Che cosa vuol dire investire nel Forex

Marilena
November 9th, 2020

Investire nel Forex significa ottenere un guadagno grazie alle oscillazioni del valore delle coppie di valute. Si tratta di un tipo di investimento non troppo difficile, a cui si può dedicare anche chi ha a disposizione un capitale modesto. Inoltre, non c’è bisogno di esperienza per iniziare a investire.

In effetti, persino coloro che stanno muovendo i primi passi in questo ambito possono conseguire profitti interessanti, a condizione di prendere le decisioni migliori e di riservare a questa attività il necessario impegno. Per quanto riguarda il capitale di partenza che occorre per cominciare a investire, poi, è sufficiente un importo ridotto: in generale bastano 250 euro, ma in alcune circostanze è possibile iniziare addirittura con 10 euro.

Un aspetto molto importante per chi vuole investire nel Forex, però, è rappresentato dalla scelta del broker con cui si dovrà operare. I broker non sono tutti uguali, e solo i migliori permettono di arrivare al successo e impediscono di compiere errori che si potrebbero rivelare anche molto gravi.

A ben vedere, è la scelta del broker che in molti casi segna la distinzione tra un investimento giusto e un investimento sbagliato nel Forex. eToro, per esempio, è uno dei Forex broker raccomandati, per il livello di affidabilità che garantisce.

eToro è un broker

  • Conveniente

  • Sicuro

  • Unico nel suo genere

Si tratta, infatti, del solo broker al mondo che offre agli utenti iscritti la possibilità di replicare le operazioni effettuate dai trader più bravi del mondo in maniera del tutto automatica.

È per questa ragione che grazie a eToro, anche se si stanno muovendo ancora i primi passi nel mondo del Forex, si ha l’opportunità di conseguire gli stessi risultati che vengono ottenuti da un investitore esperto. Al tempo stesso, sfruttando la possibilità di osservare in che modo agiscono i più bravi, diventa più facile imparare come si fa trading.

Leggi anche: “eToro in Italia è un buon broker per fare trading?”  

Le caratteristiche del Forex trading

Ovviamente prima di iniziare a investire nel Forex è indispensabile comprendere come si fa trading e che cos’è il Forex. Questa espressione in realtà è l’abbreviazione di Foreign Exchange, e segnala un mercato nel quale le valute straniere possono essere scambiate le une con le altre.

I meno esperti ritengono, in molte occasioni, che il Forex accolga le quotazioni delle valute. In realtà non è proprio così, dal momento che le quotazioni a disposizione sul Forex fanno sempre riferimento a coppie di valute.

Si pensi, per esempio, di essere interessati a comprare dei dollari: ebbene, questa valuta non potrà essere acquistata se non viene venduta un’altra valuta, come lo yen. Di conseguenza la quotazione sul Forex non riguarda solo il dollaro, quanto la coppia formata dallo yen e dal dollaro. Attraverso la quotazione di ciascuna coppia di valuta viene quantificata la forza relativa di una moneta in confronto con un’altra.

Una valuta diventa più forte nel momento in cui gli investitori ritengono che il Paese da cui è emessa garantisca interessanti occasioni di investimento; in caso contrario essa è destinata a diventare più debole.

Come funziona il Forex

Le quotazioni possono essere manovrate e orientate dalle banche centrali, per esempio attraverso un intervento sui tassi di interesse o mediante politiche espansive non convenzionali di tipo diverso. Dal 2008 in avanti, le banche centrali hanno avviato politiche molto espansive il cui obiettivo era quello di compensare le conseguenze della crisi economica.

Nella maggior parte dei casi, nel momento in cui una banca centrale aumenta i tassi di interesse la valuta viene apprezzata, dal momento che in teoria si dovrebbe avere a che fare con una migliore remunerazione degli investimenti.

In genere i governi cercano di fare in modo che le valute diventino più deboli. Una manovra di questo tipo, infatti, può assicurare almeno nel breve termine una crescita delle esportazioni. Tuttavia, è sul lungo periodo che si riscontrano le conseguenze negative, in quanto manovre simili finiscono per mettere in difficoltà i Paesi.

Le quotazioni del Forex, comunque, possono essere influenzate anche da molti altri fattori, come per esempio:

  • Il tasso di inflazione

  • Il bilancio dei pagamenti

  • Lo stato della finanza pubblica

Inoltre, per alcune valute può incidere anche la quotazione delle materie prime, mentre un’altra variabile importante è lo stato complessivo dell’economia, che viene misurato attraverso l’andamento del PIL o in funzione del tasso di disoccupazione.

Di certo il Forex è il mercato più efficiente a livello mondiale, ma anche quello più studiato e più grande. Gli investitori hanno a disposizione migliaia di servizi di segnali e di report, incluse le previsioni sul Forex. Va detto, comunque, che non tutti assicurano lo stesso livello di affidabilità, ed è necessario adottare una certa cautela per evitare le brutte sorprese.

Che cosa si deve fare per investire nel Forex

Una volta capito che cos’è il Forex, non rimane che cercare di comprendere in che modo investire in questo mercato. si deve partire dal presupposto che le oscillazioni delle quotazioni delle coppie di valute sono costanti, dal momento che esse si muovono senza soluzione di continuità per effetto delle variabili di cui si è parlato in precedenza.

C’è chi vende corsi che in teoria dovrebbero servire a imparare come si investe nel Forex e finge che il tutto sia molto complesso, ma è evidente che si tratta di un puro tornaconto personale. A ben vedere, la situazione è più semplice.

Investire nel Forex vuol dire lavorare sulle coppie di valute, e in particolare tentare di prevedere quale moneta diventerà più forte e quale, invece, diventerà più debole. Nel caso in cui la previsione si riveli corretta, si ottiene un guadagno.

Il contratto per differenza, spesso indicato con la sigla CFD, è uno degli strumenti più indicati per gli investimenti nel Forex. Esso permette di conseguire un ricavo che è proporzionale alla differenza tra il prezzo di apertura dell’operazione e di prezzo di chiusura della stessa.

Volendo, è possibile moltiplicare tale profitto facendo riferimento alla leva finanziaria, che però rischia di amplificare anche le perdite in caso di investimento sbagliato.

I CFD, in ogni caso, sono strumenti complessi. Inoltre espongono chi li utilizza al rischio di perdere il proprio capitale in breve tempo per effetto della leva finanziaria. Si stima che circa l’80% dei conti dei trader retail che utilizzano i contratti per differenza per negoziare finiscano per subire una perdita monetaria.

Leggi il nostro approfondimento su cosa sono i CFD

Perché-fare-trading-di-CFDQuesto vuol dire che ci si deve tenere alla larga dai CFD? No, ma solo che è necessario valutare con attenzione se il loro funzionamento è stato compreso a pieno e, soprattutto, se in caso di investimenti negativi ci si può permettere di fare a meno dei soldi che eventualmente andrebbero persi.

Anche se ci si dedica al trading come attività secondaria rispetto al proprio lavoro, non si deve sottovalutare il settore degli investimenti, poiché un atteggiamento superficiale potrebbe essere fonte di conseguenze deleterie per il patrimonio.

Quale broker scegliere per gli investimenti nel Forex

Scegliere un broker è un passaggio fondamentale se si è interessati a investire nel Forex. Il broker:

  • È un intermediario finanziario

  • Ha il compito di svolgere le operazioni che vengono immesse nel sistema dagli investitori

  • Si occupa anche di tenere in custodia i soldi dei trader.

I broker non sono tutti uguali tra loro, e accanto a quelli più sicuri e affidabili ce ne sono altri molto meno trasparenti e che non offrono le stesse garanzie. Tuttavia, il fatto che possano essere messi in atto sistemi fraudolenti in questo ambito non deve portare a pensare che il Forex sia di per sé un sistema poco affidabile.

Il consiglio è quello di puntare unicamente sui broker regolamentati, in modo da essere certi di non correre rischi. Le migliori piattaforme di trading sono operative in virtù di un’autorizzazione preventiva e sono monitorati dalla Consob, la principale autorità di vigilanza in questo settore nel nostro Paese.

Scegli-la-migliore-piattaforma-di-trading-di-CFD-1Nel caso in cui un broker si dovesse rendere protagonista di una violazione di legge, esso sarebbe destinato a venire chiuso, e il denaro sarebbe restituito ai trader. Gli investitori, dunque, sono tutelati sotto tutti i punti di vista, e hanno la certezza che i loro soldi siano al sicuro.

Il primo suggerimento da tenere a mente, quindi, è quello di operare solo con broker regolamentati e con una sede europea. Inoltre, devono essere privilegiati i broker

  • Gratuiti

  • Che non prevedono l’applicazione di commissioni

  • Che siano facili da utilizzare

Infine, l’ultima caratteristica da ricercare in un broker è la disponibilità di un account demo, vale a dire una piattaforma che permetta di esercitarsi e di prendere dimestichezza con il mondo del trading Forex attraverso soldi finti. Così, ci si può allenare e si ha l’opportunità di imparare a investire senza mettere a repentaglio il proprio capitale.

Potresti anche approfondire questo argomento: Le migliori piattaforme per il forex

Quali sono i broker Forex migliori

Come si sarà intuito, dunque, la scelta del broker da utilizzare quando si ha in mente di investire nel Forex è un aspetto di fondamentale importanza. Tra i migliori broker a cui fare riferimento ci sono:

Tutti e tre questi broker sono dotati della licenza Cysec, che è una garanzia di affidabilità e di sicurezza per i trader: infatti, testimonia che gli intermediari operano in modo legittimo e nel pieno rispetto delle normative in vigore a livello nazionale e internazionale.

eToro

EToro è un broker decisamente apprezzato dalla maggior parte dei neofiti del settore, perché è semplice da utilizzare, gratuito e soprattutto sicuro. Si tratta del solo broker in tutto il mondo che permette agli utenti registrati di copiare gli investimenti di altri utenti.

Diventa-un-popular-investorQuesto è possibile in virtù di un software innovativo, denominato Copytrading, per mezzo del quale si ha l’opportunità di cercare e di identificare i trader che hanno conseguito i guadagni maggiori negli ultimi tempi.

Di conseguenza gli utenti hanno la possibilità di decidere da chi copiare: a quel punto si occuperà di tutto il software, che in tempo reale riprodurrà ognuna delle operazioni eseguite dagli investitori che hanno acconsentito a farsi copiare.

Di conseguenza eToro si presenta come uno strumento prezioso per raggiungere risultati uguali a quelli dei trader più bravi. Vale la pena di usarlo perché è un sistema:

  • Gratuito

  • Facile

  • Che permette di osservare da vicino come operano i più bravi.

Iscriviti subito a eToro

IQ Option

In questa rassegna di broker per il Forex non ci si può dimenticare di IQ Option, che a sua volta riscuote un notevole successo tra i principianti. Le ragioni che dovrebbero indurre a sceglierlo sono numerose:

  • È un broker sicuro

  • Non sono richieste commissioni

  • La piattaforma è molto intuitiva e semplice da utilizzare.

Il vero punto di forza di IQ Option, però, va individuato nella possibilità di cominciare a investire con un capitale di soli 10 euro, a prescindere dal fatto che si voglia puntare sul Forex o su qualunque altro mercato finanziario.

Questa è una grande differenza rispetto a tutti gli altri broker, che in genere richiedono un deposito minimo iniziale di 250 euro: una cifra già bassa, che si riduce ulteriormente nel caso di IQ Option. Si tratta, insomma, di una piattaforma accessibile a chiunque.

I principianti che scelgono IQ Option, inoltre, possono usufruire dei tanti video corsi presenti nella sezione didattica del sito: veri e propri tutorial che forniscono tutte le spiegazioni di cui si può avere bisogno per investire nel Forex, iniziando dalle fondamenta per arrivare alle strategie più elaborate, che sono anche quelle più potenzialmente fruttuose.

IQ Option è un altro dei broker che permettono di usufruire di una demo senza vincoli, gratuita e senza limiti. Apri subito un account gratuito su Iq Option.

Investire nel Forex: come scegliere i corsi giusti

Per quanto possa essere considerato semplice, il Forex non deve mai essere ritenuto un gioco. Proprio per questo motivo, a meno che non si decida di sfruttare il meccanismo di Copytrading di eToro, prima di iniziare a investire conviene sempre trovare un corso su cui studiare.

Come-copiare-i-trader-su-eToro-1Un altro aspetto da non sottovalutare a proposito dei corsi Forex che si trovano in vendita in Rete riguarda il fatto che molti di essi si rivelano inutili. Insomma, costano un sacco ma a livello pratico servono a ben poco, magari perché sono stati scritti da professionisti del marketing che conoscono tutti i trucchi della manipolazione mentale ma che di Forex sanno poco o niente.

Ecco perché non è consigliabile investire migliaia di euro per comprare un corso i cui contenuti, con tutta probabilità, sono stati ricopiati da informazioni reperite in Rete. Chi li ha redatti con tutta probabilità nel corso della propria vita non si è mai dedicato al trading Forex, e quindi non ha conoscenze pratiche. Ecco perché si tratta di corsi fumosi e scritti in modo molto generico, con indicazioni teoriche che a livello pratico sono del tutto inutili.

Inoltre, prima di decidere di acquistare un corso Forex, è sempre meglio controllare su Internet le recensioni che ne parlano, così da farsi un’idea più chiara delle sue caratteristiche. Mettersi a studiare sui testi di un corso Forex che è stato venduto da un esperto di marketing può rivelarsi non solo inutile, ma addirittura pericoloso.

Nel caso in cui nel Forex si applichino concetti inesatti o regole sbagliate, infatti, si corre il pericolo di investire male e, di conseguenza, di perdere il proprio denaro. Non ha senso neppure frequentare i forum dedicati al Forex, a maggior ragione se italiani: scegliere come risorsa informativa per studiare sarebbe un grave errore.

I segnali Forex

I segnali Forex non devono essere interpretati come dei suggerimenti di investimento, nel senso che è sempre il trader alla fine dei conti che decidere. Tuttavia rappresentano un prezioso aiuto per evitare errori quando si investe nel Forex.

L’erogazione dei segnali può avvenire:

  • Su Telegram

  • Tramite la posta elettronica

  • Per mezzo di applicazioni specifiche

Su Internet si possono trovare in vendita numerosi servizi di segnali Forex, e ovviamente è indispensabile adottare tutte le cautele del caso per scegliere i migliori. Come si è visto nel caso dei corsi Forex, anche in questo ambito gli esperti di manipolazione mentale e i professionisti del marketing si danno da fare, mettendo in vendita per cifre notevoli servizi di segnali che vengono spacciati come miracolosi.

Nel caso in cui si caschi in questo tranello, si finisce per gettare il proprio denaro per acquistare un servizio che non serve a niente. Ma non è tutto, perché il pericolo è anche quello di perdere altri soldi per colpa di investimenti poco avveduti.

Inoltre, ci sono servizi che neppure inviano segnali: in questo caso è facile rendersi conto di essere stati abbindolati, ma almeno non si finisce per credere di poter guadagnare in virtù di segnali che poi si rivelerebbero sbagliati.

Le opinioni sul Forex trading

Se si ha in mente di cominciare a fare trading con il Forex, può essere utile scandagliare il web in cerca di opinioni in merito. Il problema è che i commenti degli internauti a questo proposito non sono sempre affidabili, anche perché in molti casi derivano da errori di valutazione piuttosto grossolani.

Non sono pochi, per esempio, coloro che ritengono che il sistema del Forex sia poco trasparente. Invece non è vero, e non si corrono rischi a patto di investire:

  • Con una piattaforma affidabile

  • In maniera seria

  • Con oculatezza.

Ciò non vuol dire che il mondo del Forex sia del tutto esente da trappole e tranelli: in effetti vale sempre la pena di tenere aperti gli occhi per evitare brutte sorprese. D’altro canto, non si deve neppure pensare che il trading Forex rappresenti un modo per diventare ricchi o per fare denaro con facilità.

Gli investimenti nel Forex in teoria possono garantire ricavi molto elevati, ma ci può avvenire solo se si dedica a tale attività un bel po’ di impegno. Non è nemmeno vero che investire nel Forex sia complicato. Anche se ovviamente non è un gioco. Grazie ai corsi migliori di questo ambito è facile capire i segreti di questo settore, mentre le piattaforme sono decisamente semplici da utilizzare.

Potrebbe anche interessarti: “Cosa bisogna davvero sapere sui Forum di Trading Online”

È meglio investire nel Forex o in Borsa?

Tanti investitori alle prime armi si domandano se sia meglio investire nel Forex o in Borsa. La differenza principale è che con il Forex a essere scambiate sono le coppie di valute, mentre in Borsa lo scambio riguarda le azioni delle aziende, vale a dire le loro quote. Non ci sono differenze, invece, per quel che riguarda il funzionamento tecnico.

Infatti, le piattaforme che permettono di investire nel Forex possono essere utilizzate anche per investire in Borsa. Di conseguenza non ha senso stabilire a priori se sia più conveniente investire nel Forex o in Borsa, in quanto la decisione è sempre frutto di una scelta personale.

Leggi anche: “Come Investire Quando la Borsa Crolla”

Per investire nel Forex è necessario imparare a usare i segnali Forex e prendere dimestichezza con l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. Se si vuole operare in modo autonomo si può fare affidamento sui migliori corsi Forex, ma in alternativa è possibile anche copiare gli investitori più bravi attraverso il Copytrading.

Esistono un sacco di strumenti, dunque, che permettono potenzialmente a chiunque di ottenere dei ricavi anche se si parte da zero. Tuttavia per non correre rischi è importante optare solo per broker

  • Facili da utilizzare

  • Che garantiscano alti standard di sicurezza

  • Senza commissioni.

Se ci si accinge a dedicarsi al trading Forex, è necessario tener presente che non si sta parlando di un sistema per diventare ricchi dall’oggi al domani, ma di un investimento molto serio: questo vuol dire che per ottenere risultati è necessario studiare molto e impegnarsi con pazienza. Grazie alle oscillazioni del valore delle coppie di monete è possibile guadagnare: se è vero che investire nel Forex è tutto sommato semplice, è altrettanto vero che solo con lo studio si possono ottenere i risultati auspicati.

FAQ

Cos’è il Forex?

Il Forex è un mercato che mette a disposizione una vasta gamma di opportunità. La parola deriva da Foreign Exchange, e segnala la caratteristica peculiare del mercato: lo scambio di valute straniere. Per essere più precisi, il riferimento è rappresentato dalle coppie di valute.

Come funziona il Forex?

Investire nel Forex vuol dire puntare sulla crescita o sulla discesa delle quotazioni di una coppia di valute. Per fare trading Forex è necessario affidarsi a un broker, che svolge il ruolo di intermediario finanziario e che rende effettive le operazioni decise dal trader.

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro