Differenza Futures e CFD: Cosa sono e Come investire

Marilena
December 2nd, 2020

Qual è la differenza tra Futures e CFD? Questa è una domanda che molto spesso si pongono gli investitori che preferiscono speculare a breve termine. Perché? Perché sia ​​i CFD che i futures sono due prodotti finanziari che hanno essenzialmente le stesse caratteristiche.

Tuttavia, il trading di CFD e il trading sul mercato dei futures presentano alcune differenze sostanziali di cui non tutti gli investitori sono consapevoli, nonostante siano strumenti sempre più "comuni".

Pertanto, con questa guida cercheremo di rispondere a tutte le domande relative alle differenze tra CFD e futures. Esamineremo anche alcuni fattori che dovresti sempre tenere a mente quando utilizzi la tua strategia di pianificazione finanziaria.

Cosa sono i futures?

I futures sono strumenti finanziari derivati ​​sotto forma di contratti negoziati sui mercati tradizionali. Pertanto, sono soggetti a ulteriore standardizzazione e controllo. Attraverso questi contratti, entrambe le parti, sia "il fornitore" che il sottoscrittore, accettano di vendere o acquistare una certa quantità di attività finanziarie in una certa data.

Spieghiamo meglio queste due caratteristiche dei futures:

  1. Possono essere scambiati su mercati regolamentati, attraverso le cosiddette stanze di compensazione, che agiscono come controparti a compensazione dei contratti dei futures. La stanza di compensazione è generalmente un'agenzia o entità indipendente che sovrintende e regola il corretto funzionamento di una borsa di futures.

  2. Sono contratti altamente standardizzati, le cui caratteristiche sono predefinite e non possono essere modificate dalle controparti. Queste caratteristiche rendono i contratti futures intercambiabili. Ad esempio, per annullare gli impegni derivati ​​dall'acquisto di un contratto, devi solo procedere alla vendita di un contratto simile. La standardizzazione implica la definizione di diversi parametri, tra cui la dimensione del contratto, la data di scadenza e il metodo di negoziazione.

Qui troviamo la prima differenza tra CFD e futures: hanno uno spread medio inferiore rispetto ai CFD perché il prezzo dei futures è quello "ufficiale" del mercato.

Qual è il mercato dei futures?

Il mercato dei futures ha avuto origine nell'industria delle materie prime perché agricoltori, minatori e produttori di petrolio volevano gestire il rischio di non sapere quale prezzo avrebbero ottenuto per il loro prodotto in futuro. È così che è nato il contratto a termine.

Il primo contratto a termine o futures fu stipulato nel 1851. Il bene in questione era il mais e il contratto è stato firmato con il Chicago Board of Trade (CBOT). Nel contratto, sia il venditore (un agricoltore) che l'acquirente (un'azienda industriale) si erano impegnati a partecipare a un futuro scambio di prodotti in cambio di denaro a prezzo fisso.

Da allora, il trading di futures ha attratto più mercati, acquirenti e venditori. È vero che il mercato dei futures è nato come uno degli scenari preferiti dai trader istituzionali, ma oggi sono sempre più i trader privati ​​interessati. In questo caso, l'investitore privato realizza un profitto scegliendo la giusta direzione nel futuro di un determinato mercato.

Inoltre, con lo sviluppo di nuove tecnologie e computer, molti trader hanno scelto di negoziare CFD sul mercato dei futures.

Leggi di più su cosa sono i CFD.

Come funzionano i futures

A differenza delle azioni, i contratti forward o futures hanno una data di scadenza. All'avvicinarsi della data compare il cosiddetto “rollover”, ovvero la rotazione del contratto che viene adempiuto al contratto successivo, che ha una durata maggiore.

Ma cosa succede se il contratto non viene rinnovato? In tal caso, il contratto futuro da voi negoziato verrà automaticamente cancellato, per effetto della ben nota regolamentazione “fisica” del contratto.

Facciamo un esempio. Supponiamo che tu abbia una posizione aperta nel contratto futures DAX e che non sia possibile rinnovarla alla scadenza. Questo contratto sarà valutato al prezzo di mercato e verrà accreditato o addebitato sul tuo conto di trading.

Allo stesso modo, si dice che il future sia un contratto simmetrico, nel senso che entrambe le parti (acquirente e venditore) sono obbligate a eseguire alla scadenza. In altre parole, il trader che acquista il future (colui che accetta di acquistare il sottostante alla scadenza) apre una posizione di acquisto (Long), mentre il trader che vende il future apre una posizione di vendita (short).

Tuttavia, dobbiamo tenere presente che nella maggior parte dei casi il trading di futures non si traduce nella consegna fisica dell'asset sottostante. In effetti, gli investitori preferiscono liquidare le loro posizioni rivendendo un contratto futures precedentemente acquistato o acquistando il contratto futures precedentemente venduto, perché ciò consente di risparmiare sui costi di spedizione.

Se invece il future giunge a scadenza, può finire per essere regolato in contanti (calcolando il valore monetario). O meglio, può essere regolato con la consegna fisica dell'asset sottostante. In questo caso, l'esatta quantità e qualità della merce consegnata viene fissata in base al mercato in cui viene scambiato il contratto. La dimensione del contratto definisce l'importo che il venditore deve consegnare all'acquirente per ogni contratto concluso.

Cosa sono i CFD?

I CFD (Contratti per Differenza) sono strumenti finanziari derivati ​​negoziati su mercati al di fuori delle Borse. Questo è il motivo per cui i CFD possono essere facilmente adattati al trading online e questa è una differenza tra CFD e futures. Pertanto, fare trading con i CFD significa fare trading in modo semplice e veloce senza dover seguire le procedure tradizionali.

Scopri-i-vantaggi-unici-della-piattaforma-di-CFD-trading-di-eToroCiò significa che il trading di CFD porta vantaggi significativi. Per fare questo, basti pensare alla minima quantità di capitale necessaria per operare. Di conseguenza, i CFD diventano uno strumento speculativo disponibile anche per i piccoli investitori. Allo stesso modo, i CFD possono essere scambiati 24 ore al giorno o meglio in determinate ore molto più a lungo rispetto alle ore di mercato dei futures.

Un'altra differenza tra CFD e futures è che sono più adatti per investimenti a breve termine. Perché? Perché evitano il costo per le negoziazioni overnight che deve essere pagato al broker per mantenere una posizione aperta durante la notte. Ogni sera, infatti, è necessario pagare al broker una piccola percentuale, che se aggiunta può diventare un onere. Questo è il motivo per cui il trading di CFD si presta al trading intraday o scalping, così come a coloro che hanno posizioni di più giorni, ma non troppo lunghe.

Un broker ideale per il trading intraday grazie ai suoi bassi costi è IQ Option. Apri un conto demo su IQ Option e inizia a fare trading di CFD usando una demo gratuita o denaro reale con un deposito di soli 10 euro!

I migliori broker per negoziare CFD o futures

Oltre a trovare il giusto stile, mercato e strategia appropriata, è anche essenziale scegliere la migliore piattaforma per negoziare CFD e futures. Infatti i migliori broker sono quelli che offrono entrambi i prodotti. Alcuni di questi li abbiamo già brevemente accennati.

Scegli-la-migliore-piattaforma-di-trading-di-CFDIl seguente elenco contiene un riferimento ad alcuni dei migliori sul mercato:

  • Deposito Min: 50

    Licenza: Cysec 109/10

    Copia i migliori Trader

    Scelta TOP criptovalute

    Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 20 (con carta)

    Licenza: Cysec 319/17

    Proposte senza commissioni

    Formazione Gratuita

    Il 67,7% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.

  • Deposito Min: 10

    Licenza: Cysec 247/14

    Chat utenti in italiano

    Deposito Minimo Basso

    I CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di subire perdite in poco tempo a causa della presenza della leva. Il 84% dei conti degli investitori retail subisce delle perdite durante il trading con CFD con questo fornitore. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e considerare se puoi permetterti di correre il rischio di perdere il tuo denaro

  • Deposito Min: 100

    Licenza: Cysec 250/14

    Tra I migliori broker CFD

    Ampia scelta Criptovalute

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76,4% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

  • Deposito Min: 0

    Licenza: dnb 82510245

    Compra azioni a prezzi molto bassi

    Senza costi nascosti

Il mercato dei futures è raramente presente sulle piattaforme di altri broker ed è un'opportunità da non perdere. Per esempio eToro offre anche la possibilità di fare trading sui future di materie prime.

Differenza tra CFD e futures

C'è più di una differenza tra CFD e futures. Ad esempio, i futures vengono negoziati direttamente all'interno del mercato regolamentato, mentre i CFD vengono negoziati al di fuori della Borsa. Questo rende i CFD meno standardizzati e più facili da negoziare online.

Questo crea una differenza tra CFD e futures, poiché il prezzo dei futures è sempre chiaramente indicato, rendendolo unico per il mercato. D'altra parte, il prezzo dei CFD può variare liberamente a seconda del broker online, come nel caso dei broker Market Maker.

Inoltre, gli spread dei CFD sono generalmente più ampi di quelli dei Futures e i Futures hanno una scadenza fissa. Al contrario, i CFD generalmente non scadono, sebbene siano considerati prodotti di investimento a brevissimo termine, a differenza dei Futures, che sono a più lungo termine.

Riassumiamo le principali differenze:

  • Data di scadenza: i futures sono mensili o trimestrali mentre i CFD generalmente non hanno una data di scadenza.

  • Intermediario: i futures vengono negoziati tramite una borsa (CBOT, CME, NYMEX), i CFD con una controparte (il broker).

  • Dimensione del contratto: i futures sono caratterizzati dall'essere contratti di grandi dimensioni, mentre i CFD richiedono spesso un piccolo capitale. 

  • Mercato in cui vengono scambiati: i CFD possono essere scambiati in più di 3000 mercati, mentre i futures hanno meno mercati disponibili.

Vantaggi

Prezzi in piena trasparenza: i futures vengono negoziati apertamente su borse pubbliche come il Chicago Mercantile Exchange. I prezzi riflettono accuratamente il mercato sottostante poiché vengono spesso acquistati e venduti da investitori istituzionali e società commerciali.

D'altra parte, con i CFD il prezzo viene calcolato dal mercato dei futures sottostante e adattato alle commissioni del broker. Queste commissioni tendono a diminuire nei mercati liquidi, ma ad aumentare leggermente nei mercati più esotici non pesantemente scambiati.

trading-etoro-commissioniConvenienza per gli investitori di fascia alta: i tassi a termine tendono ad essere bassi nei mercati più grandi, il che si traduce in buone opportunità per i trader che negoziano grandi volumi grazie al risparmio sui costi.

Tuttavia, il trading di CFD è ancora più vantaggioso rispetto al trading sul mercato dei futures, poiché questi ultimi richiedono molto più capitale iniziale rispetto ai CFD.

Svantaggi

Contratti molto grandi: fare trading nel mercato dei futures significa acquistare contratti con una quantità standardizzata di una merce o di materia prima. Pertanto, non è possibile ridurre queste quantità o dividerle per ogni tipo di prodotto.

Tuttavia, una differenza tra CFD e futures è che con i CFD puoi regolare la dimensione del contratto in base alla tua gestione del rischio e investire con lotti e micro lotti (0,01) in quasi tutti gli strumenti.

Date di scadenza: ogni contratto futures ha una data di scadenza, quindi il valore del contratto svanisce con l'avvicinarsi della data di scadenza. Pertanto, anche se volessi mantenere la posizione aperta più a lungo, probabilmente non potresti.

Anche in questo caso, una differenza tra CFD e futures è che i CFD non hanno una data di scadenza, quindi sono più flessibili, dando al trader la possibilità di abbandonare la sua posizione in qualsiasi momento.

Meno mercati disponibili: sebbene siano disponibili numerosi mercati futures, non sono nulla in confronto al volume dei mercati in cui è possibile negoziare CFD.

Questo è il caso di eToro, che offre più di 20.000 asset. Puoi vedere tutti i prodotti disponibili sulla piattaforma di trading e fare pratica con un conto demo gratuitamente (clicca su questo link per aprire un conto eToro).

Come investire

Non c'è molta differenza tra CFD e futures in quanto ad operare. In ogni caso, è importante conoscere le date di scadenza dei mercati a termine, nonché la gestione del rischio e la dimensione del contratto. La buona notizia è che il processo per lo sviluppo di una strategia nel trading di futures o CFD è lo stesso.

Allora come possiamo investire? I seguenti fattori ci aiuteranno a considerare quale potrebbe essere la migliore strategia per il mercato dei futures o per il trading di CFD:

  • Quale stile di trading è meglio adottare? C'è un'ampia varietà di stili tra cui possiamo scegliere. 

  • È meglio essere un trader intraday o meglio fare trading sugli spread? La definizione di un piano è essenziale per costruire una base solida da cui negoziare.

  • Quali sono i mercati migliori per fare trading? Petrolio, materie prime? Ricorda che ogni contratto a termine ha dimensioni e importi minimi diversi che possono essere negoziati. Pertanto, gli investitori con conti di piccole dimensioni potrebbero avere difficoltà a negoziare sui mercati dei futures rispetto ai CFD.

  • Quale strategia dovrei usare? La tua strategia di trading ti aiuterà a definire i parametri di business in entrata e in uscita. A questo proposito, puoi utilizzare indicatori tecnici e studiare i grafici dei prezzi per aiutarti a prendere decisioni. L'importante è che tu possa mantenerti coerente con le tue decisioni.

Come investire in CFD

Facciamo un esempio. Se vuoi aprire una posizione rialzista sull'oro, devi scegliere tra queste due opzioni:

  • Comprare un CFD a un certo prezzo. A conclusione del contratto, se il prezzo sarà aumentato verrà liquidato il profitto. In caso contrario, si subirà una perdita.

  • Aprire una posizione ribassista. Per questo, bisogna scegliere l'opzione di vendere ad un certo prezzo. A conclusione del contratto, se il prezzo si sarà abbassato, verrà liquidato il profitto. In caso contrario, si subirà una perdita.

Fare trading di CFD significa negoziare un singolo prodotto derivato, cioè un contratto diretto tra due controparti (acquirente e venditore) e per questo motivo gli scambi non possono essere centralizzati.

Pertanto, devi negoziare i CFD attraverso controparti autorizzate e regolamentate per offrire i loro servizi, noti come broker online.

Inoltre, tieni presente che il CFD è un contratto non standard, quindi l'intermediario o il broker ha il diritto di offrire diverse dimensioni di contratto, margini e prezzi competitivi e metodi di negoziazione e rinnovo automatico alla scadenza del sottostante.

A tal proposito Plus500 offre un servizio di rinnovo gratuito. Scopri maggiori dettagli facendo clic qui e puoi anche ottenere una demo gratuita da provare.

Come investire in futures

In Italia, il mercato dei futures è accessibile tramite un conto specifico che deve essere aperto in una banca o una società di borsa (SIM) o intermediari specializzati. Il cliente deve depositare una quantità di denaro sufficiente a garantire i margini di negoziazione o una percentuale della dimensione del contratto definita dalla stanza di compensazione. Inoltre, è necessario disporre di un margine di variazione che rappresenti la liquidazione giornaliera dei profitti e la richiesta di fondi aggiuntivi a copertura delle perdite.

Ti sembra un po' complicato? In questo caso, puoi provare le seguenti alternative speculando sul prezzo di diversi futures grazie all'ausilio dei CFD.

FAQ

Cosa sono i futures?

I futures sono contratti finanziari in cui le controparti, acquirente e venditore, stipulano un accordo per lo scambio di una determinata quantità di strumenti finanziari alla scadenza del contratto, sia che si tratti di strumenti reali o finanziari, a un prezzo fisso.

Qual è la differenza tra futures e CFD?

La differenza tra CFD e futures è che con i CFD, il venditore di solito è il broker, mentre con i futures si fa trading direttamente con un acquirente reale o venditore del prodotto che si sta negoziando. Con un CFD, il trader deve tenere conto della differenza tra il prezzo di apertura e quello di chiusura del mercato sottostante.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro