Costi e commissioni Capital.com

Paolo Corvetto
March 7th, 2022

Siamo giunti all’ultima lezione del nostro manuale Capital.com. Ultima, ma non meno importante: è sempre bene conoscere i costi a cui si andrà incontro iniziando l’attività di trading. Per provare la piattaforma puoi farlo da questa pagina ufficiale e accedere al conto demo.

Se prima vuoi leggere i passi da eseguire per aprire un conto dimostrativo, vai alla lezione 1 di questa guida. 

Capital.com: i costi 

Capital.com offre costi e commissioni tra i più bassi in assoluto rispetto ad altri broker noti. Vediamo nel dettaglio lo spread (cioè il costo nella sua funzione di intermediario finanziario), le commissioni overnight e i costi per accedere al servizio. 

Lo spread Capital.com

Il compenso del broker, detto spread, non è altro che la differenza tra il prezzo a cui il broker acquista un asset e quello a cui lo vende. Di solito quando acquistiamo un bene per rivenderlo si cerca di acquistarlo al prezzo più basso per rivenderlo al prezzo più alto. La differenza tra i due prezzi è il nostro guadagno. Questo è lo spread spiegato in parole semplici.

Lo spread di Capital.com è davvero così competitivo? Abbiamo fatto una breve ricerca sul titolo Amazon e confrontato gli spread applicati alla negoziazione. Chiaramente non è un calcolo esatto in quanto il calcolo dello spread dipende da una serie di variabili di mercato. Gli strumenti finanziari più volatili sono tipicamente soggetti a spread più ampi. 


Capital.com

eToro

Plus500

Capex.com

Azioni Amazon Spread

1.08

6.71

23.08

6.97

Capital.com aggiorna il suo sito per evidenziare come si mantiene concorrenziale rispetto agli altri broker: 

spread capital.comAggiornato all’8 febbraio 2022 alle 10:30

Capital.com: Costi e commissioni piattaforma

Capital.com inoltre è un broker a zero costi di commissione. Cosa significa? Significa che il broker non addebita costi per le seguenti operazioni:

  • depositare e prelevare denaro

  • utilizzare gli strumenti di analisi tecnica e fondamentale

  • visualizzare il grafico in tempo reale e per il materiale didattico presente sulla piattaforma.

Se trovi degli addebiti per movimenti di deposito o prelievo, probabilmente dipende dalla tua banca. 

commissioni capital.comMa che dire dei costi di conversione valuta, overnight e inattività? 

Costi di Conversione, Overnight e Inattività applicati da Capital.com

I costi di conversione vengono applicati nel momento in cui effettui un’operazione con valuta straniera. Il tuo profitto o la tua perdita viene convertito nella valuta del tuo conto di trading.

costi di Overnight vengono addebitati a partire dalle 23:00 del giorno in cui si è aperta la contrattazione e solo nel caso in cui non la si è chiusa. È un costo di finanziamento, ovvero degli interessi che il broker applica per mantenere aperta la posizione. Più lungo è il periodo in cui l'ordine rimane aperto, più aumentano proporzionalmente i costi di overnight. 

La cosa interessante è che Capital.com addebita giornalmente tali costi solo sulla leva fornita piuttosto che sul valore totale della posizione e in base alla dimensione del contratto. 

Contrariamente a ciò che fanno altri broker, Capital.com non addebita nessuna commissione di inattività.

In sintesi, quindi, possiamo attestare che Capital.com è davvero un broker competitivo che cerca di mantenere costi e commissioni il più bassi possibili.

FAQ

Quanto costa Capital.com?

I costi addebitati dal broker corrispondono essenzialmente allo spread, ad eventuali costi di overnight per mantenere aperta una contrattazione al giorno successivo e di conversione valuta.

Sono davvero così competitivi i costi addebitati da Capital.com?

Sì, lo sono. Capital.com offre spread tra i più competitivi.

Paolo Corvetto

CEO & Founder

È un analista dei mercati. Si occupa di borsa e trading online dal 1995. Ha scritto dei testi dedicati al mondo dei mercati finanziari e delle criptovalute. Ha particolare conoscenza dei mercati valutari e dell'impatto che i market mover oltre oceano possono avere sul dollaro e derivati.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro