisponde al prodotto tra la quantità di azioni in circolazione e il prezzo unitario di tali azioni. Nel momento in cui la capitalizzazione viene relazionata a un mercato, essa equivale al totale del valore dei vari titoli quotati ai prezzi di mercato.

Il calcolo del prezzo ufficiale, invece, avviene sulla base della media dei prezzi quotidiani in funzione dei volumi. Infine c’è la percentuale sul totale, che corrisponde al peso di un titolo, in relazione alla capitalizzazione complessiva di Borsa, espressa in percentuale.

Da questo si può dedurre che società con una capitalizzazione elevata finiscono per condizionare l’andamento degli indici di cui fanno parte. Se un trader ha intenzione di investire, pertanto, dovrebbe per prima cosa accertarsi delle condizioni delle società più importanti, poiché da esse dipende con tutta probabilità il futuro andamento della Borsa.

Nel novero delle società con la capitalizzazione più alta vale la pena di menzionare Royal Dutch Shell, Bank of China, Apple e Jp Morgan. Per quanto riguarda il nostro Paese, la società più capitalizzata è Eni.

Come interpretare l’andamento delle Borse

Prima di lanciarsi in un investimento con la speranza che si riveli redditizio, insomma, è necessario conoscere le nozioni fondamentali che riguardano i meccanismi che sono alla base dell’evoluzione delle Borse.

L'analisi di mercato

Per capire se un’operazione può essere profittevole, poi, è necessario compiere un’analisi del mercato di interesse, che prevede di valutare gli aspetti positivi e gli aspetti negativi degli ultimi tre anni, così da poter capire se si ha a che fare con sbalzamenti o si registra una costanza temporale.

Gli andamenti storici

Per compiere un’analisi dettagliata occorre iniziare dagli andamenti storici, e da lì partire per le previsioni future: insomma, si può cominciare a operare solo dopo aver studiato una strategia valida. Questa è la via da seguire per imparare, acquisendo sul campo tutta l’esperienza necessaria per evitare di esporsi a rischi superiori al necessario. È importante che gli investimenti siano mirati, ma soprattutto avvengano con un approccio progressivo: questo è indice di una notevole capacità di gestione dei propri capitali, oltre che personale.

Il calendario economico

Nella lista di elementi che possono tornare utili per prevedere l’andamento delle Borse c’è il calendario economico, che è quello che include tutti i dati macroeconomici più interessanti.

Riuscire a comprendere i dati è semplice, anche grazie a portali ad hoc che permettono di capire come leggere i dati. Per altro, molte piattaforme certificate – come eToro, per esempio – mettono a disposizione della clientela un servizio di assistenza finalizzato a garantire il supporto necessario.

Il demo è sempre uno strumento prezioso per esercitarsi con il trading attraverso i dati macro. Vale la pena di tener presente che i minuti precedenti alla diffusione di una notizia si registra un alto livello di volatilità, e con l’aiuto di una demo si può imparare a gestire le proprie emozioni. La dimensione psicologica, infatti, è uno degli aspetti decisivi per il buon esito di un investimento.

Scopri nel dettaglio cos'è e come usare il calendario economico nel trading

Come fare previsioni sull'andamento delle borse

Non sono certo pochi, dunque, gli indicatori previsionali su cui si può fare affidamento per interpretare l’andamento delle Borse. Bastano pochi e semplici accorgimenti per riuscire a operare con criterio sui mercati, anche se non si può prescindere dalla selezione di una piattaforma appropriata, con l’aiuto di un conto demo che permetta non solo di mettere alla prova le proprie strategie, ma anche di capire cosa significhi investire. Apprendere i termini tecnici e studiare i mercati sono due passi importanti dal punto di vista teorico, fermo restando che occorre fare anche pratica sul campo attraverso i conti demo.

Non esistono strumenti previsionali migliori di altri in assoluto, ma certo è che indicatori quali il MACD o l'RSI, abbinati allo studio del calendario economico, permettono di compiere previsioni redditizie. eToro, con il suo sistema di trading automatico, è uno dei broker di cui ci si può fidare.

Infine, è bene prendere consapevolezza del fatto che le previsioni di Borsa non potranno mai essere tutte indovinate e redditizie: chi sostiene di poter garantire previsioni sempre corrette sta solo proponendo un metodo di investimento fraudolento da cui conviene stare alla larga.

FAQ

Come prevedere l'andamento delle borse?

È molto importante seguire il calendario economico ed imparare a fare analisi tecnica e fondamentale dello sviluppo dei prezzi. Per farlo è necessario acquisire la conoscenza necessaria dei mercati.

Giorgia Pitti

Analista

Si occupa di Fintech e della finanza alternativa creando testi volti ad aiutare il piccolo medio investitore a muoversi sui mercati. Per quanto riguarda le cripto più famose, le altcoin e gli exchange ha provato diverse piattaforme e wallet, fornendo recensioni obiettive.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro