Ordini di trading con Plus500: differenze tra short, long, stop loss e altri

Marilena
October 20th, 2020

Durante l’utilizzo di Plus500 ci si imbatte in differenti tipi di ordini di trading. Come sapere quale ordine trading fare? Che differenze ci sono tra i vari ordini trading? La sesta lezione della nostra guida si concentrerà proprio su questo. 

Capiremo queste differenze facendo un esempio di trading con Plus500, quindi se vuoi provare a seguire replicando lo stesso ordine sul tuo conto demo di Plus500 clicca qui per ottenerne subito uno e seguire la lezione passo passo. 

Continua a leggere per conoscere le caratteristiche di ogni tipo di ordine che si può effettuare con Plus500. Se invece preferisci iniziare da un ordine in particolare, selezionalo dal seguente elenco.

Aprire un Ordine Trading Long su Plus500

Questo tipo di ordine va effettuato se in base alle proprie previsioni si ritiene che il prezzo di un determinato asset procederà verso il rialzo

Se la previsione si rivelerà esatta, e quindi il prezzo inizierà effettivamente a salire, si possono ottenere dei guadagni. Viceversa, se il prezzo si muoverà nella direzione opposta, si subiranno delle perdite in base alla quantità di denaro investita. 

Se vuoi aprire un ordine Long su Plus500 dovrai cliccare su “Acquista” nella linea dell’asset da te prescelto, come vedi nello screenshot qui sotto. 

Come fare un acquisto su Plus500

Una volta cliccato su “Acquista” ti si aprirà una finestra dove potrai personalizzare il tuo ordine. 

impostazioni di un ordine di acquisto su Plus500

Aprire un Ordine Trading Short su Plus500

Un ordine short va aperto nel caso in cui, sempre dopo un’analisi dell’andamento del prezzo, si ritiene che il prezzo di un asset scenderà. Se questo avviene, si può ottenere un guadagno in base all’investimento effettuato e a quanto il prezzo scenderà. Viceversa, purtroppo si subirà una perdita. 

La modalità di apertura di un ordine short su Plus500 è speculare a quella che abbiamo analizzato prima per l’ordine long.

Preordine Long/Short con Plus500

Con Plus500 si può decidere di effettuare un preordine long o short su un determinato asset, impostando anticipatamente i parametri. Il preordine così come deciso dall’utente si attiverà solo nel momento in cui le condizioni previste dal trader si realizzano, cioè quando il valore dell’asset arriverà ad una precisa quota. 

Per visualizzare un esempio pratico, osserva il seguente screenshot basato sulle azioni Enel.

Come programmare un acquisto su Plus500Immaginiamo di valutare di effettuare un ordine long (o di acquisto) delle azioni Enel. Come vedi, abbiamo spuntato la casella “Acquista solo quando il tasso è”. Quindi, nella fattispecie, la piattaforma procederà all’attivazione dell’ordine solo se la quotazione arriva al valore 4,017 come indicato nel preordine. Questo valore ovviamente può essere modificato dall’utente, digitandolo per intero o usando i segni +/-. La percentuale che si può leggere sotto il valore 4,017, cioè 96%, è la percentuale di scarto positivo rispetta al tasso al momento del preordine, che è 3,979. Tutto questo si traduce in questo comando alla piattaforma Plus500: acquista Enel solo quando il titolo raggiunge un rialzo corrispondente al +0,96%.

Per quanto riguarda i preordini short, attivati in caso di previsione opposta a quella fatta per preordini di vendita o long, anche in quel caso si imposta un tasso e una quotazione. La percentuale verrà sempre calcolata in automatico. 

Stop Loss con Plus500

L’ordine stop loss (tradotto “blocca perdita”) è molto importante e naturalmente è disponibile anche sulla piattaforma di Plus500. Questo tipo di ordine va utilizzato per correre ai ripari nel caso in cui il mercato si muove in direzione sfavorevole al nostro ordine. La piattaforma, quindi, ritirerà l’ordine al raggiungimento della percentuale indicata dall’utente. La percentuale di uno stop loss indica quindi il livello massimo di perdita che il trader è disposto a subire. Dato che servono a fermare le perdite, si applicano sia a ordini long che short.

Per impostare uno stop loss si prosegue in questo modo: 

  1. selezionare lo strumento finanziario prescelto

azioni su Plus500

  1. Noi abbiamo scelto Exor e deciso di impostare un ordine long, quindi clicchiamo su “Acquista”. 

  2. All’apertura della finestra di impostazione ordine, si seleziona “Stop loss”.

ordine tradingQuindi, come si comprende dai valori riportati nell’immagine, l’ordine verrà ritirato dal mercato se la quota dovesse arrivare a 45,228, che corrisponde ad una percentuale dell’1,41% e ad un ammontare in euro di 16,23€. Come per il preordine, si può modificare l’importo usando i segni +/-. 

Man mano che si inizia a familiarizzare con l’uso dello stop loss, si capisce che la scelta migliore è non impostare i valori dello stop loss troppo stretti, perché potrebbe esserci un piccolo ritracciamento del valore dello strumento ma non un effettivo crollo o rialzo elevato del prezzo e quindi si rischierebbe di andare a chiudere una posizione potenzialmente redditizia solo perché il prezzo ha minimamente ritracciato.

Ricordate quindi che lo stop loss funziona a favore del vostro guadagno sia in caso di ordine short che di ordine long. In base al vostro tipo di ordine sarà la piattaforma stessa a farvi comprendere la situazione.

Take Profit con Plus500

L’ordine take profit è concettualmente simile allo stop loss solo che anziché concentrarsi sulla detenzione delle perdite, si concentra sul prendere i profitti che si sono generati fino a quel momento. 

Nel trading il concetto di avidità è da tenere sempre in forte considerazione e gestione. Sapersi accontentare del guadagno generato fino ad un certo momento per evitare di esporsi a delle inversioni di tendenza pericolose del mercato è un’ottima strategia. Lo stop limit aiuta il trader ad applicare questo concetto alla sua tecnica di lavoro. Se si ipotizza una pericolosa inversione del mercato ma si vuole cercare di portare a casa un guadagno di almeno di 100€ rischiando di perdere al massimo 10€ , si può decidere di fare saggio uso sia dello stop loss (impostandolo su -10€) che dello stop limit (impostandolo su +100€). 

Continuiamo con gli esempi di trading per capire meglio. Apriamo un ordine su Italia 40 (il CFD di FTSE MIB).

cfd-ftse-mib-plus500Ipotizziamo l’apertura di un ordine di Acquisto. 

ordine stop limit su Plus500Lo stop limit è stato impostato a 19.171 (a fronte di una posizione corrente di 19.040) con percentuale quindi di +0,69% e un ammontare di 262€. Lo stop loss è stato invece impostato su 18.913, una percentuale quindi del -0,67% per un ammontare di -254€. Utilizzare entrambi questi ordini si va a fare una sorta di trading automatico, con apertura e chiusura di un ordine ad valore prestabilito, senza dover controllare continuamente l’andamento del mercato. 

Se ti interessa conoscere meglio il mondo del trading automatico, leggi il nostro articolo sul Copy Trading di Etoro.

Stop Operativo con Plus500

Ora che abbiamo spiegato il funzionamento e l’utilità dello stop loss e del take profit, possiamo introdurre lo stop operativo. Si tratta di un ordine che va a potenziare lo stop loss. In che senso?

Lo stop operativo va a modificare i valori dello stop loss nel caso in cui il mercato si stia indirizzando favorevolmente. Si tratta quindi di un’ottimizzazione automatica dello stop loss per sfruttare al meglio le occasioni di guadagno che si presentano.

Facciamo un esempio pratico con il petrolio, come puoi vedere nello screenshot qui in basso. 

stop operativo plus500Lo scopo dello stop operativo è quindi di proteggere il guadagno che si sta generando nel caso in cui la posizione che abbiamo aperto stia andando nella direzione a noi favorevole. D’altra parte, però, andrà a chiudere l’operazione stessa se il prezzo dovesse cambiare direzione sforando il valore stabilito in pip (unità percentuali minime).

Stop Garantito con Plus500

L’ordine di Stop Garantito non è valido per tutti gli strumenti ma è particolarmente utile in caso di mercato con un’alta volatilità. L’esigenza di uno stop garantito in situazioni di forte instabilità è molto utile per rafforzare lo stop loss. Questo perché in alcune situazioni lo stop loss non viene eseguito al momento preciso in cui l’abbiamo stabilito, generando così un’ulteriore perdita non programmata. Con lo stop garantito, invece, la chiusura viene effettuata forzosamente al prezzo stabilito a prescindere dai movimenti repentini del mercato.  

Nel prossimo screenshot potrete vedere dove appare lo stop garantito nella finestra di impostazione dell’ordine. 

Come funziona lo stop garantito su Plus500La spunta su chiusura garantita applicherà questo tipo di ordine e addebiterà un costo extra nello spread. Lo stop garantito si può applicare solo in concomitanza dell’apertura di un nuovo ordine e non è attivabile su un ordine precedente. Inoltre, non si può disattivare o richiedere il rimborso dello spread ulteriore. Un altro limite di questo ordine è che non si può discostare troppo al prezzo dello strumento al momento dell’apertura dell’ordine stesso. 

Per ulteriori informazioni sullo stop garantito vi rimandiamo direttamente al sito di Plus500, dove troverete una chiara spiegazione come indicato nello screenshot qui sotto.

stop garantito plus500

Integrazione dopo la margin call

Se il capitale disponibile è vicino al margine di mantenimento, il broker attiva una “margin call”, cioè una sorta di avviso dello stato attuale del conto. Questa notifica può avvenire via via email che via telefono e ci indicherà la necessità di procedere per allontanare il valore del deposito dal limite del margine. Un po’ come se stiamo per finire la benzina e ci si accende la spia rossa sul cruscotto. A quel punto l’utente potrà decidere di procedere effettuando un deposito oppure chiudere la posizione che sta portando il capitale a scendere così in basso. Il broker, in mancanza di input da parte del trader, procederà chiudendo la posizione. 

Sarebbe meglio evitare di trovarsi in questa situazione scomoda ed è possibile farlo con un saggio uso dello stop loss, stop operativo e magari anche stop garantito. Se si effettua un controllo regolare del proprio conto ci si potrà rendere facilmente conto se ci si sta avvicinando pericolosamente alla margin call. Inoltre, ricordate di chiudere le posizioni che hanno raggiunto un livello accettabile di guadagno.

Passa alla lezione successiva: Come modificare un ordine su Plus500

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro